Come viaggiare di più spendendo di meno

Piadina romagnola ricetta
Ricetta

Ricetta della piadina romagnola: l’originale da fare in casa

2 minuti di lettura
Come preparare in casa da soli la ricetta della piadina romagnola: l'originale. Dopo un viaggio a Rimini e dopo aver assaggiato tante piadine, prova a fare da te la piadina romagnola, seguendo la ricetta della regina delle piadine: la ricetta della piadineria Dalla Lella.

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 22, 2020

La piadina romagnola è un piatto semplice, povero, della tradizione romagnola appunto. In Romagna le ricette si sprecano, chi mette più acqua, chi meno sale, chi mette lo strutto e chi il lievito. In realtà ci sono tanti tipi di ricette, non solo una. A qualcuno piace più alta, ad altri più sottile, a qualcuno piace più croccante e ad altri più morbida. Trovarsi a Rimini per un weekend e non assaggiare una delle 5 piadine più buone di Rimini, è un vero e proprio sacrilegio!

Detta così, sembrerebbe che una ricetta unica non esiste, ed è vero, ma esiste la ricetta originale della Regina delle piadine, Dalla Lella che la Lella ha pubblicato lei stessa nella sua pagina Facebook nel periodo del lockdown italiano (marzo, 2020).

Rimini Ponte di Tiberio

Rimini è una città davvero molto bella, al di là della piadina che comunque è uno dei piatti simbolo di questa città. Fare una visita alla città romana, fare un viaggio a Rimini di 48 ore e non vedere i simboli di questa città è un peccato, così come non assaggiare qualche piatto dei suoi famosi ristoranti. E una volta tornati a casa che si fa? Ovviamente si prova a replicare la ricetta della piadina più buona di Rimini, la piadina Dalla Lella.

Informazioni pratiche
Difficoltà: facile

Preparazione totale: 40 minuti circa
Preparazione: 10 minuti
Riposo in frigo: 30 minuti
Cottura: 10 minuti
Dosi: 6 piadine

Impasto piadina romagnola

Ingredienti

Per il piatto:
1 kg di farina
1 pizzico di sale
2 etti di strutto (oppure olio di oliva ligure o olio di semi di girasole)
acqua del rubinetto

Preparazione Piadina Romagnola

Una volta messi assieme tutti gli ingredienti su un piano di legno, iniziare a impastare. Per realizzare la vera piadina romagnola è necessario tempo, pazienza e la voglia di impastare a mano. Ci vuole una bella dose di manualità che si acquisisce nel tempo. La pasta nel suo complesso non va impastata molto, ma deve risultare liscia. Lavorate l’impasto facendolo diventare un rotolo di pasta e poi tagliate il rotolo e formate delle palle di pasta. Ciascuna di quelle palle, sarà una delle piadine romagnole che realizzerete.

Piadina romagnola

Le palle di pasta vanno messe a riposare in un piatto fondo, coperte da una pellicola. Il piatto va in frigo per riposare circa una mezz’ora. Una volta riprese dal frigo, con il quantitativo di farina indicato, ne verranno circa 6, ma l’altezza dipende molto da come piace la piadina romagnola, se molto sottile o più alta. Prima di stenderle con il matterello, le piadine vanno schiacciate. Vanno schiacciate perché così le piadine una volta stese con il matterello non si rompano. La Lella dice bene nel suo video, “la piadina è un corpo vivo, più la si lavora e più prende forza”.

Cottura

La teglia da piadina (il testo, come si chiama in Romagna), va messa sul fuoco che non deve bruciare, deve essere solo caldo. Per cuocerla, la piadina deve rimanere sulla teglia che è sul fuoco, solo qualche minuto, non di più (qualche minuto da una parte e qualche minuto dall’altra). Il fuoco non va messo troppo alto, la piadina va messa a fuoco medio.

Piadina farcita

Curiosità

Le piadine romagnole non hanno lievito. In alcune parti d’Italia vengono realizzate delle pietanze che sono simili alla piadina e che hanno lievito, ma la ricetta originale romagnola, quella della Lella (ma romagnola in generale) non ha lievito.

Sei interessato a provare le migliori piadine della Romagna? Io ti segnalo con vero piacere le 5 piadine più buone di Rimini, potrai sbizzarrirti!

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

2078 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
DestinazioniFederchicca

Space Invaders e dove trovarli nel Mondo

Gli Space Invaders come videogioco negli anni ’70, ma poi un artista francese riporta in auge il videogioco trasformandolo in arte e tappezza, letteralmente, tutte le strade del Mondo, ma soprattutto di Parigi, la sua città. Ecco la storia e come scovare gli Invasori.
Dove Mangiare

Dove mangiare l'anguilla a Comacchio

Mangiare l’anguilla a Comacchio, per provare qualcosa di locale, un sapore forte e deciso che in questa zona dell’Emilia Romagna è considerato un piatto unico. Scopri come e soprattutto dove mangiare l’anguilla a Comacchio.
Come Muoversi

Argine degli Angeli a Comacchio, la ciclabile in Romagna

Circa 5km di ciclabile a sud della Valli di Comacchio, è qui che si sviluppa la nuovissima pista ciclabile Argine degli Angeli. Sembra davvero di pedalare sull’acqua ed è una sensazione bellissima, tutto quello che devi sapere è nell’articolo.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Sigismondo Malatesta e i suoi castelli nei 600 anni