Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

I matrimoni in India, perché vale la pena vederli

2 minuti di lettura
L'evento in assoluto più atteso e più celebrato nel paese. Il matrimonio indiano vivacizza le strade, rallegra le famiglie e rappresenta un' occasione di incontro e di festa per amici e conoscenti.

Questo articolo è stato aggiornato il Aprile 11, 2016

Il miglior modo per conoscere la cultura indiana è assistere e prendere parte ad almeno un matrimonio, meglio se più di uno e di persone di religione diversa. In India tutto è in funzione di questo evento solenne ed ha un’importanza tale che è parte integrante della tradizione locale.

india-balli

Se si è fortunati, come è successo anche alla sottoscritta, ci sono festeggiamenti in strada con sfilate, balli, musicisti, carri o addirittura cavalli. In questo caso ci si avvicina, si scatta qualche foto ma nulla di più.

Se invece un amico o qualcuno incontrato da poco ha un matrimonio imminente, magari di un famigliare, e vi chiede di unirvi, non è uno scherzo! Accettate, cancellate altri impegni meno importanti e non strettamente necessario, uscite e andate a comprare un abito tradizionale indiano: una kurta o un sari (se siete donne) economico e andate, non ve ne pentirete.

india-ballo-matrimonio

Dipende dal tipo di matrimonio ma si può essere invitati a quelli di religione hindu, sikh o cristiana, Tutti e tre in egual modo sono colorati, durano fino a tardi e anche per più giorni e prevedono danze a volontà. Prevedono una celabrazione solenne, piena di rituali che enfatizzano l’unione di due persone ed il sodalizio tra due differenti nuclei famigliari. Di solito il giorno prima le mani ed i piedi della sposa e delle invitate vengono dipinti con l’henné da professioniste del settore e si canta, si suona e si balla col gruppo degli amici sotto un gazebo creato ad hoc per la situazione.

L’aspetto che piace molto ad un’occidentale è che qui tutti ballano, senza distinzione di età. Gli indiani sono molto aperti, accoglienti e adorano avere ospiti, specialmente al proprio matrimonio. Ho asssitito a molti matrimoni e mai mi sono sentita un’estranea, sempre come a casa, coccolata e accolta con sorrisi. È usanza portare un regalino oppure dei soldi, io no sapevo bene come comportarmi la prima volta e così ho comprato una cornice d’argento, beh eccessiva! Basta un pensierino oppure non preoccuparsi di prendere nulla se l’invito è all’ultimo e non rimanerci male se non scartano il regalo davanti a voi, lo apriranno in un secondo momento.

india-cerimonia

Qualche consiglio: evitare di vestirsi all’occidentale, dipende dalla stagione ma il nero meglio indossarlo la sera e, se troppo caldo, consiglio colori chiari. C’è la possibilità di ballare fino a tardi quindi scarpe comode. Preparano sempre un buffet per pranzo o cena quindi non temete: non rimarrete a digiuno! Dipende dal grado di conoscenza che avete con gli sposi o i famigliari, ma, se la festa è fuori città e dura più giorni, c’è la possibilità di essere invitati per tutta la durata della celebrazione, quindi anche a trascorrere qualche notte in un hotel da loro prenotato. Non chiedere quanto costa, può risultare offensivo.

india-matrimonio-fede

L’enorme differenza con i nostri pranzi di matrimonio è che si sta seduti per poco tempo, per poter lasciare spazio ad altri, di solito è a buffet e non si viene serviti, ma dipende anche qui da matrimonio a matrimonio. È davvero un’esperienza incredibile, che porterete sempre con voi come il miglior ricordo di questo incredibile paese, ve l’assicuro.

13 articoli

Informazioni sull'autore
Valentina ha 30 anni, mantovana solo di residenza. Viaggiatrice per passione, arabista ed egittologa per educazione. Disposta sempre ad assorbire altre culture che spaziano dall'Oriente, al Medio Oriente, all'Europa all'America, che ama vivere direttamente in prima persona. Si è appassionata di giornalismo e sport estremi. Si potrebbe definire una donna con gli occhi aperti sul mondo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Laddu, ricetta indiana dei dolci delle feste

Laddu, i dolci delle feste per la tradizione indiana. Si preparano in poco tempo, sono gustosi e piacciono tanto ai bambini. Se vi trovate in India e siete invitati a casa di qualcuno, è buona norma portare una scatolina di Laddu.
Ricetta

Samosa, la Ricetta originale indiana anche a casa

La ricetta dei Samosa indiani, snack sfizioso di tanti paesi del mondo. Non solo in India infatti, ma anche in Nepal, in Iran e altre località del Mondo. Nell’articolo tutte le informazioni per prepararli a casa, anche quelli vegetariani.
Ricetta

Barfi al cocco, ricetta del dolce della cucina indiana

Banfi al cocco, la ricetta delle palline di cocco tipiche della cucina indiana. Gli ingredienti e i procedimenti per creare uno dei dolci più conosciuti e tipici dell’India che si preparano e consumo in diverse occasioni di festa, come durante la festa delle luci indiana, il Diwali.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!