Come viaggiare di più spendendo di meno

Mini Guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

3 minuti di lettura
Barcellona in tre giorni è divertimento, feste, cibo, mercati e colori. Tre giorni di attività low cost, di notti a poco prezzo, di mare e di funicolare, di attività all'aperto, musei e cultura.

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma soprattutto cosa mangiare, dove scovare il miglior caffè italiano e cosa vedere di più bello. Non spaventatevi dunque per gli innumerevoli consigli che vi daremo, li abbiamo anche selezionati, ma più di così non riusciamo :) I consigli per un viaggio low cost a Barcellona di circa 48 ore, quindi 3 giorni circa, prevedono un tour vivace, intenso e divertente. Iniziamo dalle cose più facili, ma quelle più necessarie per un viaggio, l’alloggio.

case-barcellona

Dove dormire a Barcellona? Barcellona, nonostante si trova in Spagna è una città non troppo economica, è una città che ha dei prezzi europei, a partire dall’alloggio. Dormire in un ostello sembrerebbe la soluzione migliore per risparmiare qualcosa, ecco allora che vi consigliamo l’Ostello Kabul, da preferire senza dubbio all’Hostel Express…se non trovate posto nel primo provate il secondo. Ricordatevi soltanto che dal 2012 anche a Barcellona si applica una tassa turistica negli hotel.

barcellona-vedere

Dove scovare un buon caffé a Barcellona? Molti italiani sanno stare senza caffè all’estero anche per una settimana intera, se non siete tra questi, ecco un locale che vi consigliamo, testato dalle nostre italianissime Autrici, si chiama La Pepita.

Dove divertirsi a Barcellona? A Barcellona basta avere voglia di uscire e il divertimento è assicurato. In questo caso il divertimento è davvero vario, dalle discoteche ai mojito in spiaggia, dalla cultura alle uscite in Vespa, sì a Barcellona si può. Per quanto riguarda i mojito qui a Barcellona si dice che esistano i più buoni della Spagna,, se siete interessati a una serata “tranquilla” invece un giro sulla Rambla non si nega mai e magari potrebbe scapparci un salto al Pub El Bosc de les Fades, un pub immerso nel verde con birra a volontà, vi sentirete delle fate o degli gnometti :D

casa-mila

Se volete provare qualcosa di tipico prendete un vermut, ma non fatelo a caso, scegliete una delle 6 migliori vermuterie della città e assaggiatelo con tutta calma! Se il vostro divertimento invece vuole essere più un divertimento cultura, a Barcellona non manca nemmeno questo. Noleggiate una Vespa, da Vesping che si trova sotto la Sagrada Familia e girate la città in vespa, ammirando le 6 attrazioni gratuite di Barcellona. Se volete invece andare a piedi potete prendere una guida a 4€ che vi farà scoprire in modo slow i quartieri di Barcellona che più preferite, andare con la Teleferica a Montjuic e vedere la città dall’alto.

teleferica-barcellona

Come muoversi a Barcellona? Barcellona si gira in metro o a piedi o come abbiamo appena visto in Vespa, se però volete girarla in autobus con la Barcellona Card, anche questo è possibile, un buon modo per vedere la città spostandosi da un punto ad un altro. Infine, come raggiungere Barcellona dall’Aeroporto El Prat? Niente di più facile per iniziare al meglio una vacanza :)

Mercatini di Barcellona Barcellona è meno famosa di Londra per i suoi mercatini tipici ma qualche bel mercato, di vestiti vintage e di frutta ce l’ha, non trovate? Come dimenticare la Boqueira? Ma ne sistono tanti altri di mercati di frutta e verdura colorati e più nascosti. Nel caso le nostre indicazioni non siano sufficienti per voi, ecco un’app per scovare tutti i mercatini della città spagnola.

mercato-barcellona

 

Dove mangiare a Barcellona? Il capitolo cibo è senza ombra di dubbio il più corposo. A Barcellona si può mangiare bene catalano, italiano, giapponese, si può mangiare bene la pizza e le tapas e c’è anche qualche ottimo ristorante per vegetariani e vegani, iniziamo subito allora! Una piccola guida sulle migliori tapas a 10€ è quello che vi serve per iniziare la vacanza nel migliore dei modi, avendo sempre con voi un’alternativa economica al pranzo o alla cena. Per quanto riguarda il cibo catalano invece potete provare i ristoranti del Raval o i Ristoranti di San Antoni. Per mangiare le tapas tradizionali provate l’Esquinica mentre se volete fare un tour delle tapas a Barcellona affidatevi a Excursiopedia, ve ne farà provare tantissime in una serata! A Barcellona si trovano anche tantissimi locali che propongono cibo da altri paesi, potete trovare il giapponese al Wakasa, il Tailandese al Petit Bankok o la Piadina da Santa Piadina, giuro che questa mi ha notevolmente colpito per la sua bontà!

la-rambla-barcellona

Chi non sa rinunciare alla pizza anche in vacanza o chi deve stare fuori per più di un mese può e deve provare la pizza I Napoletani mentre i Pinchos dovete assaggiarli da Txapela. Infine per i vegetariani e i vegani potete trovare interessanti alternative nel cuore della località spagnola. Di indirizzi ne avremo ancora e ancora e ancora, per questo vi invito a scovarli nel blog, abbiamo cercato di scegliere quelli che per noi erano davvero validi esperiamo vi aiutino a passare un bellissimo soggiorno nel vostro viaggio a Barcellona.

Foto di Bert KaufmannRob GilliesNikos Roussos

1992 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Italia, 5 posti sul mare da scoprire in inverno

Se amate il mare d’inverno, non perdete questo articolo con alcuni consigli per una vacanza originale alla scoperta di panorami mozzafiato e di tempo trascorso in lentezza. Da nord a sud Italia, non esiste luogo più affascinante del mare d’inverno: provare per credere!
News

10 consigli per viaggiare sicuri post Covid

Per viaggiare sicuri dopo l’emergenza sanitaria, una buona idea potrebbe essere evitare i luoghi affollati, quelli del turismo di massa: nel post vi diamo 10 consigli per non rinunciare alla felicità del viaggio mantenendo la sicurezza.
Destinazioni

Viaggiare in Italia: 10 mete insolite per il weekend

Una gita fuoriporta o un weekend lungo: ecco alcuni consigli per organizzare una visita sorprendente e originale in Italia. Giardini particolari, labirinti, antichi conventi e la meravigliosa Costa dei Trabocchi, lasciatevi ispirare dal post!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *