Come viaggiare di più spendendo di meno

Come Muoversi

Istanbul, come muoversi in Turchia

1 minuti di lettura

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Gennaio 6, 2013

Muoversi in Turchia non è molto difficile perchè la città di Istanbul mette a disposizione diversi tipi di mezzi pubblici dagli autobus alle metropolitane, per non parlare dei treni e dei taxi, mezzo privato ma molto comodo ed economico.

Se rimanete in città per pochi giorni il modo più economico per muoversi ogni volta che si utilizzano tram, metropolitana, autobus o barca nel trasporto pubblicoè utilizzare un gettone da 1.4 ytl acquistabile presso i vari punti delle stazioni. A prescindere dalla lunghezza o dal numero di fermate il costo della corsa non cambia.

Se invece rimanete in città per almeno 4 o 5 giorni è il caso di pensare a una situazione alternativa che fa risparmiare diversi soldi con un piccolo investimento. Comprando un AKBIL avrete la possibilità di usufruire di un dispositivo elettronico che funziona come un biglietto normale, utilizzabile su tutti i mezzi pubblici.

Il dispositivo funziona quando lo si accosta agli apparecchi appositi nel momento in cui si usufruisce di un mezzo pubblico. Le tariffe sono scontate rispetto ai regolari biglietti singoli ed è per questo che è molto interessante come proposta di trasporto, inoltre può essere ricaricato e necessita solo di un deposito in denaro che viene integralmente riconsegnato alla fine dell’utilizzo.

Le linee della metropolitana che si trovano ad Istanbul sono due, una localizzata della parte nord e l’altra più utile ai turisti nella parte centro sud della città. Gli autobus e i tram sono invece molto ben dislocati in tutte le varie zone della città e sono in linea generale moderni e affidabili. I taksi, così come vengono chiamati in Turchia sono come in Italia molto presenti e rispettonano la maggiorazione nelle fasce notturne.

Per chi è interessato a una vacanza a Istanbul non resta che cercare un buon ostello per un soggiorno poco costoso e ricco di fascino e cultura. Nel blog di viaggi low cost di Andrea trovate tutti gli ostelli migliori di Istanbul per una vacanza perfetta.

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

2081 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Indonesia: quando visitarla e guida all’ottenimento del visto

Uno dei sogni dei viaggiatori low cost è quello di visitare l’Indonesia. Hai già pensato a quando partire? Qui una guida sul clima indonesiano e su quando è più conveniente andare, ma soprattutto come procurarsi un visto indonesiano pre partenza.
Ricetta

Yakitori, ricetta per preparare lo street food giapponese

Yakitori, la ricetta degli spiedini giapponesi anche per vegetariani. In Giappone sono cibo da passeggio (street food) anche per vegetariani con il tufo invece del pollo. Ecco la ricetta per rifarli a casa durante una cena con gli amici (magari dopo un viaggio in Giappone).
Ricetta

Laddu, ricetta indiana dei dolci delle feste

Laddu, i dolci delle feste per la tradizione indiana. Si preparano in poco tempo, sono gustosi e piacciono tanto ai bambini. Se vi trovate in India e siete invitati a casa di qualcuno, è buona norma portare una scatolina di Laddu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.