Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Dove mangiare a Bologna, 3 trattorie tipiche

2 minuti di lettura
Bologna, tre trattorie tipiche dove mangiare i piatti della tradizione emiliana e bolognese nello specifico. Ecco i consigli di chi le ha provate e ne è rimasto soddisfatto, le recensioni nel post.

Questo articolo è stato aggiornato il Gennaio 8, 2016

Per mangiare male a Bologna bisogna davvero impegnarsi. Bologna è la città del cibo, delle osterie e del buon vino e poiché per me cenare fuori non è solo mangiare ma anche passare una serata conviviale e un momento di svago per il palato e per le persone, vi indicherò tre tra i miei ristoranti tipici preferiti, dove mangiare bene, stare bene e spendere il giusto. Altrimenti anche il miglior filetto rimane sullo stomaco se vi hanno spennati. Partirò da tre osterie tipiche nel pieno del bellissimo e suggestivo centro storico bolognese.

bologna-trattoria-da-gianni

Trattoria da Gianni

Forse la mia prima scoperta da bolognese acquisita, la Trattoria da Gianni, è un punto di riferimento per soddisfare ogni stomaco desideroso di tipicità. A due passi da Piazza Maggiore, in Via Clavature, basta scendere una piccola viuzza e ci si ritrova in un ambiente intimo ma raffinato, camerieri davvero simpatici che si ricordano sempre di te, servizio alla mano ma impeccabile, e un cuoco dalle mani davvero d’oro.

bologna-da-gianni-trattoria
Qui è possibile gustarsi dai classici tortellini alle lasagne, dal bollito al fritto bolognese, dalle tagliatelle alla cotoletta, senza dimenticare culatello, lardo e squaquerone. Chiedete un antipasto misto, scegliere in questo caso è troppo difficile.
Una dritta in più, hanno un lambrusco favoloso, assolutamente da provare.
Prezzo medio a persona, vino incluso, tra i 25 e i 35€.

bologna-trattoria-della-santa

Trattoria della Santa

Numero due nella mia classifica, ma non certo per minore bontà, è la Trattoria della Santa, ubicata in Via Urbana, forse un tantino di nicchia rispetto ai più conosciuti ristoranti bolognesi. Anche qui la cucina rispetta la tradizione emiliana, le tagliatelle al ragù o ai porcini sono fatte rigorosamente in casa, il filetto di manzo con aceto balsamico è intenso e gustoso. Incredibile e da assaggiare è la cicoria saltata con aglio e peperoncino, ne rimarrete stupiti e ne ordinerete un secondo piatto.

bologna-della-santa-trattoria
E’ una trattoria decisamente alla mano, ideale per andarci con la famiglia o con gli amici. L’arredamento è old style, nel senso meno stiloso del termine, ma vi troverete bene, ve lo garantisco.
Prezzo medio dai 20 ai 30€ a testa.

osteria-trebbi

Osteria i Trebbi

Ultima delle tre, l’Osteria i Trebbi, in via Solferino, è un’osteria nata nel 1946, suggestiva e intima. Un dettaglio particolare: i tavoli del locale sono stati dipinti dall’artista Andrea Beccilieri.
La cucina anche qui è immancabilmente bolognese, quindi tortelloni alla zucca, friggione, trippa, lasagne e un sempre presente buffet di verdure in tutte le versioni. Una chicca in questo caso è per me la tartara di manzo, servita in un piatto gigante (non è la solita tartara mignon) e condita con uovo crudo, spezie e salse a piacimento.

bologna-osteria-trebbi
La qualità del cibo è ottima, la tradizione si sente nei profumi e nello spirito, i prezzi sono contenuti, dai 20 ai 30€ a testa.

Che dire, andateci. In tutte e tre, mi raccomando.
A Bologna la ricerca della trattoria perfetta è una missione.

99 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai 31enne ma si sente ancora un'adolescente. Lacustre di nascita, si divide tra Riva del Garda e Bologna, dove ha vissuto per dieci anni. Ha studiato Cinema e Discipline dello Spettacolo, attualmente lavora nella comunicazione e negli eventi e collabora come redattrice con alcuni magazine online. Ama tutto ciò che è muoversi, vedere, viaggiare e provare. Ironica e talvolta contradditoria, non può fare a meno di scrivere. Ha fatto il primo vero viaggio da sola nel 2012 a New York.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
CuriositàDestinazioniDove Mangiare

I 4 migliori locali con vista a Rimini e dintorni

Se sei alla ricerca di locali panoramici da dove godere di splendide viste sulla riviera romagnola, non perderti questo articolo. Di seguito troverai 4 idee per un aperitivo o una cena speciali.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!