Come viaggiare di più spendendo di meno

Copertina
Come Muoversi

Campeggio e zaino in spalla: consigli e trucchi

4 minuti di lettura
Devi partire per un campeggio e non sai come organizzarti? In questo articolo scoprirai i consigli e trucchi più nascosti su come prepararsi al meglio per il proprio campeggio con lo zaino in spalla.

Questo articolo è stato aggiornato il Aprile 4, 2022

Devi partire per il tuo primo campeggio e non sai come organizzarti con lo zaino? Non sai deciderti su cosa portare e cosa non portare perché pensi che sia superfluo? In questo articolo scoprirai i consigli e trucchi più nascosti su come prepararsi al meglio per il proprio campeggio con lo zaino in spalla.

La cosa più importante da sapere prima di partire è che l’equipaggiamento e l’attrezzatura che si decidono di portare devono essere di ottima fattura. Soprattutto se è la prima volta che si va in campeggio in tenda, organizzarsi in anticipo è d’obbligo: è necessario fare una lista di tutte le cose di cui si avrà bisogno, come accessori, vestiti, kit d’emergenza, passatempi ecc. Lo stesso vale per il cibo: capita spesso che non ci siano negozi intorno e perciò bisogna avere anticipatamente un’idea ben chiara di quello che si vorrà o potrà cucinare, e come soprattutto.

La comodità, i letti, i bagni privati, la televisione e i videogiochi bisogna scordarseli. Il campeggio è un tipo di vacanza che presuppone tanta voglia di adattamento. Ma, se si supera il primo scoglio, ci si rende conto che un campeggio regala a tutti qualcosa di diverso, perché è il tipo di vacanza più naturale che esista, dove si è soli insieme alla natura circostante.

Zaino in spalla - sfondo

Le prime domande da porsi: dove, quando e per quanto tempo.

Il campeggio è esattamente come una vacanza normale in termini di tempistiche e luoghi. Le domande essenziali che bisogna farsi prima di organizzare il proprio zaino per il campeggio sono:

  • Dove si sta andando e in che stagione: in base al tipo di campeggio che si vuole fare, che sia mare o montagna, che sia d’estate o d’inverno, logicamente il tipo di attrezzatura cambia.
  • Per quanto tempo: ovviamente, un campeggio di 5 giorni non pretende un’organizzazione grande come un campeggio di due settimane, quindi è importante organizzare bene lo spazio che si ha.

Zaino da campeggio di trasporto dell'uomo che sta davanti all'albero

Campeggio: cosa portare e come organizzare lo zaino

Zaino

Lo zaino è, insieme alle scarpe, la cosa più importante per chi deve partire per un viaggio a piedi. Consigliamo, tendenzialmente, uno zaino alpino, che sia stagno e di 60 L. All’interno, tutto va va stivato e regolato per l’ergonomia della schiena, perciò deve essere molto comodo e il peso deve essere regolato in maniera eccellente.

Sacco a pelo e telo da yoga

Altra cosa essenziale per un campeggio è il sacco a pelo. Consigliamo il pocket, molto piccolo e che prende meno spazio nello zaino. Per quanto riguarda la temperatura, quelli che vanno dai -5° ai +15° (che è il range medio) sono quelli più utilizzati. Insieme al sacco a pelo, consigliamo l’acquisto del tipico stuoino scout, non tanto per il comfort, ma perchè fa da isolante: durante la notte dal terreno, in montagna specialmente, viene su l’umidità, che causa i famosi “dolori il giorno dopo”.

Group of Hikers.Team of Happy Tourists with Backpacks Raised Their Hands up in Nature at Sunset in Summer.

Vestiti e cambi

Il campeggio non è una festa e non è una vacanza che necessita di un tipo di vestiario “cool”. Per dormire, consigliamo un pantalone comodo e una felpa, in più per stare sul sicuro anche un berretto e scaldacollo (i quali si possono tranquillamente inserire nelle tasche laterali dello zaino). Una cosa molto importante che bisogna fare è mettere nello zaino il materiale per dormire insieme al sacco a pelo, in modo che all’occorrenza venga fuori tutto in automatico senza poi dover fare e rifare lo zaino. Tutto deve essere in ordine per una maggiore comodità. Per un campeggio di 5 giorni, consigliamo 4/5 magliette t-shirt, 1 maglione pesante, ma soprattutto una maglia termica.

È inoltre di vitale importanza non utilizzare le stesse cose per dormire e per camminare: quando si fa un trekking, specialmente con un clima mite e costantemente sotto il sole, si suda di continuo. In più, consigliamo di mettere nello zaino anche guanti, k-way (che sia antivento e antipioggia) e un telo poncho per coprire lo zaino in caso di pioggia (quando questo è chiuso è molto piccolo ed ha la forma di un piccolo quadrato, che non occuperà molto spazio). In casi particolari consigliamo un cappello per il sole e per la pioggia, e infine gli occhiali da sole. Molto importante è il kit medico d’emergenza: si può acquistare un kit già strutturato, oppure si può creare da soli includendo qualche cerotto, acqua ossigenata, spray anti zanzare e medicinali a seconda delle esigenze o preferenze.

couple camping

Calzini e scarpe

La cosa più importante sono i calzini, che vanno portati in quantità maggiore rispetto al resto. Sono la cosa che viene cambiata più spesso durante il cammino e sono anche la questione più seria: le vesciche e i dolori ai piedi sono sinonimo di “vacanza rovinata”. Per quanto riguarda le scarpe, ovviamente il tipo migliore è quello da trekking: gli scarponi devono essere idonei, preferibilmente con la suola vibram e che arrivino alla caviglia alta per evitare qualsiasi inconveniente tipo le storte.

Questione cibo e acqua: cosa portare

Per quanto riguarda la questione nutrimento, consigliamo di rimanere focalizzati sui liquidi e sali minerali. Frutta secca e cioccolato, che contengono fibre, vitamine e zuccheri danno più energia durante il cammino. Se il campeggio è lungo, ci sarà più volte nella necessità di cucinare e per questo bisogna considerare l’attrezzatura da cucina. Per prima cosa, bisognerebbe acquistate un fornello da campo, piatti e posate, pentole in acciaio. Portare poi cibo in scatola e precotto.

L’acqua è importantissima: sono molto utili le borracce termiche (che possono stare tranquillamente nelle tasche laterali dello zaino), o le camelback: la sacca idrica viene riposta nello zaino ed è collegata a un tubicino che a sua volta viene ancorato agli spallacci dello zaino, in modo da essere facilmente raggiungibile. Bisogna inoltre ricordarsi che i punti d’acqua sono la prima cosa da individuare, in caso si avesse bisogno di ricaricare le borracce.

Cucinare su un fuoco da campo

Tenda

Stai partendo per un campeggio in coppia? Porta con te anche una tenda modello igloo, tonda e biposto, che è si monta automaticamente ed è molto facile da gestire. Questo tipo di tenda pesa massimo 5 kg, davvero molto poco per chi deve intraprendere il suo primo campeggio. Sei, invece, in gruppo? Ricorda che il tipo di tenda più idolo è quello canadese, logicamente più pesante (sui 10 / 15 kg), ma di sicuro adatto ad un gruppo costituito da più persone.

Campeggio in coppia

Se vuoi fare il primo campeggio insieme alla tua famiglia, consigliamo la lettura di questo precedente articolo: vengono elencati i 10 migliori camping in Italia da scoprire insieme ai bambini. Il campeggio è un’ottima soluzione per viaggiare insieme all’intera famiglia. La libertà, le escursioni e il contatto diretto con la natura sono quelle cose che ora, nel ventunesimo secolo, vengono spesso dimenticate o, peggio ancora, represse e chiuse nel cassetto.

Siamo giunti al termine di questo articolo dedicato ai trucchi e consigli per la prima esperienza in campeggio. Ricordatevi:

Non esiste buono o cattivo tempo. Esiste solo buona o cattiva attrezzatura.

 

55 articoli

Informazioni sull'autore
Asia è una viaggiatrice classe '96. Amante di scrittura e studiosa di lingue, non ama stare ferma. Romagnola d'origine e veneziana di formazione, ha vissuto anche in Irlanda. Le piacciono i viaggi di ogni tipo e ama definirsi "cittadina del mondo”.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Winchester, cosa vedere in un giorno

Winchester è una piccola città dell’Hampshire, in Inghilterra, che vale la pena di vedere almeno una volta nella vita. Continuate a leggere per scoprire cosa visitare in un giorno.
Curiosità

Regno Unito low cost: English Heritage Pass

L’English Heritage Pass è ciò che vi permetterà di visitare i siti storici ed archeologici più famosi del Regno Unito completamente low cost. Continuate a leggere per scoprire tutte le informazioni: costi, mappa e tanto altro!
Destinazioni

St Michael's Mount in Cornovaglia, cosa c'è da sapere

L’isola gemella di Le Mont Saint Michel si trova all’estremità sud ovest della Cornovaglia. Venite a scoprire tutto quello che c’è da sapere e vedere in questo luogo meraviglioso e suggestivo.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Mete per le vacanze post maturità