Come viaggiare di più spendendo di meno

hygge
Destinazioni

La cultura danese dell’hygge come stile di vita

2 minuti di lettura
Sei curioso di saperne di più della cultura hygge nata in Danimarca? In questo articolo scoprirai come mai è nato questo fenomeno e quali sono i suggerimenti principali per rendere anche la tua casa calda e accogliente. Ma non solo hygge è anche un invito ad apprezzare le piccole cose della vita ed essere grati di ciò che si ha, senza darlo mai per scontato.

Questo articolo è stato aggiornato il Agosto 3, 2022

Hygge è una parola della lingua danese, diventata soprattutto negli ultimi anni molto famosa in tutto il mondo e ha come obiettivo quello di rendere l’atmosfera di casa calorosa e accogliente.

Da dove parte però questa necessità e perché? Scopriamolo insieme.

Il Nord Europa si sa, ha inverni lunghi, freddi e molto bui.  Infatti essendo paesi più vicini al polo nord, ogni inverno si verifica quella che si chiama la notte polare, ovvero un fenomeno per il quale il sole non supera mai la linea dell’orizzonte, ovvero non sorge mai.
Chiaramente l’intensità e la durata di questo fenomeno varia tantissimo in base a dove ci si trova. Infatti in alcuni paesi, ma ancora meglio in alcune città del nord Europa, il sole è visibile per 5/6 ore al giorno. Mano a mano però che si sale verso il Polo Nord, queste ore diminuiscono fino ad arrivare a non avere per niente luce durante i mesi invernali.

Questa presenza così limitata di luce, unita alle temperature rigide, hanno fatto sì che molte persone rivedessero la propria quotidianità e la propria vita. Imparando così ad adattarsi a queste condizioni rigide, e passando di conseguenza molte ore in casa.

Da qui è nato il fenomeno hygge, ovvero rendere la propria casa un luogo intimo e un luogo in cui sentirsi bene e dove provare sensazioni positive.

hygge

Come rendere la propria casa hygge

Non c’è un manuale che si adattati a tutti, perché le esigenze e le necessità possono essere diverse, però ci sono una serie di linee guida che si possono seguire per rendere la propria casa accogliente.

Le atmosfere soffuse per esempio, aiutano a trasmettere un senso di rilassamento e di pace. Utilizzare quindi candele, lampadine o piccole luci, potrebbe essere un primo passo per rendere la tua casa un luogo dove staccare la spina e dove poter far riposare occhi e mente.

Per trasmettere poi una sensazione di agio e di tranquillità, potresti valutare l’idea di indossare indumenti comodi, morbidi, come le tute, i maglioni e i calzettoni grossi. La cultura dell’hygge nasce dal nord Europa e questo significa temperature rigide e sotto zero, così come vento gelido e neve. Coprirsi con capi soffici e con coperte calde e avvolgenti,  fa quindi parte della cultura hygge.

Anche bere bevande calde come una tisana o un thé aiuta tanto a rilassarsi. Quando si lavora e quando si fanno le commissioni si contraggono spesso i muscoli e si tende a vivere con frenesia e con ansia le giornate.
Tornare a casa però e prepararsi una bevanda calda, aiuta a far rallentare il corpo e a far rilassare i muscoli.

atmosfera hygge

Abbiamo quindi parlato dell’atmosfera, delle luci soffuse e calde e dell’abbigliamento, morbido e comodo, cosa manca? Un pò d’intrattenimento, che può essere un film o un libro, da guardare e da leggere magari accucciati sul proprio divano.
Ritagliarsi infatti dei momenti per la lettura o per guardare un documentario così come una serie TV, sono piccoli gesti quotidiani che ci aiutano a farci sentire meglio. Ci teletrasporto in un’altra dimensione e ci fanno staccare per qualche ora la testa dal mondo reale.

Stare a casa però non significa necessariamente isolarsi o estraniarsi dalle persone che fanno parte della nostra vita, ma il contrario. Una casa accogliente e calorosa è il miglior biglietto da visita per accogliere amici e familiari, così da passare splendide serate insieme mangiando e chiacchierando attorno alla tavola.

atmosfera hygge

Questo termine danese infatti è un invito ad apprezzare le piccole cose della vita ed essere grati di ciò che si ha, senza darlo mai per scontato.

I gesti così come i momenti più semplici, sono anche quelli più importanti ed è fondamentale all’interno della propria quotidianità, ritagliarsi dei momenti per se stessi ma anche dei momenti di condivisione e di compagnia.

47 articoli

Informazioni sull'autore
Alice ama definirsi una viaggiatrice local, perché le piace entrare nel vivo di ogni paese che visita. E’ una grande amante dei roadtrip e dei viaggi zaino in spalla soprattutto oltre oceano.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Destinazioni

La filosofia di vita dietro l'ikigai

Sarà capitato a tutti di sentirsi demotivati, spenti e privi di stimoli. Questo perché molte volte ci ritroviamo a vivere una vita che non ci appaga e di cui non siamo soddisfatti. L’ikigai è invece un metodo giapponese che ci aiuta a riappropriarci della nostra vita, a vivere secondo il nostro ritmo, coltivando passioni e guadagnando di ciò che ci piace.
Destinazioni

Dove passare il Ferragosto in montagna

Consigli utili per passare il Ferragosto 2022 al fresco, in montagna, in mezzo alla natura e al verde. Curiosi di sapere le cinque mete ideali? Continuate a leggere e iniziate a preparare gli zaini!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Mundal: paradiso letterario norvegese