Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Istanbul: 2 hamam molto carini e per niente turistici

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 11, 2012

Oggi vi porto in un luogo speciale: l’hamam! L’hamam è il bagno turco, un rimedio eccezionale per eliminare lo stress, prendersi cura del corpo e della mente. Ci si sente più belli, una volta emersi dai fumi sulfurei del calidarium, dopo i vapori benefici del bagno e una bella passata con il guanto di crine.

La cosa più intrigante è il profumo. Entrare e sentire l’alloro (merito del sapone esfoliante) degli oli essenziali, in un ambiente così particolare, silenzioso, immerso nella storia. I bagni turchi di Istanbul sono davvero meravigliosi. Non potete venire a Istanbul senza visitarne almeno uno! Il più famoso (ma anche il più turistico in assoluto) è lo storico Cağaloğlu Hamam, a Eminönü.

A Cihangir, il quartiere dei liberi pensatori e degli artisti, creativi ed expats, giovani bohémien e italo-levantini, ci sono due hamam molto carini e autentici, assolutamente non turistici, che mi sento di consigliarvi. Uno è il Tarihi Furuzaga Hamami (Furuzaga Mah, Çukurcuma cad. num.6: Antikacilar Carsisi Beyoğlu  – tel. 0212 245 01 55) e l’altro è l’Ağa Hamamı (Turnacıbaşı Sokak, No: 66, Cihangir-Beyoğlu – tel: +90 212 249 50 27).

Gli ambienti di questi hamam sono semplici: disponibili a giorni alterni per uomini e donne offrono massaggi più trattamenti di bellezza. I massaggi maschili sono in genere più “vigorosi” (i massaggiatori sono certi energumeni!) mentre la sezione femminile offre massaggi decisamente più rilassanti. Con 35 TL (circa 15 euro) potrete concedervi il full scrub massage più lo schampoo-schiuma rigenerante al limone: vi rimetteranno al mondo, garantito! Se non avete un guanto di crine potrete comprarlo direttamente qui (5 TL).

24 articoli

Informazioni sull'autore
Elisa viaggiatrice senza orari, descrittrice e cercatrice di tesori. Ha sognato fin da piccola rocambolesche avventure in terre lontane, alla ricerca dei colori del tramonto. Dopo la laurea è partita, ha vissuto due anni in Australia e in Tasmania, poi ha insegnato inglese in Giappone tra i campi di riso. Ora vive a Istanbul, scrive per lavoro, ha sempre mille grilli per la testa e tanta voglia di viaggiare.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Samosa, la Ricetta originale indiana anche a casa

La ricetta dei Samosa indiani, snack sfizioso di tanti paesi del mondo. Non solo in India infatti, ma anche in Nepal, in Iran e altre località del Mondo. Nell’articolo tutte le informazioni per prepararli a casa, anche quelli vegetariani.
Ricetta

Barfi al cocco, ricetta del dolce della cucina indiana

Banfi al cocco, la ricetta delle palline di cocco tipiche della cucina indiana. Gli ingredienti e i procedimenti per creare uno dei dolci più conosciuti e tipici dell’India che si preparano e consumo in diverse occasioni di festa, come durante la festa delle luci indiana, il Diwali.
Destinazioni

Mosca: le attrazioni principali sono gratuite

Questo articolo è stato aggiornato il Maggio 12, 2021 Prima di partire per Mosca, mentre leggevo guide e ascoltavo testimonianze, più volte…
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.