Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Dormire a Pechino low cost al Red Lantern House

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Luglio 6, 2014

Pechino è una città splendida, enorme, nella quale fermarsi almeno cinque giorni. Ci sono tante cose da vedere, ma le distanze sono esagerate, vi troverete in metropolitana o in autobus anche due ore di seguito per spostarvi da una parte all’altra della città, spalla a spalla con moltissime persone, una sensazione per alcuni aspetti difficile da gestire, non essendo abituati a convivere con un fiume di persone in movimento, dall’altra però è un’esperienza sicuramente da provare.

Vedere 2.000 persone di fronte a una stazione dei treni per prendere un biglietto, vi assicuro, è già molto “coreografico” e particolare, ma le vere bellezze della città sono molte e vale la pena fermarsi qualche giorno e godersi aspetti del luogo indimenticabili.

Unica pecca, Beijing è probabilmente la parte della Cina più cara, sotto molti aspetti. Ma, credetemi, si può girare low cost anche qui. Si può, ad esempio, raggiungere la Grande Muraglia in autobus, autonomamente, senza alcuna necessità di tour organizzati o pullman privati.

Si può tranquillamente mangiare lungo la strada, in uno delle migliaia di negozietti e baracchini che cucinano continuamente di tutto e di più, spendendo davvero pochissimo. Non andate nella parte turistica, nella Wangfujing Snack Street: certo, qui potrete mangiare serpenti, scorpioni, ragni, ma nulla è autentico, nemmeno i prezzi!

Ma, soprattutto, si può dormire a prezzi ragionevolissimi pur, ripeto, considerando che come minimo si tratta del triplo rispetto al resto del paese. Vi consiglio, quindi, di andare al Red Lantern House, ostello pulito e ben tenuto: alla reception parlate con la responsabile e chiedetele un alloggio più economico; vi accompagnerà in un altro stabile, dietro all’ostello di cui vi parlavo, dove troverete comunque camere con bagno privato, un giardinetto centrale con wifi, cambio di asciugamani ogni giorno, condizionatore con pompa di calore.

492 articoli

Informazioni sull'autore
Tutti i post scritti dai collaboratori di Viaggi Low Cost li trovate qui. Racconti di viaggio, consigli low cost, mete e tour insoliti per un viaggio davvero economico e i consigli degli insider. Segui tutti i canali social per rimanere aggiornato.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Yakitori, ricetta per preparare lo street food giapponese

Yakitori, la ricetta degli spiedini giapponesi anche per vegetariani. In Giappone sono cibo da passeggio (street food) anche per vegetariani con il tufo invece del pollo. Ecco la ricetta per rifarli a casa durante una cena con gli amici (magari dopo un viaggio in Giappone).
Ricetta

Laddu, ricetta indiana dei dolci delle feste

Laddu, i dolci delle feste per la tradizione indiana. Si preparano in poco tempo, sono gustosi e piacciono tanto ai bambini. Se vi trovate in India e siete invitati a casa di qualcuno, è buona norma portare una scatolina di Laddu.
Ricetta

Samosa, la Ricetta originale indiana anche a casa

La ricetta dei Samosa indiani, snack sfizioso di tanti paesi del mondo. Non solo in India infatti, ma anche in Nepal, in Iran e altre località del Mondo. Nell’articolo tutte le informazioni per prepararli a casa, anche quelli vegetariani.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.