Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Sri Lanka: 3 esperienze da non perdere

2 minuti di lettura
Lo Sri Lanka è una terra incredibile, da scoprire con lentezza e in movimento, sperimentando tanti sport, anche estremi. Vi aspettano panorami meravigliosi e piatti gustosi tutti da assaporare.

Lo Sri Lanka è un vero gioiello da scoprire e da trattare con molta cura. Un’isola circondata dalle turchesi acque dell’Oceano Indiano, con un entroterra ricco di vegetazione e tesori nascosti. Un luogo da visitare con lentezza e da gustare comodamente seduti in un “hotel” . Preparatevi, andiamo a scoprirlo attraverso tre esperienze da non perdere.

1. Viaggio nel gusto

Il viaggio si sa passa attraverso il cibo. Lo Sri Lanka è un Paese tropicale e questo significa frutta fresca e gustosa. Mango, papaya, cocco e ananas la fanno da padrona a qualsiasi ora del giorno.

Siete amanti dei primi piatti? Non fatevi mancare un eccellente piatto di Kottu, in un tipico “hotel” insieme a gente del posto. Si tratta di un tipico piatto fatto di pane fritto tagliato a pezzetti e condito con verdure, carne o pesce. Se non amate il piccante ricordatevi di avvisarli. Provate anche il piatto tipico per eccellenza: il Curry&Rice. Come si intuisce dal nome si tratta di riso da condire con varie ciotole di verdure, carne o pesce. Il tutto da gustare con una buona birra fresca o un succo di cocco.

2. Viaggio in movimento

Se siete amanti degli sport acquatici siete nel posto giusto. Armatevi di pinne ed occhiali ed immergetevi nelle acque cristalline per fare un po’ di snorkeling. Se siete fortunati potrete avvistare le magnifiche tartarughe verdi e anche qualche squalo. Ovviamente fatelo con responsabilità e magari accompagnati così da essere abbastanza certi di avvistare animali e di non farvi del male. Un’altra esperienza che merita di essere vissuta in mare aperto è l’avvistamento delle balene. Per fare questo appoggiatevi ad una delle tante agenzie che organizzano uscite alle prime ore dell’alba. E godetevi lo spettacolo che solo la natura può offrire.

Siete più tipi da sport estremi? Allora provate il surf. Noleggiatevi una tavola e provate a cavalcare le onde dell’Oceano Indiano. La Costa Sud rappresenta un ottimo luogo dove imparare e farsi dare qualche lezione. Vi assicuro che finché non riuscirete a stare almeno una volta in piedi su quella tavola non vi lasceranno uscire dall’acqua. Se invece siete più esperti, prendete la tavola, anche a noleggio, e buttatevi tra le onde.

Avete detto trekking? Anche in questo caso potrete essere accontentati. Sì, non si tratta proprio di trekking, più che altro di camminate. Perdetevi tra i labirinti creati dalle piantagioni di tè, o scoprite la città nascosta costruita sulla famosa Sigiriya “scalando” la sua gemella: Pidurangala Rock. Da qui avrete un’incredibile vista sulla giungla circostante e potrete godervi l’alba.

3. Viaggio con lentezza

Come vi ho detto lo Sri Lanka è un Paese da visitare con lentezza. Con due settimane di tempo lo si visita benissimo, però vi raccomando di fare attenzione se volete spostarvi con i mezzi pubblici. Non hanno proprio degli orari fissi, ma molto approssimativi e inoltre sono molto lenti. Provare per credere. E la tratta in treno da non perdere è sicuramente quella che congiunge la città di Kandy con il paesino di Ella. Avete presente il trenino Thomas? Ecco, io quando l’ho visto ho subito pensato a lui. Pochi vagoni, una marea di gente e quello sbuffo che annunciava il suo arrivo. Sembrava proprio di essere in un cartone animato.

Il tragitto è lungo, ma veramente lungo. Una cosa tipo 8 ore per fare forse 150 km. Ma vi assicuro che ne vale davvero la pena. Prendete un biglietto per la seconda classe e in qualche modo cercate di prendere posto in corridoio vicino alla porta. Sì, avete capito bene, proprio vicino alla porta che resterà aperta per tutto il tragitto. Potrete tornare bambini e godervi un viaggio lento con le gambe a penzoloni. Ammirando le coltivazioni del tè e respirando il viaggio proprio come un abitante dell’isola.

49 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai entrata negli “enta”, ma con la stessa voglia di fare, scoprire e soprattutto viaggiare di un decennio fa. Nata a pochi passi dal Lago di Garda, precisamente a Riva, sono cresciuta con la passione di girare il mondo che mi è stata trasmessa già in tenera età dai miei genitori. Crescendo ho iniziato a visitare il mondo con le amiche e poi finalmente il grande volo da sola: Nepal, Tailandia e Australia sono stati il mio trampolino di lancio e di crescita e vi assicuro che una volta lasciato il nido è davvero difficile tornare alla vita di prima. Così da questo viaggio in solitaria è partita l’idea di creare questo blog, per rendervi partecipi delle mie emozioni e cercare di farvi vivere le sensazioni che un qualunque posto nel mondo può regalare.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Mosca: le attrazioni principali sono gratuite

Prima di partire per Mosca, mentre leggevo guide e ascoltavo testimonianze, più volte ho sentito ripetere che fosse tra le città più…
Ricetta

Pollo thai con anacardi e verdure: ricetta originale

Una delle ricette thailandesi più amate da chi viaggia in Asia è senza dubbio il Pollo con gli Anacardi e le verdure. E` anche una ricetta relativamente semplice se seguita alla lettera. Ecco quindi gli ingredienti e come preparare la ricetta per una cena in perfetto stile thai, birra inclusa!
Dove Mangiare

3 piatti tipici delle Dolomiti bellunesi da assaggiare

Tre piatti tipici da assaggiare assolutamente nelle Dolomiti bellunesi, a partire dal primo piatto con i canunzei e un ripieno di patata e rapa rossa fino alla polenta e schiz o selvaggina. Per finire uno strudel di mele, ovviamente o un birramisù della Birreria Pedavena.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.