Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Festa di San Martino a Venezia, storia e tradizione l’11 novembre

1 minuti di lettura

Come ogni anno, l’11 novembre a Venezia si festeggia in modo molto coreografico e sentito la festa di San Martino.

I bambini, in tale data, diventano i protagonisti delle strade: indossano lunghi mantelli e spade, prendono mestoli, coperchi e pentole (che spesso attaccano al collo) e battono per attirare l’attenzione dei passanti o delle persone chiuse in casa, nella speranza di avere qualche soldino per potersi comprare i dolcetti desiderati.

Spesso accompagnano il tutto con canzoni e filastrocche, talvolta molto semplici, altre più complesse ma sempre in dialetto veneziano: famosa è quella che dice “Oh che odori de pignata, se magnè bon pro ve fazza, se ne de del bon vin, cantaremo San Martin” (Oh che odori di cibo, se state mangiando che vi faccia bene, se ci date del buon vino, canteremo San Martino).

Ma perché questa usanza? La leggenda narra di un santo, Martino, che, incontrando un vecchio povero e infreddolito ma non potendo aiutarlo con denaro, sguainò la propria spada, tagliò il proprio mantello in due pezzi e ne diede una metà a quel vecchietto. Poco dopo, il clima si riscaldò e, dalle nuvole, spuntò un sole radioso. Da qui il famoso detto “Estate di San Martino”, come vengono definite ancora oggi le belle giornate di novembre.

In occasione della festività, tutte le pasticcerie di Venezia preparano il famoso dolce di San Martino, una gioia per gli occhi e per il palato: ha la forma del santo a cavallo con mantello e spada e si realizza con una pasta frolla decorata con glassa di zucchero e praline.

In questo periodo si può trovare lo stampo di San Martino in tutti i negozi di casalinghi di Venezia. Può, inoltre, essere interessante abbinare la visita della città in festa alla Biennale di Arte o di Architettura che, ogni anno, apre una finestra sullo stato di fatto della cultura a livello mondiale.

490 articoli

Informazioni sull'autore
Tutti i post scritti dai collaboratori di Viaggi Low Cost li trovate qui. Racconti di viaggio, consigli low cost, mete e tour insoliti per un viaggio davvero economico e i consigli degli insider. Segui tutti i canali social per rimanere aggiornato.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Come Muoversi

Treno storico nelle Marche: da Ancona per Fabriano e Pergola

Treno storico nelle Marche, la Ferrovia Subappennina Italica da Ancona per Fabriano e Pergola. Tutti i dettagli su dove è possibile prenderla, che giro prevede e come è possibile sfruttarla assieme alle biciclette per un viaggio green.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.