Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

10 cose da scoprire a Baveno sul Lago Maggiore

2 minuti di lettura
Cosa vedere a Baveno, 10 consigli per un viaggio con gli amici o con la famiglia. Cosa vedere a Baveno ma anche a Feriolo e Loita, sul Lago Maggiore. I consigli per visitare le località più belle del Lago Maggiore, tra il Piemonte e la Lombardia. Leggi il post.

Tutto il mondo conosce Stresa, la regina del Lago Maggiore ma pochi sanno della bellezza di Baveno, la sorella minore. Il borgo antico si trova solo tre chilometri lontano da Stresa. Entrambe sono in buona compagnia del golfo borromeo, dove si trovano le isole pittoresche.

1. Il lungolago

Arrivando a Baveno potete parcheggiare la macchina in piazza all’imbarcadero in stile Liberty-Art Nouveau. A questo luogo arrivano i traghetti della Navigazione Isole Borromee e Lago Maggiore. Dall’imbarcadero potete cominciare una passeggiata spettacolare al lungolago con il panorama delle Isole Borromee.

Complesso monumentale

2. Le Isole Borromee

Se siete al Lago Maggiore per alcuni giorni, non dovete lasciare sfuggire queste isole. Da visitare sicuramente le tre: l’Isola Madre con un giardino botanico esotico, l’Isola Bella con il palazzo della famiglia Borromeo e l’Isola dei Pescatori, un’isoletta con grande storia della pesca. Ancora oggi ci sono tanti ristoranti che offrono pesce gustoso. Per vedere tutte le tre Isole Borromee ci vuole almeno una giornata intera.

Villa Henfrey Branca

3. Complesso SS. Gervaso e Protaso

Il complesso monumentale consiste nella chiesa degli SS. Gervaso e Protaso, nella via crucis e nel battistero. Dal lungolago si arriva giungendo da un’ampia scalinata. Sarete gratificati con uno tra i più espressivi complessi monumentali romanici. Si sente una pace completa e si gode un vero gioiello dell’architettura italiana.

4. Villa Fedora

La Villa Fedora è famosa per la sua storia. Era proprio in questa villa con il suo parco enorme che il grande maestro Umberto Giordano (1867 – 1948) comporre la sua opera “Fedora”. Il parco è aperto al pubblico e c’è addirittura una spiaggia. Oggi la Villa Fedora è sede della camera di commercio del VCO.

Villa Fedora

5. Villa Henfrey Branca

A Baveno troverete tante ville lussuose. Una è la Villa Henfrey Branca in stile gotico inglese con le sue torrette. Sembra uscita da una favola. Fu costruita tra il 1870 e il 1872 e fa parte dei più originali edifici del Lago Maggiore. In 1879 la regina Vittoria con la sua figlia Beatrice erano ospiti lì. Ancora oggi una statua racconta del loro soggiorno.

6. Feriolo

Feriolo, circa tre chilometri lontano del centro di Baveno, è una sua frazione. Con la sua spiaggia e i bar al lungolago offre una vista spettacolare nelle montagne di granito. Baveno e Feriolo sono conosciute non solo per il turismo, ma soprattutto per il granito rosa che fu usato per esempio a Milano per la galleria Vittorio Emanuele, a Bangkok per il Palazzo Reale o a Vienna per la chiesa di San Carlo.

Isola Bella

7. Loita

Anche Loita è una frazione non da perdere. Mentre Baveno e Feriolo si trovano direttamente al Lago Maggiore, Loita è situata nelle montagne sopra Baveno. La perla di Loita è senza dubbio la chiesetta bianca dedicata ai SS. Antonio e Fermo. La chiesa piccola addobba una terrazza di un prato di montagna e qui troverete uno dei punti panoramici più suggestivi di tutto il Lago Maggiore.

8. Granum, Museo del Granito rossa

Se siete interessati nella storia locale di Baveno andate al Granum. Questo Museo del Granito rosa si trova vicinissimo al Complesso monumentale SS. Gervaso e Protaso. Le ore di apertura sono: lunedì dalle 9 alle 12.45, martedì dalle 9 alle 12.45 e dalle 14 alle 17, mercoledì dalle 9 alle 12.45, giovedì dalle 9 alle 12.45 e dalle 14 alle 17, venerdì dalle 9 alle 12.45 e dalle 14 alle 17, sabato dalle 9 alle 12.45 e dalle 13 alle 17.45, domenica dalle 9 alle 12.45 e dalle 13 alle 17.45.

Scalpellino

9. Monumento allo Scalpellino

Raffaele Polli nel 1990 ha realizzato il monumento allo Scalpellino. È un simbolo per onorare il lavoro duro di tutti gli scalpellini di Baveno e tutti gli uomini che hanno lavorato in una cava di pietra. Potete vederlo al lungolago, uno degli scalpellini che in dialetto locale diventano chiamati picasass.

10. Le fedorine

Una visita a Baveno è l’occasione perfetta per scoprire anche il gusto della cucina locale. Le fedorine sono una specialità gastronomica di Baveno: un dolce fatto con mandorle e mais. Potete provare le fedorine nei ristoranti locali.

7 articoli

Informazioni sull'autore
Appassionata d’Italia da sempre. Ama le lingue, specialmente quella italiana, e quindi si è laureata in Linguistica e Anglistica con M.A. Oggi lavora come giornalista e traduttrice di letteratura. Questo lavoro unisce le sue passioni: la letteratura, la scrittura e la linguistica. Il suo amato Piemonte era la seconda casa, prima dei nonni e poi di tutta la famiglia.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

5 bellezze naturali per le escursioni nelle Dolomiti bellunesi

Cinque escursioni consigliate nelle Dolomiti bellunesi, da fare con la famiglia o in solitaria, per chi ama fare sporto o semplicemente per chi ama la vita all’aria aperta. Qui tutti i consigli.
Ricetta

Panzerotti pugliesi, la ricetta originale

La ricetta originale dei panzerotti pugliesi, da replicare dopo un viaggio a Bari o per ricordare una vacanza. La ricetta originale dei panzerotti con mozzarella e pomodoro è fritta, non al forno.
Dove Dormire

Casa nella natura, dove andare in vacanza in sicurezza

Casa nella natura è il portale olandese che arriva in Italia. Una selezione di alloggi come baite, case di campagna, yurte, glamping o trulli dove dormire in mezzo alla natura e sentirsi sicuri in vacanza e lontani dai centri abitati.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Castelli delle Langhe e del Roero