Come viaggiare di più spendendo di meno

Mini Guida

Tokyo, cosa vedere nella metropoli del Giappone

7 minuti di lettura
Cosa vedere a Tokyo in una settimana, i quartieri da non mancare per vedere la Tokyo più vera, quella dei manga e delle anime, un itinerario provato anche per chi vuole fare un viaggi low cost.

Tokyo è una città che mi ha molto sorpreso, è enorme e comunque funzionale, i mezzi sono puliti e le strade farebbero invidia a qualsiasi altra metropoli del mondo. A Tokyo io mi sono fermata quasi quattro giorni, ma vi consiglio di metterne in programma almeno cinque, anche perché io ho corso parecchio e se volete fare le cose un po’ più con calma un giorno in più vi ci vuole tutto. Se poi da qui volete fare alcune escursioni in giornata, allora vi consiglio di soggiornare anche sette giorni.

tokyo-akihabara

Trovare da dormire low costa a Tokyo non è difficile, a meno che non viaggiate nel periodo di Capodanno o di qualche festa nazionale giapponese. Gli alloggi economici si trovano, a partire dalla famose capsule hotel. Ma andiamo con ordine. Io scriverò qui il mio itinerario praticamente ma diviso per zone, così potete decidere di fare due quartieri in un giorno solo o prendervi del tempo e vedere una zona al giorno, come preferite. Ecco le cose che per me valgono almeno una visita a Tokyo.

federica-tokyo-akihabara

Akihabara: acquisti tecnologici e manga

Il mio primo giorno a Tokyo l’ho passato esplorando il quartiere più tecnologico della città. Chiamato anche Electric Town, il quartiere si è iniziato a sviluppare dopo la seconda Guerra Mondiale quando in questa parte della città, proprio vicino alla stazione, la zona stava diventando un mercato nero per i pezzi di ricambi delle radio. Uscite dalla metropolitana in direzione Electric Town e iniziate a esplorare la zona. Io mi sono procurata una cartina dei negozi, la trovate in quasi tutti i centri commerciali, o provate a chiedere in inglese, e iniziate a gironzolare.

tokyo-akihabara-cartelloni

Questo quartiere è fatto per chi ama manga, anime e tecnologia in tutte le sue forme. Qui si possono trovare i maid caffè, dei caffè in cui le cameriere sono vestite come governanti (e di solito c’è sempre una lunga fila di attesa per entrare), oppure negozi di fumetti e modellini di cartoni giapponesi, per non parlare dell’elettronica. Fate attenzione a non perdervi, c’è sempre tantissima gente e può essere spiazzante.

tokyo-akihabara-gente

Solo una nota in caso vogliate comprare qualcosa. Molti negozi vendono usato, fate attenzione o chiedete che il prezzo sia relativo a un oggetto nuovo o da rivendere, inoltre non potendo tornare facilmente qui per cambiare gli oggetti presi, fate attenzione che sia proprio quello l’oggetto che vi serve, che sia un obbiettivo o una macchina fotografica nuova. Il regno dell’elettronica lo trovate al Yodobashi Camera Akiba, ben sette piani di roba che vi farà venire il mal di testa! Se vedete un grande edificio con sopra la scritta AKB48, entrate e andate all’ultimo piano, scoprirete un fenomeno incredibile in Giappone ;)

tokyo-incrocio-shibuya

Shibuya: l’incrocio più trafficato al mondo

Shibuya è un po’ come Times Square a New York, un immenso incrocio trafficato a tutte le ore che arriva a vedere più di un migliaio di persone alla volta che attraversano allo scatto verde del semaforo. Per assicurarvi di uscire dalla parte giusta, prendete l’uscita Hachiko alla stazione di Shibuya.

tokyo-giappone-hachiko

Sì, avete letto bene, l’uscita Hachiko viene così chiamata perché qui si trova la statua del famoso cane di razza akita che morì proprio qui nel 1925. Farete un po’ fatica a trovare questa statua, perché è di solito sempre sommersa di gente.

tokyo-shibuya-metropolitana

Usciti da questa stazione, vi troverete davanti un immenso gioco di luci. Mega schermi con pubblicità, colori, flash… rimarrete quasi storditi, o esaltati! La zona è piena di centri commerciali, karaoke, ristoranti, starbucks e altre famose catene. Shibuya non è famosa solo per il suo incrocio, ma anche per i suoi Love Hotel, degli hotel che possono essere presi a ore e che hanno tutti un arredamento molto particolare. Io non sono andata a dormirci, ma se voi lo fate, voglio una foto!

tokyo.mercato-del-pesce

Ginza: il quartiere di lusso e Tsukiji

Durante il mio soggiorno a Tokyo, avevo preso l’hotel a Ginza grazie a un’offerta su booking. Ginza è il quartiere di lusso di Tokyo ed è ben servito. Qui potete trovare buoni hotel con prezzi accessibili anche se sono 4 stelle. La via del lusso di Ginza è facilmente riconoscibile, qui c’è l’edificio di Armani, di Bulgari, di Chanel e di tutte le altre marche costose che vi vengono in mente… e anche di più!

Bulgari-Tokyo

Vi consiglio di fare una capatina al Nikon Salon e al Canon Plaza se vi interessate di fotografia, ma anche alla Shiseido Gallery per comprare qualche buona crema a prezzi incredibili! Io purtroppo l’ho trovato chiuso perché sono andata nel periodo di Capodanno, ma i prezzi incredibili li ho visti dalla vetrina eh! Non lasciateveli scappare, ma prendete le info in Italia che qui tutto è scritto in giapponese, anche le etichette delle creme.

Tokyo-Louise-Vuitton

A Ginza e in particolar modo nel quartiere Chūō, si trova anche il quartiere ittico più famoso e grande del Mondo: Tsukiji. Questo mercato è incredibilmente grande, un vero e proprio quartiere fatto di banchetti ma soprattutto piccolo ristoranti dove mangiare il sushi e il pesce fresco. Qui non viene venduto solo il pesce, come invece si potrebbe pensare, ma anche frutta, verdura e carne.

tokyo-mercato-ittico

Il mercato è composto da due parti, l’Inner Market e l’Outer Market. Nell’Inner Market si tiene l’asta dei tonni e i turisti non possono entrare prima delle 9 del mattino. L’Outer Market invece è la parte aperta a tutti dove si trovano banchi e ristoranti, negozi e tutto quello che di più bello si può immaginare di vedere e comprare in un mercato ittico. L’Outer market è aperto dalle 5 del mattino alle 14 e l’ingresso è gratuito. Il mercato è chiuso la domenica e a volte il mercoledì.

Qui trovate il sito ufficiale con il calendario aggiornato.

tokyo

Ueno e Yanaka Ginza, la Tokyo classica

Non potete fare un viaggio a Tokyo senza passare per Ueno, il quartiere storico della città. Qui oltre al grande parco si trova Yanaka, un quartiere storico della città che offre tantissimi tesori, il giro vale un giorno intero, soprattutto se è una bella giornata di sole. Vedrete le casette giapponesi come ve le siete sempre immaginati, e vi andrà di fotografarle tutte!

tokyo-negozi-tipici

A Ueno potete iniziare il vostro giro arrivando alla stazione della metropolitana di Ueno, per poi riprendere la metropolitana alla stazione di Nippori. Passerete per il bellissimo parco di Tokyo, dove si trova lo Shinobazu ike, il lago dove in primavera tantissimi si ritrovano per lo hanami, la contemplazione dei ciliegi in fiore. Nel parco si trova anche lo zoo della città e il Museo Nazionale di Tokyo. Camminando verso nord si va incontro al cimitero di Yanaka. Qui potete passeggiare tranquillamente in compagnia dei tanti gatti e dei corvi che affollano il cimitero e arrivare a due passi dalla stazione Nippori, dove troverete la famosa Yanaka Ginza.

federica-tokyo-gatti

Yanaka Ginza è una lunga via di piccoli e deliziosi negozi dove si vendono prodotti locali e street food a piccoli prezzi. All’inizio della via troverete ad attendevi diversi gattoni stesi al sole, questo è il loro mondo e vengono adorati da tutti. In questa zona ci sono anche diversi Cat Caffè, ma l’ingresso consentito a tutti è però a pagamento e non è nemmeno troppo economico purtroppo. In primavera questa zona dev’essere un vero sogno.

tokyo-vista-dallalto

Shinjuku e la vista gratuita su Tokyo

Uno dei quartieri più affollati del Giappone è sicuramente Shinjuku, movimentato sia di giorno che di notte, dove tra l’altro si trova il quartiere a luci rosse della città. Qui si trova inoltre il Tokyo Metropolitan Government Offices che ha delle terrazze panoramiche al 45F e cosa ancora più bella sono gratuite. La vista da quassù è l’unica gratuita in città anche se forse non è la più bella. Se volete risparmiare e avere una vista su Tokyo potete provare questa, nel caso rimaniate delusi potete optare per la Tokyo Sky Tree che però viene 2000 yen il primo livello e 3000 yen il secondo livello, o la Tokyo Tower che viene 820 yen il primo livello e 1400 yen circa il secondo livello.

Tokyo Tower

La vista dal Tokyo Metropolitan Government Offices è gratuita e accessibile anche il 1° Gennaio di ogni anno, io sono andata proprio in quel giorno e non ho trovato nemmeno un minuto di fila.

Se siete arrivati fin quassù, potete anche decidere di andare allo Studio Ghibli, per vedere il fantastico mondo di Miyazaki e la foresta di Totoro, ma attenzione, il biglietto va prenotato già da casa perché ci sono solo un centinaio di posti giornalieri e divisi per nazionalità. Inoltre il prezzo del biglietto non è proprio low cost, viene circa 18€, ma se siete veri fan, questo non vi interesserà più di tanto.

Park Yatt Hotel

In alternativa, se volete vedere qualcosa di diverso, potete fare come ho fatto io e intrufolarvi al Park Hyatt Tokyo, che si trova proprio davanti al Tokyo Metropolitan Government Offices, dove hanno girato il famoso e bellissimo film, Lost in Translation! Andate a vedere i ristoranti e i bar e vedete se riconoscete le ambientazioni del film, a me è piaciuto moltissimo andare e l’hotel, che da fuori sembrerebbe nulla di speciale, dentro è molto bello!

Scendendo verso sud dal Tokyo Metropolitan Government Offices, andando verso Shibuya, con una camminata di 20 minuti, vi troverete a Takeshita Street.

tokyo-takeshita-street

Takeshita Street ve la consiglio assolutamente, qui troverete i negozi più particolari di tutta Tokyo secondo me. I classici negozi che ci immaginiamo noi, pieni di oggetti assolutamente inutili ma belli, con i vetrina calzetti a forma di panda o maglioni con il cappuccio e le orecchie. Tantissime le persone che ogni giorno affollano questa stretta via e tantissimi i ragazzi che, molto giovani, che passano da un negozio all’altro. Io il Giappone me lo immaginavo proprio come l’ho trovato qui.

IMG_3851

Asakusa, Tempio Sensoji

Asakusa è un quartiere dove si possono trovare ancora oggi gli ultimi residui del Giappone tradizionale e vale la pena farci un salto soprattutto per ammirare il bellissimo Tempio Sensoji, il tempio buddista più antico e grande di Tokyo. Andare qui durante il Capodanno è un’esperienza unica, ricca di cerimonie e tradizioni. Se non andate per Capodanno vi consiglio comunque di farci un salto, è sempre il tempio più antico e grande di Tokyo.

IMG_4070 1

Palazzo Imperiale a Tokyo

Se volete vedere qualcosa di imperdibile a Tokyo, cercate di fare una visita al Palazzo Imperiale. Se capitate durante il vostro viaggio intorno al periodo natalizio, sappiate che il 23 dicembre e il 2 gennaio di ogni anno il Palazzo Imperiale apre le porte ai propri sudditi per il discorso, prima del suo compleanno, e poi per augurare il nuovo anno.

IMG_4069 1

I controlli sono diversi, com’è giusto che sia, ma il discorso dell’imperatore vale questo ed altro, anche dura una manciata di minuti.
Nel caso in cui arriviate a Tokyo in altri periodi, potete sempre prenotare una visita guidata con largo anticipo, anche se non è detto che vi venga concessa. Arrivare al Palazzo Imperiale che in primavera con il suo immenso giardino e il lago si presta a bellissime fotografie, non è difficile, basta scendere alla stazione Otemachi.

tokyo-federica-piersimoni

2017 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Mosca: le attrazioni principali sono gratuite

Prima di partire per Mosca, mentre leggevo guide e ascoltavo testimonianze, più volte ho sentito ripetere che fosse tra le città più…
Ricetta

Pollo thai con anacardi e verdure: ricetta originale

Una delle ricette thailandesi più amate da chi viaggia in Asia è senza dubbio il Pollo con gli Anacardi e le verdure. E` anche una ricetta relativamente semplice se seguita alla lettera. Ecco quindi gli ingredienti e come preparare la ricetta per una cena in perfetto stile thai, birra inclusa!
Ricetta

Ricetta Ramen, icona del Giappone moderno

Non sarà semplicissimo preparare il ramen in casa, ma gustare questa tipica ciotola di brodo caldo vi darà una grande soddisfazione. Ecco le regole e i consigli per preparare un gustoso ramen, il piatto simbolo del Giappone moderno.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

9 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.