Pechino da vedere: Palazzo D'Estate

Pechino imperiale: il Palazzo d’Estate

Pechino imperiale: il Palazzo d’Estate

A Pechino ci sono innumerevoli attrazioni da vedere e una di queste è il Palazzo D'Estate o Yiheyuan. Vederlo è una delle cose che potete fare in questo Paese e sicuramente non ve ne pentirete.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Pechino ci sorprende con i suoi parchi e gli innumerevoli palazzi dove gli imperatori trascorrevano le stagioni del loro governo. Il Palazzo d’Estate, o Yiheyuan, richiama appunto la stagione più calda, spensierata e soleggiata tra tutte e si apre con la straordinaria visione del lago Kunming solcato da molte, caratteristiche barche a forma di drago cinese. Le chiatte fanno la spola tra la terraferma e l’isola sud, che ospita il tempio del Re Drago.

palazzo-pagoda

Il palazzo d’estate non è quindi un solo palazzo, ma una residenza che colpisce più che altro per la sua grandezza, per la sua raffinatezza e per la ricchezza di verde ed acqua che vi si alternano intorno. Lunghi corridoi all’aperto, in legno dipinto con colori brillanti e figure geometriche studiate, proteggevano gli imperatori ed i loro familiari dalla pioggia durante le loro passeggiate sul lago.

Godetevi anche voi una passeggiata sotto di essi e non dimenticatevi di arrampicarvi sulla collina della longevità dove fu costruito il primo palazzo e di arrivare fino alla Pagoda del Profumo Buddista, dalla quale godrete di un’altra splendida vista, che copre ampiamente l’area del Palazzo D’Estate.

palazzo-imperiale-ingresso

Armatevi di buone scarpe perché la visita è molto lunga, soprattutto se si vuole passeggiare lungo tutti i giardini ed i loro ponti bianchi sull’ acqua, che riflettono i loro archi perfetti nei laghetti sottostanti, da ammirare con tranquillità. Passeggiando verso sud non potrete non imbattervi nel Battello di marmo, un’imbarcazione che sembrerebbe essere costruita interamente in marmo, ma che in realtà è di legno dipinto, con il solo scafo in marmo.

L’isola sud è collegata con la terraferma con il Ponte delle 17 Arcate, meraviglia di bianco e decorazioni, dove vedrete molti cinesi riposarsi mentre lasciano volare in aria i loro enormi aquiloni. I rotoli di filo sono molto grandi e tenuti da un mulinello metallico, così che i coloratissimi aquiloni possano volare altissimi e rimanere in cielo per molto tempo.

palazzo-imperiale-pechino

Tra giardini dai nomi armonici e sale decorate, peonie fiorite e profumate e panchine nel verde, il Palazzo d’Estate regala pace e tranquillità nella caotica e fumosa Pechino e sembra quasi di essere altrove, fuori dalla metropoli, lontano anni luce dal caos.

Arrivare al Palazzo d’Estate invece è molto facile, e anche se i Taxi a Pechino sono economici ed affidabili, è comunque possibile raggiungere il Palazzo D’Estate anche con i mezzi pubblici. Per un trasferimento veramente lowcost infatti basta prendere la linea 10 della metropolitana fino a Bagou.

palazzo-imperiale-tramonto

Da lì, appena usciti troverete una fermata dell’autobus, di fronte ad un McDonald’s. basterà prendere il 74 per 3 fermate e scendere proprio alla porta Est del Palazzo d’Estate, da dove iniziare la visita. Per il ritorno la fermata dell’autobus si trova un po’ nascosta, guardando dalla porta est infatti bisognerà andare dritti e poi girare a sinistra, per trovarla proprio dietro la curva  e non come siamo abituati a vedere, di fronte la fermata in senso opposto. Dopo 3 fermate il 74 vi porterà nuovamente alla linea 10 della metropolitana, non preoccupatevi se non sarà la stessa dalla quale venivate, potrete infatti proseguire da lì verso qualsiasi vostra destinazione. In questo modo avrete raggiunto  il Palazzo d’Estate e sarete tornati, con poco meno di 1 euro.

palazzo-imperiale

L’ingresso al Palazzo d’Estate costa 30 yuen, le altre attrazioni sono a parte. Consigliabile fare il biglietto che include anche la pagoda del Profumo Buddista e la sua splendida vista. Viene soltanto 10 yuen in più (1 euro circa). Il costo di una corsa in barca verso l’isola sud o altri punti del parco è di 15 yuen sola andata a persona (1 euro e 50 centesimi circa).

Per una sosta ed uno spuntino ci sono diversi punti ristoro accanto ai lunghi corridoi di legno sul lago. In vendita cosce di pollo fritte in un sacchetto o ravioli a vapore, il costo medio di una porzione è di 10 yuen (1 euro circa). Se invece volete qualcosa di più sostanzioso ma anche più costoso, ci sono dei ristoranti nei giardini e vicino ai palazzi, dove sedersi e consumare cibo cinese e più o meno occidentale.

Foto di Bridget CoilaJosephine Lim

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.