Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Natale e Capodanno a Crotone, ecco perché

3 minuti di lettura
Crotone a Natale, cosa fare durante le feste e il Capodanno in Calabria, cosa mangiare e cosa visitare low cost.

Crotone, perché visitarla tra Natale e Capodanno? Perché è una delle province più a sud dell’Italia intera, vanta una delle offerte più ricche in termini di patrimonio storico culturale, con radici che affondano, solide, nel passato, donando completezza e stabilità all’identità sociale nel suo complesso.

Crotone_panorama

Ci sono voli low cost da Bergamo, Pisa e Roma con Ryanair che portano direttamente in città e, questa volta, il trend potrebbe essere invertito in direzione sud per i mercatini di Natale e la vacanza a cavallo di Capodanno. Sulla Sila si possono trovare anche le rigide temperature invernali e, facilmente, la neve che tanto accompagnano le comuni associazioni mentali e gli stereotipi legati al periodo natalizio.

Cosa offre Crotone nel periodo natalizio?

Xmas Invasion è il titolo dato a un evento a tutto tondo che inizia il 16 dicembre e prosegue, senza interruzione alcuna, bensì in crescendo, fino al 6 gennaio 2015. Il suo sottotitolo è parlante e va a completamento dell’invasione natalizia già annunciata: “mostre, incontri, concerti, teatro, degustazioni, socialità, aggregazione.”
Insomma, ce n’è per tutti, nessuno escluso, che il Natale è collettività, condivisione e coinvolgimento anche dei più restii.

Pitta 'mpigliata, dolce natalizio crotonese. Foto Flickr

Mercatini di Natale: il 21 dicembre in Via XXV Aprile e il 28 dicembre in via Mario Nicoletta ci saranno gli stand con l’esposizione di prodotti culinari e di artigianato locale, con il coinvolgimento dei commercianti della città, animazione per i bambini e l’immancabile Babbo Natale sulla slitta per la gioia dei più piccoli, altrimenti che Natale sarebbe?

Non mancheranno poi i cori gospel, gli spettacoli di danza, il teatro dei burattini e tanta buona musica diffusa dall’emittente locale Radio Studio 97.
Il lungomare cittadino ospiterà l’evento “Tra tradizione e innovazione” nei giorni 23, 25, 27 e 29 dicembre, è previsto il coinvolgimento dei giovani che potranno assaporare prodotti tipici.

Lungomare di Crotone in inverno. Foto Flickr

Cosa vedere a Crotone?

La storia vuole la città protagonista della Magna Grecia, del Medio Evo, del mondo arabo, dell’epoca di dominazione spagnola, che hanno formato dapprima l’ossatura cittadina, voluto la costruzione di castelli sulle colline circostanti e si case nobiliari, e influenzato cultura, lingua e cucina. Credo che tutto questo sia un ottimo punto di partenza per continuare a scoprire l’indubbia ricchezza che questa provincia può offrire.

In città, da non perdere, è il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, una visita alla torre del Castello e alla chiesa dell’Immacolata con la sua particolarissima cripta adibita alla conservazione di 490 teschi della confraternita.

crotone-isola

Fuori città, da evidenziare, è la presenza di ben 32 castelli nell’entroterra crotonese, eretti attorno al Quattrocento e recuperati negli ultimi dieci anni, a testimonianza dell’impegno preso dalle amministrazioni locali nei confronti del proprio territorio. Di particolare fascino sono il Castello di Caccuri e quello di Santa Severina, entrambi situati negli omonimi paesini.

Il primo, di proprietà privata, offre quattro alloggi in b&b con arredi recuperati all’interno della struttura stessa e utilizzati dai castellani residenti in epoche precedenti; il secondo è adibito a museo, aperto alle visite guidate grazie a volontari appassionati di storia locale. Entrambi offrono viste mozzafiato sulle vallate sottostanti e custodiscono un fascino senza tempo mantenuto vivo dal loro impiego per varie attività in epoca contemporanea, quali mostre, premi letterari, concerti.

crotone-castelli

E’ doveroso segnalare, inoltre, che Santa Severina è uno dei borghi più belli d’Italia grazie al suo Castello passato per mano di Bizantini, Normanni, Svevi, Angioini e Aragonesi e al Museo Diocesano che raccoglie suppellettili, paramenti sacri, tele, statue e opere d’arte in genere in cui si percepisce il massimo rispetto storico culturale per quanto ritrovato e raccolto nei secoli.

Da non dimenticare una visita, possibilmente guidata, a Capo Colonna, al suo museo e al sito archeologico, per poi trasferirsi a Le Castella, uno sguardo verso sud: si tratta di una delle punte più a sud d’Italia, oltre solo il Mediterraneo a perdita d’occhio e uno dei tramonti più incantevoli di tutta la Calabria.

Le Castella, inverno. Foto Flickr

Dove mangiare a Crotone?

In una delle piazze più centrali di Crotone, da dove si dipartono i corsi per lo struscio del weekend, si trova A ra gghijazza, una trattoria tipica, dove il cibo è curato, abbondante e prelibato. Una garanzia a mille portate, ma Crotone è anche questo: la sua cucina completa il racconto della città.

56 articoli

Informazioni sull'autore
31 anni, radici lombarde e una goccia di sangue austriaco nelle vene. Coordina la corporate communication delle filiali estere dell'azienda per cui lavora ed è in viaggio una decine di giorni al mese. Sa che la sua vita non potrebbe essere altrimenti. Ha una passione spiccata per i viaggi vissuti come apertura verso luoghi e culture che vanno a comporre inevitabilmente anche la sua. Ha un sogno nel cassetto: scrivere e raccontare di viaggi come opportunità per i più, a testimonianza che il viaggio e le sue emozioni possano davvero essere per tutti.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Come Muoversi

Treno storico nelle Marche: da Ancona per Fabriano e Pergola

Treno storico nelle Marche, la Ferrovia Subappennina Italica da Ancona per Fabriano e Pergola. Tutti i dettagli su dove è possibile prenderla, che giro prevede e come è possibile sfruttarla assieme alle biciclette per un viaggio green.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]