Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Dove dormire A Toronto: Gladstone Hotel

2 minuti di lettura
La recensione del Gladstone Hotel di Toronto, l'hotel dallo stile vittoriano con le sue 37 camere che si trova in uno dei quartieri centrali di Toronto, leggi l'articolo qui.

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 26, 2018

Ogni paese ha un standard qualitativo più o meno alto rispetto gli hotel. Ho notato che in America e in Canada, la media è più bassa rispetto ad altri paesi. In Canada, l’unico hotel in cui ho soggiornato, perché poi ho preferito appartamenti, è stato il Gladstone Hotel di Toronto.

L’albergo è molto interessante, anche se le sue camere sono un po’ piccoline. Lo sconsiglierei a chi ha dei bambini perché anche se gli spazi comuni sono grandi, è in camera che a mio avviso, se si viaggia in famiglia, lo spazio è fondamentale. Per il resto, se si viaggia da soli o in coppia o con coppie di amici, questo hotel è perfetto.


Il Gladstone Hotel si trova all’interno del quartiere famoso per l’arte e per il design. L’hotel è in stile vittoriano e le sue 37 camere sono state progettate da artisti e arredate in modo unico, riflettendo lo spirito e lo stile della struttura. Alcuni piani, sono utilizzati di volta in volta, come mostre d’arte, dove artisti locali o canadesi espongono le proprie opere. Nella camera classica non c’è la colazione compresa, che inizia alle 8, non prima, ma ad ogni piano c’è il coffee corner a cui si può accedere dalle 6 ogni mattina. Un angolo in cui si può prendere il caffè con il latte o il tè grazie al bollitore messo a disposizione dalla struttura.

Un bellissimo ascensore in legno e aperto di fine 1800 è posto nel centro della struttura e raggiunge ogni piano. Unica pecca, non può essere manovrato da soli, bisogna sempre aspettare l’intervento di uno degli addetti o del ragazzo che sta alla reception.

Il Melody Bar, oltre alle colazioni, pensa anche ai pasti e fa da sfondo alla sala karaoke che si tiene il venerdì e il sabato sera. A volte si fanno anche delle feste, anche perché qui si trova anche una discoteca che il weekend è aperta, nella sala a fianco alla reception, dove i giovani si ritrovano. Insomma, è un posto davvero valido per chi viaggia e vuole divertirsi. Lo staff è molto gentile e disponibile a dare indicazioni e informazioni sulla città di Toronto.

Il parcheggio in loco è disponibile ma ad una cifra giornaliera un po’ alta. Dietro l’hotel si trova comunque un supermercato con parcheggio a pagamento in cui è possibile lasciare l’automobile, sia di giorno che di notte, il mio consiglio è di parcheggiarla lì.

Considerando gli altri hotel di Toronto, il Gladstone Hotel è davvero un ottimo albergo, un boutique hotel, come viene definito, con tantissimi pregi e anche con un’ottima cucina e sala divertimenti, a quanto pare!

2037 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo cane Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale, tante avventure quotidiane, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

I migliori due visti per lavorare negli Stati Uniti

Vorresti vivere un’esperienza negli Stati Uniti ma non hai esperienza e non sai come fare? Oltre al visto turistico e alla Green Card c’è molto di più. Infatti non tutti sanno che ci sono dei visti lavorativi che permettono di vivere e lavorare in America dai 12 ai 24 mesi, scopriamoli.
Destinazioni

Working holiday visa: cos'è e come funziona

Vorresti fare un’esperienza all’estero ma allo stesso tempo lavorare per non consumare tutti i tuoi risparmi?! Il working holiday visa è il visto giusto per te! Scopri per quali paese puoi applicare, per quanto puoi rimanerci e tanto altro. Non perderti questo articolo.
Dove Dormire

Tre Hotel particolari dove dormire a Rimini

Tre hotel particolari dove dormire a Rimini e fuori dall’ordinario. Rimini non è solo pensioni e residence, ma negli ultimi anni è diventata molto altro. Ecco tre consigli per tre soggiorni diversi, di spessore, cool e anche divertenti. Tutto nell’articolo.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.