Viaggi in ostello, che beauty portare

Viaggiare in ostello, consigli beauty

Viaggiare in ostello, consigli beauty

Viaggiare on the road e in ostello, significa viaggiare zaino in spalla, senza troppe comodità e senza un trolley con dentro tutti i nostri prodotti beauty che usiamo abitualmente a casa. Ma è possibile utilizzare buoni prodotti anche in viaggio e anche in ostello.

di , | Beauty

Booking.com

scozia-zaino

Dopo dieci giorni in ostello in giro a zonzo per la Scozia, ho capito alcune cose che mi piacerebbe condividere con voi. Sì, le docce ci sono e sono chiuse, sì è sempre meglio portare le ciabatte e no, non ci sono ne shampoo e ne docciaschiuma, ecco perché dovrete portarli sempre con voi.

In Scozia ho dormito in alcuni ostelli che avevano il bagno diviso tra uomini e donne e le docce a parte ma sempre divise, e ostelli in cui non solo i bagni erano in comune, ma anche le docce lo erano, ed erano pochissime, tipo due per piano. Questo vuol dire innanzitutto che si deve avere un sacco di rispetto per gli altri. Una mattina in Scozia mi ero alzata prestino, tipo alle 6.30 per fare tutto con calma, la doccia, vestirmi e preparare lo zaino per partire per un’altra tappa scozzese.

biofficina
Dopo essere andata in bagno ed essermi preparata per entrare nella doccia, mi sono dimenticata di aver lasciato in stanza proprio i miei prodotti beauty -.-” Ho lasciato il mio pigiama e poco altro, come la spazzola e un fermacapelli all’interno della doccia e sono corsa in camera. Dopo 3 minuti di orologio, ma davvero tre minuti, sono tornata e la mia doccia era stata occupata e metà dei miei vestiti erano per terra.

Ora, immaginerete come ci sono rimasta. Ho atteso il mio turno senza dire una parola, pensando che era stata colpa mia che avevo lasciato le mie cose in uno spazio comune sì, ma che forse anche l’altra persona aveva sbagliato a trattare così i miei vestiti. Questo è solo uno degli esempi, forse quello che più mi è rimasto impresso su come gestire la vita in ostello, anche dal lato beauty e bagno condiviso.

scozia

Dopo avervi raccontato questa esperienza, passo alle cose interessanti. Quello che ho capito della vita in ostello è che qui la parola d’ordine è “essenzialità”. Soprattutto se si viaggia zaino in spalla e non con un comodo trolley, è importante avere poche ma importanti e giuste cose, soprattutto per quello che riguarda il beauty. Nel mio si trovavano poche, pochissime cose, avevo la spazzola, il deodorante, lo spazzolino e il dentifricio ma soprattutto avevo i prodotti per la doccia. Ecco quello che ho portato e che avevo con me, ovviamente tutto in confezioni mini,  ma che sono bastati per 10 giorni :)

Minitaglie di Biofficina Toscanacomposto da tre flaconi da 50 ml di balsamo concentrato attivo, detergente corpo e shampoo delicato. Inoltre ho utilizzato i sample di Dr. Bronner magic soap, con olio essenziale di menta piperita degli Stati Uniti. Quello che tengo a sottolineare e che si riallaccia al mio discorso iniziale sul rispetto, è che tutti questi prodotti sono biologici e completamente biodegradabili.

crema-viso

Un ultimo prodotto che non sono ancora riuscita ad utilizzare, almeno non in viaggio e non come volevo, è il MOA the green Balm, composto da un balsamo da 50 ml e da un panno in fibra di bamboo. Il kit è indicato per la pulizia del viso e per togliere il trucco, ma è possibile anche utilizzarlo senza panno in tantissime altre modalità.

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

48 ore a Londra, mini guida per 3 giorni low cost

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Quando un uomo è stanco di Londra è stanco della vita, diceva Samuel Johnson e noi siamo d'accordo con lui. Stancarsi di Londra è praticamente...