Sardegna trekking a San Pantaleo, itinerario

Trekking in Sardegna, a San Pantaleo

Trekking in Sardegna, a San Pantaleo

Vicino alla Costa Smeralda e a Olbia si trova San Pantaleo, ecco un percorso di trekking per gli amanti dell'avventura in Sardegna.

di , | Cosa Fare

Booking.com

E’ mattina presto e siete carichi per iniziare. Nel mentre che aspettate un caffè e intorno osservate le foto appese alle pareti, queste ultime, ricoperte di rocce. Le foto ritraggono il paese negli scorsi decenni, prima e dopo l’avvento del turismo in questo mucchio di case che sembra essersi fermato nel tempo, immerso nella natura rigogliosa e nel granito sardo. Siamo a San Pantaleo, piccolo centro ad un passo dalla Costa Smeralda e dalle città Olbia e Arzachena, in Sardegna.

sardegna-sanpantaleo
Il paese è piccolo e non si hanno problemi ad individuare la strada che ci avvia al percorso trekking attorno alle torri granitiche. La via principale di San Pantaleo si chiama “Via Zara”, arrivati alla curva che divide il viale, svoltate a sinistra in via Pompei. Percorrete duecento metri e svoltate alla seconda via sulla sinistra. Sui navigatori satellitari risulterà Via Alessandro Manzoni ma in realtà è Via Stazzu Manzoni. Raccomando di lasciare la macchina nel paese poiché è pressapoco inutile arrivare fino alla strada sterrata in macchina (non essendoci posti custoditi dove lasciarla).

Dopo aver percorso quella via, inizierà una strada sterrata facilmente percorribile fino ad arrivare allo stazzo, Stazzu Manzoni, appunto.

sardegna-sanpantaleo2

Lo stazzo – o stazzu – è il tipico casolare di campagna gallurese; si presenta in forma solitamente rettangolare, con linee semplici ma molto caratteristiche.

Prima di iniziare un percorso di trekking è bene organizzarsi con il giusto equipaggio che, se siete principianti, potete trovare negli elenchi in siti specializzati. Una parte della dotazione è composta dal sistema di localizzazione e la mappa del percorso, due cose che potete facilmente trovare nell’applicazione “View Ranger”, reperibile gratuitamente sugli stores. L’applicazione consente la visualizzazione di tutti i sentieri per il trekking, ma per chi fosse interessato ad avere il tracking (file gpx) di questo specifico percorso mi contatti.

sardegna-sanpantaleo3

Il percorso vero e proprio inizia nello spiazzo di fronte allo stazzo. Se avete dubbi e non riuscite ad orientarvi, posizionatevi con le spalle attaccate alla porta e, esattamente di fronte a voi, troverete il sentiero (le piante possono crescere fino a nascondere il sentiero ma proseguiti dritti e troverete il sentiero battuto). Si inizierà la salita che andrà a coprire un dislivello di 400 metri d’altezza, costeggiando le enormi formazioni granitiche che caratterizzano questa zona. Di cui le cime più alte hanno assunto aspetti multi-forme per via dei venti che soffiano quasi incessantemente in questa zona. Il meteo è uno degli aspetti che bisogna prendere in considerazione poiché anche una leggera pioggia può rendere sdrucciolevoli le rocce e non solo, quindi meglio controllare le previsioni prima di avventurarsi!

sardegna-sanpantaleo4

Il sentiero trekking non è segnalato e quando si è incerti su dove proseguire, meglio guardarsi attorno, il percorso è puntellato da delle piccole composizioni di rocce a forma piramidale o impilate per segnalare la via all’escursionista. Seguendo le indicazioni GPS più questi supporti artigianali, sarà facile seguire la strada. Dopo due ore di camminata tra granito caratterizzato da tafoni dalle forme eccezionali, una rigogliosa macchia mediterranea e il silenzio che solo certi posti possono dare, si arriva ad una pietraia dove poter pranzare sulle rocce con vista sulla valle che domina il territorio di Arzachena ad un’altezza di circa 300m.

Al ritorno, non perdete l’occasione di visitare il paese. San Pantaleo è una piccola comunità di circa duemila abitanti. Il paese è rinomato per aver mantenuto molte delle caratteristiche di un paese gallurese, per via dello stile di vita e del centro del paese, conservato e valorizzato.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

Mini guida Genova, 3 giorni low cost

Cosa vedere a Genova in tre giorni

Genova è la Superba, è il pesto, la focaccia, la farinata, è l'Acquario, i Caruggi, il Palazzo Ducale. Genova è questo, certamente. Ma è anche...