Come viaggiare di più spendendo di meno

Diagon Alley
Destinazioni

Harry Potter ad Edimburgo: i luoghi che hanno fatto la storia

4 minuti di lettura
Quanti di voi, leggendo Harry Potter, hanno mai sognato di trovarsi direttamente nel mondo del piccolo maghetto? Quanti di voi si sono mai chiesti come ha fatto J.K. Rowling ad immaginarsi un mondo così meraviglioso? In questo articolo troverete una lista dei luoghi più iconici ad Edimburgo dove la scrittrice della saga ha trovato l'ispirazione giusta per creare il mondo magico di Harry Potter.

Questo articolo è stato aggiornato il Dicembre 13, 2021

Harry Potter è un fenomeno universale. Come dice la prof.ssa Minerva McGrannit nel primo capitolo della saga, questo mago piccino “diventerà famoso, non ci sarà bambino nel nostro mondo che non conoscerà il suo nome”. Nessuno ha mai avuto più ragione. Anche chi non si è immerso nelle pagine dei libri o tra le ambientazioni dei film, conosce il nome e la storia di Harry Potter. Ma la realizzazione del film e la creazione della saga non è circoscritta solo in una città, quale può essere Londra con il suo nuovo Warner Bros. Studio Tour London – The Making of Harry Potter. Anzi, una città europea che può essere realmente definita “la città di origine di Harry Potter” è Edimburgo.

J.K. Rowling vive a Edimburgo dal 1993 con sua figlia e ha scritto lì quasi tutti i sette libri di Harry Potter. In questo articolo si potranno trovare i luoghi più iconici di Harry Potter ad Edimburgo, dove l’autrice ha preso ispirazione per la creazione dei personaggi e dei luoghi magici.

Harry Potter

Harry Potter ad Edimburgo, i luoghi iconici

The Balmoral Hotel

J.K. Rowling ha terminato il settimo e ultimo libro di Harry Potter, Harry Potter e i doni della morte, al Balmoral Hotel ad Edimburgo. Il Balmoral Hotel è un lussuoso hotel a 5 stelle del XIX secolo situato vicino alla stazione ferroviaria di Waverley a Edimburgo. Appena si entra nell’hotel, superando la hall, al quinto piano si troverà la porta della stanza 552 nell’angolo, decorata con un gufo e un piccolo segno dorato: The JK Suite Rowling.

Oggigiorno è possibile affittare la suite a circa 2000 £ a notte. È una stanza adatta a due persone, di circa 55 metri quadri (quindi a tutti gli effetti è considerato un vero e proprio appartamento) ed ha la vista su Calton Hill, la collina più famosa di Edimburgo.

Le impronte di J.K. Rowling all’Edinburgh City Chambers

Una tappa fondamentale del tour ad Edimburgo alla ricerca dei luoghi di Harry Potter e della sua scrittrice è l’ Edinburgh City Chambers. Sotto i portici del cortile di questo edificio, sulla Royal Mile di fronte alla Cattedrale, ci sono le impronte delle mani di J.k Rowling. Mentre si percorre la famosa strada Royal Mile di Edimburgo verso il castello, si arriva alle Edinburgh City Chambers. Nel cortile ci sono impronte di mani dorate dei vincitori dell’Edinburgh Award. I turisti si aggirano ogni giorno davanti a questo luogo senza sapere di passare proprio davanti a una scultura di Harry Potter.

The Elephant House e Spoon Cafè

The Elephant House è il tipico bar scozzese, situato sul ponte George IV, che potrebbe quasi passare inosservato se non fosse per il fatto che qui l’autrice scrisse gran parte di Harry Potter e la pietra filosofale. Non a caso oggigiorno il bar viene definito il “luogo in cui nacque Harry Potter“. Inaugurato nel 1995, The Elephant House si è affermato come una delle migliori sale da tè e caffè di Edimburgo. Reso famoso come luogo di ispirazione per J.K. Rowling, che stava scrivendo molti dei suoi primi romanzi nella stanza sul retro con vista sul Castello di Edimburgo, il caffè è oggigiorno meta di tutti gli appassionati della saga. Nel sito ufficiale del caffè è possibile trovare un video-intervista all’autrice in cui narra la sua esperienza all’interno del luogo così tanto amato.

Anche Spoon Cafè è considerato un luogo di nascita della saga di Harry Potter, poiché fu insieme a The Elephant House il luogo di ritrovo di J.K. Rowling durante la stesura del primo romanzo. Purtroppo, a causa della pandemia Covid19, Spoon Cafe di Nicolson Street ha annunciato sui social media che le nuove restrizioni hanno reso impossibile il proseguimento dell’attività.

The Elephant House

Foto di: Viaggiautori

Victoria Street e Grassmarket

Victoria Street è nota per essere un’ispirazione per Diagon Alley, con una fila di abitazioni fatte di ciottoli, che si elevano verso l’alto formando le case tipiche del luogo potteriano, con più livelli che ospitano una folla di boutique e tetti a punta che toccano il cielo. Infatti nelle descrizioni di Diagon Alley, nel primo libro, l’autrice stessa recita così:

The brick he had touched quivered – it wriggled – in the middle, a small hole appeared – it grew wider and wider – a second later they were facing an archway large enough even for Hagrid, an archway on to a cobbled street which twisted and turned out of sight.

La parte descritta è quella in cui Hagrid con il suo ombrello tocca in maniera decisa e precisa i mattoni di un muro. Nel mezzo del muro apparve un piccolo foro che si allargava sempre di più, fino a mostrare una strada acciottolata che serpeggiava e girava fuori dal campo visivo. Improvvisamente, ecco Diagon Alley.

Diagon Alley

Greyfriars Kirkyard

A pochi passi da The Elephant House, dove Rowling ha scritto il primo libro, si trova Greyfriars Kirkyard, il cimitero principale di Edimburgo. In questo cimitero, i nomi dei personaggi di Harry Potter possono essere trovati ovunque. È qui che J.K. Rowling ha trovato la sua ispirazione per quanto riguarda le denominazioni di tutti i personaggi, quindi non c’è da meravigliarsi se ora è comunemente noto come il cimitero di Harry Potter. Cognomi quali McConnagal (la professoressa McGrannit), Riddle (il celebre mago cattivo Voldemort), Moody (il professore di Hogwarts), Scrimgeour (il ministro della magia nell’ultimo libro di Harry Potter) sono stati tutti presi da ispirazione all’interno del cimitero di Edimburgo.

George Heriot’s School e il Castello di Edimburgo

Due ambienti quelli di George Heriot’s School, fondata nel 1628, e del Castello di Edimburgo che furono l’ispirazione principale per la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Questa scuola privata si trova in un antico edificio che ricorda il castello per le quattro torri. Gli studenti che la frequentano sono suddivisi in quattro case: la casata rossa dei Raeburn, la casa verde di Lauriston, la casata bianca di Greyfriars, la casata blu di Castle. Un riferimento, quello delle casate, non molto casuale!

Porto di Potterrow e Potterrow Street

Potterrow Street è una via dell’Università di Edimburgo (dove oltretutto J.K. Rowling ha insegnato) e si dice che abbia ispirato il cognome di Harry. Oltretutto, Potterrow Port (che si trova al di sotto di Potterrow Street) è stato sfondo per una scena del quinto film, Harry Potter e l’ordine della Fenice, nel momento in cui Harry e suo cugino Dudley scappavano dai Dissennatori nel sottopassaggio.

Potterrow Port

Foto di: Everything Edimburgh

Siamo giunti al termine di questo tour sui luoghi iconici di Harry Potter ad Edimburgo. Se vi interessa sapere ulteriori informazioni riguardo altri luoghi della saga, segnaliamo anche questo articolo recente sulla casa d’infanzia di Harry Potter che ora è disponibile per essere affittata su Airbnb.

17 articoli

Informazioni sull'autore
Asia è una viaggiatrice classe '96. Amante di scrittura e studiosa di lingue, non ama stare ferma. Romagnola d'origine e veneziana di formazione, ha vissuto anche in Irlanda per sei mesi. Le piacciono i viaggi di ogni tipo e ama definirsi "cittadina del mondo”.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Offerte low cost a Parigi per gli under 25

Parigi è considerata da molti una delle città più costose al mondo. Ma in realtà Parigi offre numerosissime offerte per i giovani cittadini europei under 25. Qui, si potranno trovare tutte le agevolazioni e riduzioni delle attrazioni più caratteristiche della capitale francese.
Destinazioni

Tour di un giorno nella Palermo delle leggende

Come quasi tutte le città d’Italia e del mondo, anche Palermo ha le sue leggende e le sue storie di fantasmi. In questo articolo consigliamo un tour di un giorno all’insegna del mistero che avvolge la città siciliana.
Destinazioni

Il nuovo centro storico di Rimini

La città della dolce vita, il centro del divertimento estivo di tutta la riviera romagnola. Ma Rimini non è solo questo. Rimini è storia. In questo articolo troverete tutte le informazioni riguardo il nuovo centro storico della città, fiorito in tutta la sua bellezza grazie a chi ha a cuore la propria storia e cultura.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Dieci attrazioni da non perdere a Oxford