Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

2 minuti di lettura
Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.

Se ci si trova a Napoli, nella zona collinare e si cerca un ristorante dove poter assaggiare i piatti della tradizione culinaria partenopea senza rinunciare ad un pizzico di ricercatezza, allora Borbonika al Vomero è ciò che fa al caso vostro.

Il ristorante si trova in Via Kerbaker, a circa 300 metri dalla metropolitana fermata Vanvitelli e dall’omonima piazza. Un posto comodo da raggiungere con i mezzi pubblici (nelle vicinanze ci sono anche le funicolari) un pò meno con l’auto per il traffico. Il consiglio, in questo caso, è di lasciarla in parcheggio.

Polipo

Cosa non perdere da Borbonika: dai primi ai dolci

Borbonika propone tutti piatti della cucina napoletana, inclusi alcune pietanze di mare. Il menù però, è prevalentemente di terra. Tra gli antipasti degni di nota le polpettine al canestrello e l’impepata di cozze, molto buona. Tra i primi invece è davvero difficile scegliere.

Un premio per la sua delicatezza e al tempo stesso digeribilità, nonostante dagli ingredienti non lo si direbbe, va dato alla genovese. Decisamente uno dei classici della tradizione napoletana, dalla cottura lunga ed intensa.

Napoli vista

La genevose di Borbonika è qualcosa di eccezionale e indimenticabile, rigorosamente servita con gli ziti, viene quasi voglia di fare il bis una volta che si finisce il piatto. Non vanno dimenticati altri primi, pure molto gustosi, come i maccheroni alla scarpariello, semplici ma genuini e la pasta e patate con provola e porcini, una vera poesia. Come secondi la salsiccia dei borbone o il tris di carne al ragù, completano il pasto degnamente. Magari, accompagnati da una porzione di friarielli, la ciliegina sulla torta.

E a proposito di torta, i dolci, naturalmente sono tutti legati alla tradizione napoletana con qualche variante, come la cheesecake. Se si preferisce qualcosa di leggero, un tirababà è perfetto altrimenti, si può scegliere una delizia al limone oppure ancora una fetta di torta ricotta e pere.

Borbonika Napoli

Per accompagnare il pasto si può scegliere il vino che si preferisce all’interno di una carta dei vini, abbastanza fornita e dai prezzi più che abbordabili. Nella cantina di Borbonika non mancano grandi classici campani come il Greco di Tufo o la Falanghina. Anche tra i liquori, per accompagnare i dolci, c’è un’ampia scelta.

Un pasto da Borbonika: l’ottimo rapporto qualità-prezzo

Ed ora la sorpresa. Con un menù completo o quasi a base di piatti di terra, accompagnando il tutto con una buona bottiglia di vino, il prezzo è interessante. parliamo di non oltre 35€ a testa. Un prezzo che diminuisce sotto i 30€ se si opta, ad esempio, per un calice di vino o si divide tra i commensali qualche piatto. Va inoltre detto che le porzioni sono tutt’altro che esigue.

Napoli

I piatti sono ben presentati, curati e mai lasciati al caso. Il personale è cortese e disponibile. Il locale, carino e accogliente, è organizzato su due piani. Si entra dal piano strada, da un ingresso piccolino a cui si deve quasi far caso. Al piano inferiore si apre il ristorante con tutti i coperti e la cucina. L’unica nota negativa è che, proprio per la presenza di una scala un pò stretta, non è facile l’accesso per chi è dotato di carrozzella.

Detto ciò, una tappa da Borbonika che sia per pranzo o per cena, è super consigliata. Il suggerimento, se vi si capita soprattutto nel fine settimana, è in ogni caso di prenotare.

7 articoli

Informazioni sull'autore
Emanuela, o meglio Ela, come la chiamava suo padre, è appassionata di viaggi fai da te, ottimista, instancabile, curiosa e buona forchetta. Napoletana classe 84, con sangue misto pugliese, è fortemente legata alla sua terra. Per lavoro si trasferisce a Roma, dove vive da 10 anni. Viaggiare fai da te per lei significa prepararsi al viaggio, studiando ogni singola tappa e i luoghi meno battuti. Perdersi tra mercati, osservare le persone, assaggiare la cucina locale e stare a contatto con la natura è tutto quello che non deve mai mancare nei suoi viaggi insieme ad un pizzico di avventura. Oltre i viaggi, i suoi hobby sono la danza, la cucina e il decoupage. Sul suo blog This Must Be The Trip, racconta di itinerari, aneddoti e delle emozioni dei suoi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Panzerotti pugliesi, la ricetta originale

La ricetta originale dei panzerotti pugliesi, da replicare dopo un viaggio a Bari o per ricordare una vacanza. La ricetta originale dei panzerotti con mozzarella e pomodoro è fritta, non al forno.
Dove Dormire

Casa nella natura, dove andare in vacanza in sicurezza

Casa nella natura è il portale olandese che arriva in Italia. Una selezione di alloggi come baite, case di campagna, yurte, glamping o trulli dove dormire in mezzo alla natura e sentirsi sicuri in vacanza e lontani dai centri abitati.
Ricetta

Fregola sarda, la ricetta con il pesce e i frutti di mare

La ricetta perfetta della Fregola sarda, un piatto tipico della Sardegna. Tutti gli ingredienti e il procedimento spiegato passo dopo passo per realizzare anche a casa un buon piatto di fregola sarda con il pesce o i frutti di mare.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Napoli, percorso alla scoperta della Campania greca