Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

New York a San Valentino, 3 posti dove festeggiare

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Febbraio 4, 2014

empire state building new york

Cupido anche quest’anno sta per arrivare e come sempre per alcuni di voi scoccherà una freccia in nome dell’amore così che passerete un’incredibile serata con la vostra dolce metà a bere prosecco, a mangiare in un qualche ristorante intimo per finire con qualche intimo dessert!
Forse c’è un po’ di amarezza nel mio tono, in quanto il mio cupido si è suicidato tempo fa e quindi anche quest’anno preparo il mio San Valentino da single a base di nutella film strappalacrime ed eventuali popcorn di cui decisamente non posso farne a meno.

Quello che mi consola?
Bhe che alla fine sono nella città dei miei sogni, New York, decisamente al centro del mondo e almeno so che quando mi affaccio alla finestra vedo l’empire, la liberty tower il ponte e tutte le luci che illuminano New York City.
Non so cosa fanno le coppie a New York. L’anno scorso ho passato San Valentino girando spensierata nelle vie della città osservavo assorta nei miei pensieri chi intorno a me veniva stretto tra le dolci braccia del partner, chi arrossiva all’udire certe parole sussurrate nell’orecchio, chi con un sorriso riempiva l’altra persona di gioia infinita.

L’amore é uguale in tutto il mondo, con la differenza che qua dopo una cena romantica da prenotare mesi prima accompagnata da un mazzo dei suoi fiori preferiti (vi prego non siate banali, alcune donne amano anche altri fiori oltre le rose rosse, io ad esempio mi accontento di un girasole) potete portare la vostra “vita” in cima all’Empire State Building che sarà illuminato completamente di luci rosa e rosse alternate a creare cuori luminosi, farle vedere l’immensità della città (l’immensità del vostro amore), potrete guardarla negli occhi e inginocchiandovi le porgerete quella scatolina blu tanto sognata dalle donne, sto ovviamente parlando del blu di Tiffany e le chiederete di sposarvi, e lei con le lacrime agli occhi di gioia non potrà mai dire di no.

Ricordate che per quanto questa scena da film sia super romantica e perfetta, l’amore si dimostra ogni giorno con piccoli gesti e non con un Tuffany, anche se quest’ultimo è vero, può aiutare.

Forse guardo troppi film, forse ho un film nella mia testa ma grazie a questi film ho trovato il mio futuro a New York, e magari troverò anche un futuro sentimentale (quando il mio cupido resusciterà).

Ristoranti a New York dove mangiare non mancano nella Grande Mela, ma attenzione, dovete prenotare per tempo. Un posto molto bello, direi idilliaco è il rooftop dello Standard Hotel nel Greenwich.
Ci sono due sale una più accessibile a tutti sempre con una vista mozzafiato, e l’altra sala bhé quella é un incanto dall’arredamento alla cura di ogni dettaglio, spesso hanno qualcuno che suona musica dal vivo, cocktail innovativi antipasti e cibi ricercati prezzi accessibili per una sera ogni tanto tanto.

Se siete dei golosoni e volete una cosa particolare ed estremamente dolce consiglio la pasticceria Serendipity3, da li sono passati personaggi come Lady D, Marilyn Monroe, Audrey Hepburn. I dolci sono di dimensioni immense e le cioccolate calde una divinità infinita. Il locale é particolarissimo con decine di lampadari che calano dal soffitto ognuno diverso dall’altro, orologi alle pareti e perline ovunque. Vi sembrerà di entrare nel paese delle meraviglie!

I fiorai aprono all’alba con infinità di fiori da poter scegliere, vi danno anche la possibilità di creare il vostro bouquet personalizzato. Gioiellerie? Sicuramente Tiffany&Co o Cartier, poco low cost, ma per un evento come questo, se siete a New York, dovete e potete fare pazzie!

23 articoli

Informazioni sull'autore
23 anni, scorpione, nasce a Pietrasanta. Città troppo stretta per lei che sente l’esigenza di vedere il mondo. Studia lingue per essere più pratica nei viaggi per poi proseguirenel campo della moda. Quale scusa migliore se non viaggiare per prendere ispirazione nelle capitali europee? Viaggia in lungo e in largo fino a che non si stabilizza a New York City. Il sogno nel cassetto di una vita che diventa realtà e che ci racconterà esperienza dopo esperienza.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

I migliori due visti per lavorare negli Stati Uniti

Vorresti vivere un’esperienza negli Stati Uniti ma non hai esperienza e non sai come fare? Oltre al visto turistico e alla Green Card c’è molto di più. Infatti non tutti sanno che ci sono dei visti lavorativi che permettono di vivere e lavorare in America dai 12 ai 24 mesi, scopriamoli.
Curiosità

Cinque fotografie che hanno fatto la storia e i luoghi dove sono state scattate

Molti sono i luoghi che abbiamo vissuto realmente e altrettanti sono quei luoghi che non ricordiamo davvero, perché abbiamo semplicemente visto in foto, ma che ci sembrano così vicini a noi. Ecco alcuni di questi luoghi, quando sono state scattate le fotografie e dove si trovano.
News

Tornare a viaggiare negli Stati Uniti: ESTA e vaccini, cosa devi sapere

Tornare a viaggiare negli Stati Uniti dopo l’8 novembre 2021. Gli USA riaprono ai turisti, ecco cosa devi sapere per viaggiare, tra ESTA (come richiederlo e tempistiche), vaccino e Green Pass, cosa avere per essere ammessi negli Stati Uniti.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.