Come viaggiare di più spendendo di meno

cammino santiago de compostela
Destinazioni

Viaggi a piedi: i sentieri più belli d’Europa

4 minuti di lettura
C'è forse qualcosa di più bello che scoprire un paese a piedi? Le giornate sono lunghe e faticose, ma ogni km percorso è una vittoria personale. I cammini sono viaggi lenti e pieni di significato e ti permetteranno di entrare a pieno nella vita di un paese, scoprendolo davvero.

I viaggi a piedi sono lunghi e stancanti ma danno un valore aggiunto all’esperienza che non è indifferente. Ogni tipologia di viaggio infatti è unica e rappresenta a pieno gli interessi di una persona. Ma sicuramente i cammini rendono il viaggio ancora più coinvolgente e ricco di ricordi. La fatica, il sudore e i tanti chilometri percorsi non avranno valore rispetto alla sensazione di gratitudine per aver concluso un trekking. Senza considerare che i panorami che si godono attraverso i cammini sono da perdere il fiato.

Generalmente una persona che ama i viaggi a piedi, nutre anche un forte legame con la natura e la sostenibilità. Non esiste infatti viaggio meno impattante per l’ambiente di uno fatto a piedi. Senza considerare che il contatto con la natura in questa tipologia di viaggio è totale.
Un viaggio a piedi è inoltre ideale per chi ama fare sport e allo stesso tempo ricerca pane e tranquillità, lontano dalla vita frenetica di tutti i giorni.

Se quindi ti ritrovi in questi caratteristiche, hai trovato l’articolo giusto che fa per te. Non importa se è la tua prima esperienza o se hai già fatto lunghi trekking. In questo articolo ti farò scoprire i viaggi a piedi più belli d’Europa e che potrai sperimentare in prima persona.

Viaggi a piedi in Europa: la via Francigena

La via Francigena è uno dei trekking più antichi della storia e ha origini nel VII secolo quando nacque l’esigenza di collegare il regno di Pavia con i ducati meridionali. Si crearono quindi dei sentieri, che nel corso degli anni divennero sempre più frequentati,  affermandosi come principali  asse di collegamento tra il Nord e il sud Europa.

La via Francigena è quindi un cammino che parte da Canterbury, una piccola città del Regno Unito, nell’Inghilterra meridionale e termina a Santa Maria di Leuca un paesino in provincia di Lecce, in Puglia.

La lunghezza del percorso è di circa 3.268 km per un tempo totale di quasi cinque mesi di cammino.

Già dalla fine del I millennio la pratica del pellegrinaggio lungo questa via stava assumendo importanza e nonostante i tanti anni trascorsi, ancora oggi questo cammino risulta uno dei più famosi. Sono infatti migliaia le persone che ogni anno percorrono una parte o l’intero cammino.

viaggi a piedi via francigena

Cammino di Santiago de Compostela, in Spagna

Il cammino di Santiago de Compostela è stato dichiarato come primo itinerario culturale europeo ottenendo anche da parte dell’UNESCO il riconoscimento di patrimonio dell’umanità.
Questo incredibile percorso veniva usato già dal medioevo per raggiungere la cattedrale di Santiago de Compostela in Spagna dall’Europa. Questo perché si credeva che l’interno della cattedrale ci fossero le reliquie dell’apostolo san Giacomo il Maggiore.
Ancora oggi sono migliaia le persone che decidono di percorrere parte di questo percorso, considerato come un profondo momento di introspezione e di sfida personale.

Anche se il nome può trarre in inganno in realtà esistono più percorsi che identificano il Cammino di Santiago, o meglio il punto di arrivo è sempre lo stesso, ma i punti di partenza possono essere molteplici.

  • Il camino francès è senza dubbio il percorso più conosciuto e più frequentato, ed è lungo circa 800 km, ovvero un mese di cammino. Il punto di partenza può essere sia Somport che Saint jean pied de port ma a prescindere dalla città di partenza poi i due passi si incontrano per arrivare fino a Santiago.
  • Il camino primitivo, è il più antico, inizia a Oviedo ed è lungo 319 km.
  • Il cammino portuguès, è il secondo percorso più popolare, può avere inizio a Lisbona o a Porto e attraversa il confine fino a Santiago.
  • Il camino inlgès, è un percorso utilizzato dai pellegrini che arrivavano dall’Inghilterra, ha inizio a Ferrol e in totale è lungo 113 km.
  • Il camino del norte ha inizio a Irun una città a confine con la Francia e attraverso i paesi baschi arriva fino a Santiago. E’ considerato parecchio impegnativo a causa di forti dislivelli ed è lungo 825 km.
  • Via de la plata, è il cammino che inizia a Siviglia e sale fino a Santiago ed è lunga 1.000km.

cammino santiago de compostela

England Coast Path, in Inghilterra

Si tratta del percorso costiero più lungo al mondo che collega l’intera costa inglese lungo 4.500 km.
È un progetto davvero recente tant’è che alcune sezioni di questo sentiero sono aperte mentre altre sono ancora in fase di realizzazione.
Attraverso questo incredibile percorso si avrà modo di scoprire le bellezze naturali dell’Inghilterra e di vivere un viaggio completamente immersi nella natura, rispettandola a 360°.
Nel sito ufficiale dell’England Coast Path potrai trovare tutti i dettagli, in modo da poter delineare al meglio la tratta del trekking più adatta a te.

cammino inghilterra

West Highland Way, in Scozia

Questo percorso è tra i più conosciuti e più percorsi in tutta la Scozia, non a caso è il più antico sentiero a lunga percorrenza del paese. È anche considerato un trekking semplice, ben segnalato e che non presenta dislivelli impegnativi. Proprio per questi motivi è l’ideale per persone meno esperte e che si vogliono cimentare in un cammino lungo ma non troppo impegnativo.
Il punto di partenza di questo trekking è dalla città di Milngavie, vicino Glasgow e arriva fino a Fort William. Il trekking è lungo 154 km dove si potranno ammirare tutte le bellezze del nord ovest della Scozia.
Il cammino dura all’incirca una settimana, durante la quale sarà impossibile non rimanere affascinati dai territori e dalla natura di quest’area della Scozia. Non a caso alcune scene del film di Harry Potter sono state girate in queste zone.

viaggi a piedi scozia

Heidschnuckenweg, Germania

Questo percorso grazie ai paesaggi che attraversa è considerato uno dei più panoramici di tutta la Germania, perché lungo il cammino si potranno ammirare boschi, foreste e piccoli borghi medievali.
Il punto di partenza è poco lontano dalla periferia di Amburgo e arriva fino a Celle.
Il trekking è lungo circa 223 km, è diviso in 14 tappe e può essere completato in circa 10 giorni. E’ considerato di facile/intermedia percorrenza dal momento che i non presenta dislivelli impegnativi.

 

Siamo giunti al termine di questo articolo sui viaggi a piedi più belli d’Europa, spero davvero ti sia stato utile questo articolo e che tu abbia trovato l’ispirazione che cercavi per il tuo prossimo cammino.

35 articoli

Informazioni sull'autore
Alice ama definirsi una viaggiatrice local, perché le piace entrare nel vivo di ogni paese che visita. E’ una grande amante dei roadtrip e dei viaggi zaino in spalla soprattutto oltre oceano.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Cosa c’è da sapere sui percorsi a piedi

Itinerari a piedi, cosa devi sapere se stai pensando di intraprendere il tuo primo trekking. Conosci il tuo itinerari, fai una lista di cose da portare e ricordati di avere sempre un piano B.
Come Muoversi

Campeggio e zaino in spalla: consigli e trucchi

Devi partire per un campeggio e non sai come organizzarti? In questo articolo scoprirai i consigli e trucchi più nascosti su come prepararsi al meglio per il proprio campeggio con lo zaino in spalla.
Curiosità

Viaggiare: come e dove trovare l'ispirazione

Sentire un profumo, ascoltare una canzone, leggere un libro, vedere un film. Queste attività sono comuni a tutti gli individui che, ispirati, decidono di partire per un viaggio. Ecco una lista delle cinque cose che maggiormente ispirano a viaggiare.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Cammino di Santiago: dove dormire e mangiare