Maldive low cost, trucchi e accorgimenti per farcela con 40€ a notte - Viaggi Low Cost

Maldive low cost, trucchi e accorgimenti per farcela con 40€ a notte

Maldive low cost, trucchi e accorgimenti per farcela con 40€ a notte

di , | Cosa Fare

Booking.com

 

Viaggiare low-cost alle Maldive? Se fin’ora non si sono scelte destinazioni facili da visitare con budget popolare, le Maldive potrebbero essere complicate da visitare “on a budget”. Sicuramente dovete optare per resort popolari in bassa stagione (specie maggio e giugno) quando al solleone si alternano giornate di pioggia (ottime per fare diving o altre attività che non richiedono il sole).

A Malè ci sono alberghi che costano anche meno di 40€ a notte. Da qua potete prendere i battelli che vanno ai resort, dicendo che state visitando per fare una prenotazione per il prossimo anno. Portatevi costume e prendete il sole a volontà, magari sfruttando qualcuna delle attività a pagamento (se il resort lo permette).

Se invece volete visitare qualche resort 5 stelle senza però svenarvi vi posso dare alcuni consigli. Io sono stato ospite al bellissimo Angsana Velavaru di Banyan Tree, compagnia singaporegna che negli ultimi anni si sta espandendo ad una rapidità incredibile. Hanno stanze a capanna e ocean suite, una laguna blu dove praticare praticamente qualsiasi sport marino (dal water polo fino alle immersioni notturne, passando per i matrimoni e il banana ride: in totale 101 attività). La spiaggia è bianca, le palme verdi e i tramonti terribilmente drammatici. Siete alle Maldive, su questo non ci sono dubbi.

In questo paradiso terrestre ogni extra potrebbe costarvi parecchio. Cosa fare? Seguite questo consiglio proprio se non volete fare a meno di venire qua, ma il sistema produttivo non vi ha ancora adattato i salari al costo della vita attuale.

Prima di tutto portatevi scorte in scatola. Pranzi, acqua, drink extra possono costarvi oltre 150$ al giorno. Acquistate un piano bed&breakfast. Ingozzatevi a colazione, prendendovi tempo in modo da assimilare carboidrati e proteine necessarie durante il giorno. Uno snack leggero a pranzo (un frutto preso la mattina, una barretta di muesli) e poi per cena cracker con tonno. In alternativa mi hanno raccontato che i cinesi catturano i granchi paffutelli sulla spiaggia e li cuociono nel bollitore dell’acqua. Portatevi anche una canna da pesca: gli chef saranno felici di cucinarvi il vostro pescato per una cifra ragionevole. E alle Maldive pescare non è così difficile.

Le attività offerte sono molteplici: il resort offre l’uso di pinne e occhiali, tavole da surf e altri gingilli marini. Tutto a costo zero. Solitamente a pagamento sono le gite in barca, i water sport a motore e qualsiasi cosa richieda un istruttore. Se siete sub portatevi BCD e tuta per risparmiare sul noleggio: le acque sono fantastiche e meritano almeno 3-4 immersioni.

Attenzione a tutti gli extra: sigarette drink e cocktails possono costarvi parecchio. Tenetevi con voi una bottiglia di vodka se non potete fare a meno di far tardi lungo la spiaggia o dentro la vostra piscina privata. E poi al vostro arrivo troverete una bottiglia di vino italiano ad attendervi. State attenti: ad Angsana sono bravissimi a coccolarvi e viziarvi…e dopotutto siete in vacanza: a qualche tentazione bisognerà pur cedere.

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

ciao, puoi mandarmi qualche indirizzo di guesthouse economiche alle Maldive?

erika

aprile 17, 2014 | Rispondi | report

Rispondi

Mini guida

Tokyo, cosa vedere nella metropoli del Giappone

Mini guida di Tokyo, cosa vedere in 5 giorni

Tokyo è una città che mi ha molto sorpreso, è enorme e comunque funzionale, i mezzi sono puliti e le strade farebbero invidia a qualsiasi altra...