Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Cuneo, cosa fare in un weekend

3 minuti di lettura
Cuneo ha molto da offrire sia a livello culturale che gastronomico, viene chiamata la Provincia Granda e in un weekend non vi stancherete di esplorare la bellissima città vecchia, la parte moderna e anche i dintorni: Mondovì, Vernante e Fontanelle!

Cuneo è una delle provincie più grandi del Piemonte tanto da essere chiamata la Provincia Granda, situata ai piedi delle Alpi e vicina alla Francia, patria delle Langhe.
Conosciuta e molto frequentata dal turismo francese, ma ancora poco da quello italiano e dal resto del mondo. Cuneo non è una città che si fa “sentire” tanto, forse perché messa in ombra dalla zona delle Langhe, ma in realtà ha molto da offrire sia a livello culturale che gastronomico.

Weekend a Cuneo

Cuneo non è una città molto grande e si può visitare tranquillamente in un weekend: è sufficiente una giornata per visitare la città, gli altri due giorni si possono dedicare ad alcuni luoghi non lontani dal centro.

Cuneo è una città ben servita dai mezzi pubblici: bus e treni la collegano alla maggior parte dei paesi della provincia.

Cuneo vecchia

Per entrare subito nel cuore della città di Cuneo, bisogna iniziare la visita da Piazza Galimberti, il “salotto della città”, è uno dei punti d’incontro principali della città e qui, ogni martedì, ha sede il mercato cittadino, uno dei più affollati d’Italia. La piazza ha una forma rettangolare ed è circondata da portici e palazzi in stile neoclassico.

Piazza Galimberti funge da divisorio tra la parte “vecchia” della città e quella “nuova”.

La via principale della città vecchia è via Roma, palazzi che vi si affacciano sono stati restaurati da poco e non sarà difficile passeggiare con il naso all’insù.

Partendo da Piazza Galimberti, all’inizio di via Roma, sulla sinistra, si trova la Cattedrale di Santa Maria del Bosco, il Duomo della città. Inizialmente l’antica facciata non era in linea con quella dei palazzi accanto: questa “imprecisione” stonava con le simmetrie della città, quindi venne realizzata una nuova facciata sopra a quella vecchia, in linea con quella dei palazzi. La facciata che si può ammirare oggi è quella formata da un portico sorretto da quattro colonne corinzie sempre in stile neoclassico.

Proseguendo per via Roma, si raggiunge la Torre Civica, che con i suoi 52 metri è il punto più alto della città per vedere Cuneo da un’altra prospettiva.

Andando avanti si arriva a Piazza Torino, dove finisce la parte vecchia della città. Il centro di “Cuneo Vecchia” non termina qui, si espande nel dedalo di vicoli che circondano Via Roma.

Tutti i vicoli del centro storico sono molto suggestivi, sia per la colorazione e l’architettura dei palazzi, che per il ciottolato che li accomuna a via Roma.

Da non perdere Contrada Mondovì, dove si trova la Sinagoga della città, un bellissimo esempio di ghetto piemontese.

La parte moderna della città

Dalla parte storica, ci spostiamo verso quella più moderna partendo da Piazza Foro Boario, di recente ristrutturazione.
Questa piazza è diventata uno dei punti d’incontro dei giovani della città, quasi come Piazza Galimberti, grazie anche all’apertura del Baladin, una birreria artigianale originaria proprio della provincia di Cuneo. È quasi un “obbligo” fermarsi a degustare una delle loro ottime birre.

Cosa vedere a Cuneo Nuova

Ritornando verso Piazza Galimberti, si passa di fronte al Mercato Coperto di Piazza Seminario, aperto solo alcune mattine.

Da Piazza Galimberti, dalla parte opposta di Via Roma, si trova Corso Nizza, da qui ha inizio la “Cuneo Nuova”.

La cosa bella è che la parte vecchia e la parte nuova della città sono collegate dai bellissimi portici che arrivano fino a qua partendo da Piazza Torino. In questa parte della città si trovano moltissimi negozi.
Consigliamo una bella passeggiata sotto i portici, per poi lasciare la via principale, dirigendovi verso Viale degli Angeli, un viale alberato, qui si può trascorrere un po’ di tempo al Parco della Gioventù e al Parco della Resistenza.

Percorrendo tutto il viale si arriva, al bellissimo Santuario della Madonna degli Angeli.

I dintorni di Cuneo

Dopo aver trascorso un giorno intero alla scoperta delle bellezze di Cuneo, dedicate gli altri due giorni del weekend per scoprire i dintorni. A pochi chilometri dalla città si trovano alcuni luoghi molto interessanti da visitare.

Fontanelle e Vernante

A pochi chilometri da Cuneo si trovano due località molto interessanti; Fontanelle, una frazione di Boves, famosa soprattutto per il turismo religioso, e Vernante, un paesino ai piedi delle Alpi famosa per i suoi murales.

Fontanelle si trova a pochi chilometri da Cuneo, ma è conosciuta soprattutto per il maestoso Santuario Regina Pacis, meta di pellegrinaggio. Il santuario merita una visita, nonostante sia di recente costruzione, i dettagli in stile barocco lo rendono unico nel suo genere. Di fronte al santuario si trova un viale alberato che costeggia la strada e ogni domenica d’estate, questo viale si riempie di tavolini da pic-nic.

Non lontano da Fontanelle, si trova Vernante. Il centro del paese non è molto grande e si visita in poche ore. Lasciatevi trasportare dalle vie del centro ammirando i murales di Pinocchio dipinti sulle facciate delle case.

Mondovì e il Santuario di Vicoforte

Dalla parte opposta di Vernante si trova Mondovì, una città molto carina, a pochi chilometri da Cuneo. Mondovì è stata costruita su una collina che domina tutta la vallata. Dopo aver fatto un giro nella parte bassa della città, prendete la funicolare e raggiungete la zona di Mondovì piazza, la parte più suggestiva della città. Dopo una passeggiata tra le vie della città, dirigetevi alla vicina Vicoforte di Mondovì, famosa per il suo bellissimo santuario. Per i più coraggiosi consigliamo la visita della cupola.

5 articoli

Informazioni sull'autore
Classe 1988, piemontese di nascita, ma toscana di adozione . Durante gli studi universitari in Scienze della Comunicazione si innamora del web e dei social networks, tanto da farli diventare strumenti del suo lavoro. Dall'unione di questa passione e di quella dei viaggi, nel 2017 nasce il suo family travel blog Eli and Fabi On the Road, dove associa ogni viaggio ad uno suo stile diverso. Ora è pronta a raccontare come si può viaggiare tanto spendendo poco.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Dove Mangiare

5 posti dove andare a mangiare tartufo in Italia

Degustare il tartufo bianco è una di quelle esperienze imperdibili della vita, in Italia non abbiamo che l’imbarazzo della scelta: sono tantissimi i ristoranti, le osterie, gli agriturismo dove è possibile ordinare un gustoso e pregiato piatto a base di tartufo. Nel post vi consigliamo 5 luoghi per fare la conoscenza di questa famosa e pregiata pietanza.
Destinazioni

Italia, 5 posti sul mare da scoprire in inverno

Se amate il mare d’inverno, non perdete questo articolo con alcuni consigli per una vacanza originale alla scoperta di panorami mozzafiato e di tempo trascorso in lentezza. Da nord a sud Italia, non esiste luogo più affascinante del mare d’inverno: provare per credere!
News

10 consigli per viaggiare sicuri post Covid

Per viaggiare sicuri dopo l’emergenza sanitaria, una buona idea potrebbe essere evitare i luoghi affollati, quelli del turismo di massa: nel post vi diamo 10 consigli per non rinunciare alla felicità del viaggio mantenendo la sicurezza.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *