Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Rimini, cosa vedere in un giorno

3 minuti di lettura
Visitare Rimini in un solo giorno è possibile, basta organizzarsi bene, sapere cosa vedere e dove mangiare per gustare al meglio la città senza perdere troppo tempo. Vedere Rimini in sole 24 ore è davvero fattibile e questo post ti aiuta ad organizzarti meglio.

Se vi dico Rimini, cosa vi viene in mente? Come dite?? Vacanze di agosto e divertimento?

Sì, certo cari viaggiatori, Rimini è da sempre il suo mare, la sua immensa distesa di spiaggia colorata a spicchi, le sue feste in riva al mare, le sue immense tavolate profumate di pesce appena pescato e di piadina. Ma la bella e celebre romagnola non ha solo questo da offrire a voi, curiosi viaggiatori. E se in una calda mattina di luglio, o in una fresca domenica di ottobre, decidete di inoltrarvi tra le vie del centro storico alla ricerca di tesori preziosi, ecco qua una guida che illustra cosa vedere in un sol giorno a Rimini.

Rimini Borgo San Giuliano

Se decidete di passare solo 24h nella capitale della movida romagnola, vi consiglio di raggiungerla in treno. La stazione è vicina al centro storico e al mare, eviterete così problemi di parcheggio o di imbottigliamento nel traffico; d’altra parte quale modo migliore di scoprire una città, se non passeggiare per le sue vie?

Una volta usciti dalla stazione, imboccate all’istante il viale principale in direzione centro storico, qui in via IV Novembre fate una prima pausa. L’opera maggiore del Rinascimento italiano apre a voi le porte per raccontarvi la sua storia. Il Tempio Malatestiano, conosciuto anche come Duomo, è la sintesi del pensiero architettonico del Quattrocento, sebbene incompiuta. Il signore della città, Sigismondo Pandolfo Malatesta, chiamò alla sua corte i migliori artisti del tempo, Leon Battista Alberti, Matteo de’ Pasti, Piero della Francesca, per contribuire alla realizzazione della sua grande opera architettonica: la ricostruzione della chiesa di San Francesco risalente al IX secolo. Dopo la visita potete concedervi un caffè e una brioche al Caffè del Duomo nella via adiacente alla chiesa: ottimi i cornetti e il cappuccino.

Piazza Tre Martiri Rimini

Finita la siesta è tempo di tornare per le vie di Rimini: la sua piazza principale Piazza Tre Martiri, l’antico foro romano, porta il nome della triste storia recente. Durante il secondo conflitto mondiale vennero giustiziati i tre partigiani, simbolo della Resistenza riminese e l’arredo urbano della piazza ricorda oggi la trave della forca. Dalla piazza si apre la passeggiata tipica riminese: il Corso d’Augusto, via dello shopping, vi condurrà dall’Arco di Augusto, di cui già dalla piazza vedete il profilo merlato, fino all’altra grande opera architettonica romana, il Ponte di Tiberio, che proprio quest’anno compie 2000 anni.

Merita una sosta Piazza Cavour e le sue architetture civili. Palazzo Garampi, sede odierna del Comune, il Palazzo dell’Arengo e del Podestà, sedi di mostre ed esposizioni, il teatro Galli, i cui lavori di ricostruzione sono iniziati l’inverno scorso e la Vecchia Pescheria, un lungo corridoio con banchi di marmo che apre le danze ai lunghi weekend invernali con locali per l’aperitivo e per il dopo cena.

Borgo Rimini

All’ora di pranzo vi consiglio di provare uno dei tanti ristorantini nel meraviglioso Borgo di San Giuliano, di là dal ponte di Tiberio. Piadine farcite, pesce fresco, primi fatti in casa, avrete l’imbarazzo della scelta. Io vi consiglio il mio preferito, il Nud e Crud, che oltre a una vasta scelta di piadine e cassoni, propone primi piatti e insalate. Se la piada vi è piaciuta da morire e volete provare altri interessanti piatti, potete provare a prenotare in una delle 5 piadinerie più buone di Rimini.

Vi lascio ora due opzioni per trascorrere il pomeriggio. I più pigri possono raggiungere il porto e rilassarsi mollemente al sole dopo una passeggiata lungo il bagnasciuga. Chi invece non è ancora sazio di arte e bellezze, può dirigersi verso piazza Ferrari e visitare, con un unico biglietto, il Museo della Città di Rimini e gli scavi della Domus del Chirurgo, di età imperiale.

Piadina romagnola

Rimini vi è piaciuta così tanto che avete deciso di rimanere a dormire? Un’interessante selezione dei 5 hotel in cui dormire a Rimini è quello che ti propongo, ma non solo, leggi la guida su cosa fare a Rimini in 48 ore (non più solo 24) e buon viaggio!

E quando il sole tramonta dietro ai vostri spritz gustati in uno dei bar del porto o del centro, è arrivato il momento di lasciare la bella Rimini. Un arrivederci a presto per scoprire le immense meraviglie della Romagna.

46 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca compie il primo viaggio a 4 mesi. Da allora si è fermata poche volte. Romagnola purosangue ama sopra ogni cosa il mare e tutto ciò che è acqua. Il viaggio è la sua passione e non riesce a stare ferma per più di un mese nello stesso luogo. Treno, auto e aereo sono i suoi compagni di vita e raramente la vedrete senza un trolley o una borsa da viaggio in mano. Dopo l'erasmus a Parigi, ora vive a Siviglia, dove insegna italiano. Sogna di fare la professoressa di latino, ma nel frattempo si diletta a scrivere e a pianificare i suoi weekend in giro per il mondo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Panzerotti pugliesi, la ricetta originale

La ricetta originale dei panzerotti pugliesi, da replicare dopo un viaggio a Bari o per ricordare una vacanza. La ricetta originale dei panzerotti con mozzarella e pomodoro è fritta, non al forno.
Dove Dormire

Casa nella natura, dove andare in vacanza in sicurezza

Casa nella natura è il portale olandese che arriva in Italia. Una selezione di alloggi come baite, case di campagna, yurte, glamping o trulli dove dormire in mezzo alla natura e sentirsi sicuri in vacanza e lontani dai centri abitati.
Ricetta

Fregola sarda, la ricetta con il pesce e i frutti di mare

La ricetta perfetta della Fregola sarda, un piatto tipico della Sardegna. Tutti gli ingredienti e il procedimento spiegato passo dopo passo per realizzare anche a casa un buon piatto di fregola sarda con il pesce o i frutti di mare.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

San Marino: 5 cose da non perdere