Come viaggiare di più spendendo di meno

Come Muoversi

Cappadocia, tre modi per raggiungerla da Istanbul

1 minuti di lettura
La Cappadocia è una meta spesso tralasciata perché considerata difficile da raggiungere: ecco come farlo senza difficoltà in auto, aereo o bus.

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Acquista direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 15% in occasione dell’Estate e precisamente fino al 30 giugno compreso! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 22, 2018

Ultimamente la Turchia, nonostante la paura degli attacchi terroristici, è una meta molto gettonata e sempre più apprezzata.

Leggendo su vari blog e gruppi di viaggio ho notato che tanti si limitano alla visita di Istanbul e delle città vicine, trascurando una dei posti più belli: la Cappadocia.

La Cappadocia è stato sicuramente uno dei miei viaggi più affascinanti e indimenticabili.

Tanti la accantonano nel loro itinerario perché considerata lontana e più difficile da raggiungere.

Con questo post voglio darvi qualche consiglio per andare in questo luogo incantato, unico, che vi farà innamorare perdutamente.

Come raggiungere la Cappadocia

Di solito si sceglie come punto di riferimento Göreme, perché è il luogo con più attrazioni e strutture dove alloggiare.

1. Raggiungere la Cappadocia in auto

È il metodo meno gettonato perché il viaggio è lungo; secondo me non è impossibile, soprattutto se prevedete delle tappe intermedie.

Ci vogliono circa 8 ore, solitamente non c’è traffico e le strade sono ottime e percorribili.

Lungo il vostro tragitto potreste fermarvi ad Ankara e/o a Tuz Gölü, dove c’è il famosissimo Lago salato.

Con una semplice ricerca su Google, potrete trovare vari autonoleggi disponibili e organizzarvi dall’Italia (io consiglio sempre di affidarsi ai noleggi conosciuti in tutta Europa).

2. Raggiungere la Cappadocia in bus

La Turchia è ben attrezzata sul versante dei trasporti pubblici, anche se questa soluzione può sembrare più lenta e scomoda.

Per raggiungere la Cappadocia da Istanbul in autobus, ci vogliono circa 10 ore e il servizio viene effettuato nelle ore notturne.

Qui potete trovare un esempio di orario e tariffa, con la compagnia Öncü Seyahat.

3. Raggiungere la Cappadocia in aereo

Questo è sicuramente il mezzo più veloce per raggiungere Göreme.

Come aeroporto di riferimento è consigliabile quello di Kayseri (circa 90km) che è collegato con i maggiori aeroporti turchi.

Servizi navetta dall’aeroporto

Per raggiungere Göreme, vi consiglio, per prima cosa, di contattare l’hotel che avete prenotato: solitamente offrono un servizio di navetta a pagamento, che viene a prendervi all’aeroporto e vi porta direttamente presso la struttura.

Potete contattare anche la compagnia aerea perché, spesse volte, dispone di un servizio navetta convenzionato a prezzi vantaggiosi.

Consigli low cost

Se invece volete risparmiare il più possibile, potete recarvi alla Kayseri Bus Station e prendere un semplice bus per Göreme.

Buon viaggio!

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

40 articoli

Informazioni sull'autore
Bergamasca di nascita, un po' sicula nell'anima, Isabella ha 30 anni e un diploma in tecnico dei servizi commerciali e turistici. Dopo aver lavorato per un pò di anni nel settore, per necessità e un po' per sfida è diventata grafica ma la sua grande passione rimangono i viaggi. Fortunatamente ha incontrato Marco e da sei anni girano il mondo tornando da ogni posto pieni di entusiasmo e di voglia di ripartire. Ama moltissimo il mare e le isole selvagge. La sua valigia? Abbastanza scassata e sempre a portata di mano.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Indonesia: quando visitarla e guida all’ottenimento del visto

Uno dei sogni dei viaggiatori low cost è quello di visitare l’Indonesia. Hai già pensato a quando partire? Qui una guida sul clima indonesiano e su quando è più conveniente andare, ma soprattutto come procurarsi un visto indonesiano pre partenza.
Ricetta

Yakitori, ricetta per preparare lo street food giapponese

Yakitori, la ricetta degli spiedini giapponesi anche per vegetariani. In Giappone sono cibo da passeggio (street food) anche per vegetariani con il tufo invece del pollo. Ecco la ricetta per rifarli a casa durante una cena con gli amici (magari dopo un viaggio in Giappone).
Ricetta

Laddu, ricetta indiana dei dolci delle feste

Laddu, i dolci delle feste per la tradizione indiana. Si preparano in poco tempo, sono gustosi e piacciono tanto ai bambini. Se vi trovate in India e siete invitati a casa di qualcuno, è buona norma portare una scatolina di Laddu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.