Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Osservare le stelle in Sudafrica, a Karoo, con un telescopio ottico

1 minuti di lettura

 

Sudafrica, per molti, significa leoni, impala, giraffe, pinguini, balene, oppure fa riportare la mente a Nelson Mandela e al suo movimento contro l’apartheid o, ancora, può farci pensare al buon vino prodotto, alla famosa Garden Route, alla Table Mountain di Cape Town, a Capo di Buona Speranza.

E’ vero, il Sudafrica è tutto questo, ma è ancora di più. Ci sono panorami, zone, percorsi ancora incontaminati, poco conosciuti, non ancora invasi dal turismo e, per questo, spesso ancora più affascinanti.
Oggi vorrei parlarvi del Karoo, zona spettacolare a circa cento chilometri dalla costa oceanica in cui vi troverete certamente incantati di fronte a massicci montagnosi dai colori incredibili, kanyon profondi, stupendi percorsi panoramici e struzzi! Sì, proprio struzzi!

Si narra che la Regina Elisabetta I d’Inghilterra e Maria Antonietta fossero grandi estimatrici delle piume di struzzo, tanto che la caccia a tali animali divenne via via sempre più praticata, mettendo così a rischio l’estinzione delle bestiole in questione. Ecco così che un commerciante francese propose una ricompensa a chi fosse riuscito ad allevare e a far riprodurre gli struzzi in cattività. Negli anni settanta ci fu un nuovo boom nell’interesse a questi animali, la cui pelle venne utilizzata per la creazione di borse e portafogli e la cui carne iniziò ad essere apprezzata per la bontà e l’apporto nutrizionale della stessa. Il Karoo sembrò una zona molto adatta per le terre disponibili, l’abbondanza di acqua presente e per l’erba medica coltivata.

Fortunatamente, poi, il Karoo è riuscito a rimanere ancora abbastanza lontano dall’inquinamento luminoso presente invece in molte altre aree della terra; passeggiare in piena notte è un’esperienza indimenticabile, di cui difficilmente potrete dire di essere paghi. Sopra la vostra testa potrete ammirare migliaia e migliaia di stelle, sembra quasi di essere stati catapultati in un’altra galassia! Il territorio è stato considerato talmente adatto all’osservazione del cielo che, il primo settembre del 2005, è stato inaugurato il più grande telescopio ottico dell’emisfero australe, con un diametro di circa 10 metri.

I posti per dormire sono molti, dagli ostelli ai bed and breakfast alle famiglie che spesso si propongono per ospitarvi a modici prezzi.

21 articoli

Informazioni sull'autore
Uno zaino o un aeroporto la emozionano da sempre. Dopo la laurea ha iniziato a insegnare alle elementari, dove cerca di trasmettere ai bambini che le barriere fisiche e culturali possono essere superate. Sempre in movimento, adora intrufolarsi tra la gente emozionandosi di fronte ad ogni piccola scoperta. Si definisce viaggiatrice e non turista. Ha una grande passione per i mercatini, dove spesso ama assaggiare il cibo di strada. Da 10 anni viaggia col suo infaticabile compagno, vagabondo come lei.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Cosa vedere a Fez in tre giorni

Colore, cultura e bellezza: nel post, tutti i consigli su dove dormire, mangiare e cosa visitare nella splendida Fez, la perla del Marocco. Fez è un luogo che vi emozionerà moltissimo aprendovi ad una cultura diversa dalla nostra.
Dove Dormire

Marrakech, recensione Ostello Amour d'auberge

La recensione di una struttura centralissima e low cost nel cuore pulsante della Medina a Marrakech, storica città imperiale del Marocco. Servizi e comfort e una buona cucina vi aspettano!
Destinazioni

Visita a BabylonStoren, nelle Winelands sudafricane

Una delle zone più rinomate delle winelands sudafricane, Babylonstoren ha al suo interno Farm hotel, cottage, tre ristoranti e persino una Spa: un’esperienza davvero unica.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *