Come viaggiare di più spendendo di meno

News

Approvata la nuova tassa turistica a Barcellona da novembre 2012

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 3, 2012

Una notizia veloce ma d’interessa per le tasche di tutti i turisti che intendono viaggiare a Barcellona (o in Catalunya in generale) a partire dal mese di novembre 2012.

Infatti, a partire da ieri 1° di novembre, entra ufficialmente in vigore la tassa turistica approvata dal Governo Catalano per la quale tutti gli hotel e stabilimenti turistici caricheranno una tassa che va dai 75 centesimi ai 2€ e mezzo a seconda della categoria dell’hotel dove si alloggia. La tassa sarà ovviamente decrescente, partendo dal supplemento più alto di due euro e mezzo per gli hotel cinque stelle, a quello di un euro e dieci per i quattro stelle, per arrivare ai settantacinque centesimi per le altre categorie di hotel e il resto degli stabilimenti turistici. La nuova tassa turistica graverà sui pernottamenti per persona e per notte.

In questo modo, La Generalitat (l’ente che governa la regione Catalunya) prevede di recuperare circa 50 milioni di euro l’anno, che verranno destinati “alla promozione del turismo”.

108 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca 36 anni, calabrese di nascita, spagnola d’adozione. Viaggiatrice di vocazione. Due occhi (più quello della macchina fotografica sua grande compagna di viaggio) per guardare tutto quello che il mondo ha da offrirle e due gambe per muoversi seguendo le onde della sua passione.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

La Strada del Vetro in Germania, tappe e itinerario

In Europa non esiste solo Murano, c’è anche la Glasstraße, letteralmente la Strada del Vetro. Si snoda da Passau a Waldsassen nell’Oberpfalz per 250 chilometri. Le tappe e l’itinerario per vedere i musei, le gallerie a cielo aperto e i negozi di vetro.
Destinazioni

10 città della Spagna da vedere almeno una volta

La Spagna non è solo mare e divertimento, ma al contrario ha tantissimo da offrire in termini di natura, di storia e di panorami. Tutto dipende da ciò che stai cercando, perché in base alla regione cambierà la lingua, lo stile di vita e le attività da fare.
Destinazioni

Le meraviglie d'Irlanda: scogliere, isole e castelli

Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d’Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall’aereo. L’Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d’Irlanda.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.