Come viaggiare di più spendendo di meno

Mini Guida

48 ore a Volterra, la Toscana per 3 giorni low cost

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 7, 2014

Volterra è uno dei Borghi della Toscana più amato dagli italiani e anche dai turisti. Volterra è un luogo ricercatissimo, non solo perché davvero bello e suggestivo, ma anche, non dimentichiamolo, perché qui è stata girata una parte del famosissimo film New Moon che ha fatto impazzire non solo i teenager italiani ma quelli di tutto il Mondo.

Tralasciando questo particolare, ecco cosa fare, cosa vedere e dove mangiare a Volterra per non perdersi nulla di questa favolosa località Toscana.

Cosa vedere? Volterra domina la Val di Cecina grazie alla sua posizione e da qua si vede un bellissimo panorama, soprattutto di sera. Il Borgo Medievale è caratterizzato da stradine strette e in pendenza, ma un piccolo giro all’interno del Borgo è d’obbligo per scoprire quello che caratterizza Volterra, la storia e la cultura di una cittadina che non cambia, anzi, resta. A Volterra è d’obbligo vedere il Palazzo dei Priori, un edificio con base pentagonale che è anche la “brutta copia” del Palazzo Vecchio di Firenze. La visita però viene 3.50€ mentre la famiglia entra a 8€. La sala del consiglio comunale è interessante per le pareti ricche di stemmi e dipinti ed è visitabile al costo di 1.50€ in determinati orari. Alla torre si accede 5 alla volta e in estate la fila è tanta, decidete se andarci e scegliete orari non troppo centrali. La piazza dei Priori è la piazza dove oltre al Palazzo Pretorio, antica residenza del Capitano del Popolo, si affaccia il Palazzo dei Priori, compiuto nel 1254, il più antico della Regione Toscana. Altra cosa davvero importante da vedere è il Duomo di Volterra e il Battistero di San Giovanni entrambi in Piazza San Giovanni. La Cattedrale di Santa Maria Assunta, fu costruita intorno al 1120 su una preesistente chiesa dedicata a Santa Maria. La facciata ha due ordini e l’interno è a croce latina con tre navate divise da colonne in granito e pareti dipinte a fasce bianche e nere, ai cui lati si aprono interessanti cappelle.

Cosa fare? 
La Porta dell’Arco (o all’Arco) di Volterra, risalente a circa il III-II secolo a.C., fa parte della cinta muraria in panchina della città, edificata originariamente dagli Etruschi e poi modificata successivamente nel Medioevo. Un modo per visitare Volterra in modo originale è andarci in Vespa. Fiocco Rosso Viaggi organizza un tour in Vespa per le valli toscane in cui si tocca anche il Borgo medievale di Volterra.

Dove mangiare? Mangiare a Volterra non è sempre economico, tante sono le guide che raccomandano ristoranti più o meno storici, per non dire famosi. Il mio consiglio è senza dubbio di fare un salto al bar l’Incontro in via Matteotti per mangiare qualche buon dolce locale, mentre per il pranzo vi consiglio l’Agriturismo Lischeto, una fattoria con piscina dove si mangia benissimo proprio sotto Volterra.

Come arrivare da Siena e Firenze? Il modo migliore per arrivare a Volterra è senza ombra di dubbio in auto, o in vespa :P dato che distano da Cecina 40 km, da Colle Val d’Elsa 28 km o da Pontedera 48 km. Per quanto riguarda i mezzi pubblici invece è molto più facile in autobus. I siti da tenere sotto controllo in questo caso sono quelli di Sita Toscana e Sena Autolinee.

[vlcmap]

2042 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.