Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

La Cupola di San Pietro, come salire e i prezzi

1 minuti di lettura

basilica-san-pietro-2

La Cupola di San Pietro è uno dei simboli della città di Roma. Con oltre 133 metri di altezza, 41,50 metri di diametro e 537 scalini che partono dalla base dell’edificio fino alla lanterna.

La Cupola poggia su un alto tamburo e quattro immensi pilastri sorreggono l’intera struttura, il cui peso è stimato in 14.000 tonnellate. La cupola fu costruita in soli due anni da Giacomo Della Porta, seguendo i disegni di Michelangelo. Dal punto di vista strutturale è costituita da due calotte sovrapposte, secondo quanto già realizzato a Firenze dal Brunelleschi: la calotta interna, più spessa, è quella portante, mentre quella esterna, rivestita in lastre di piombo ed esposta agli agenti atmosferici, è di protezione alla prima. Ottocento uomini lavorarono al completamento della cupola che, nel 1593, fu chiusa con la svettante lanterna dotata di colonne binate.

Salire sulla Cupola di San Pietro è possibile ed è un’esperienza che vi consiglio di provare anche perché ci sono due step. Innanzitutto è bene dire che i 537 scalini possono essere fatti a piedi o con l’ascensore. Questo primo step vi permette di avere una prima bella vista sulla città e di vedere San Pietro dall’interno. Uno spettacolo meraviglioso. La salita non è gratuita come l’entrata alla Basilica di San Pietro ma ha un costo di 5€ se fatta a piedi e 7€ se fatta in ascensore.

Il secondo step invece porta direttamente al punto più alto della Cupola. Qui non si sono ascensori ed è tutto a piedi. Sconsigliato alle persone anziane o a chi soffre di cuore per i cunicoli un po’ stretti e le scale a chiocciola che portano però a uno spettacolo più che unico. Vi sembrerà di avere Roma ai vostri piedi.

[vlcmap]

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Carciofo alla giudia, ricetta e storia del piatto

La ricetta ufficiale per assaporare il carciofo alla giudia, storico piatto romano che nasce nel quartiere ebraico della Capitale. Il consiglio è quello di fare una gita a Roma dove degustare anche questo piatto e poi riprodurlo con questa ricetta a casa.
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Il Museo dell'Alto Medioevo all'EUR

Il Museo dell’Alto Medioevo dell’Eur di Roma è un museo che vale la pena di visitare e in cui non troverete mai troppe persone. Qui si trova anche la Domus di Porta Marina trovata a Ostia nel 1949.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.