Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Zimbabwe: cucina e tradizioni gastronomiche

1 minuti di lettura

Nello Zimbabwe nemmeno la cucina vi lascerà insoddisfatti: le zuppe, ad esempio, sono una vera sorpresa e potrete assaporarne moltissimi tipi, da quella di zucca a quella di funghi (nhedzi). La selvaggina potrete gustarla certamente in moltissimi ristoranti del paese: ecco, allora, kudu, impala, antilopi, facoceri (la cui carne è molto apprezzata per la sua straordinaria magrezza), code di coccodrillo fritte e struzzi non saranno certo di difficile reperibilità, mentre il pesce è già più faticoso da trovare e proviene normalmente dal lago Kariba e dai torrenti di Nyanga.

Se vorrete assaggiare cibi particolari, troverete da sgranocchiare i cosiddetti madora, cioè dei vermi che vivono sotto la corteccia degli alberi di mopane che, dopo essere stati arrostiti, vengono venduti come snack; alcuni locali preferiscono mangiare questi vermi crudi, vedete un po’ voi, in base al vostro stomaco, se provare una simile esperienza.

Il nyama ne sadza è considerato il piatto nazionale del Paese e consiste, sostanzialmente, di una sorta di porridge di mais e spezzatino di carne: si mangia con le mani, appallottolando il porridge e intingendolo poi nel sughetto della carne. Ovunque potrete sgranocchiare il famoso bitong, carne essicata e tagliata a striscioline che deriva da molti animali, sia domestici che dalla selvaggina e che, oltre ad essere molto gustoso, è anche molto nutriente. Il vino non è certo paragonabile a quello sudafricano, ma ci sono alcune aziende vinicole che stanno sempre più prendendo piede e raffinando i propri prodotti.

21 articoli

Informazioni sull'autore
Uno zaino o un aeroporto la emozionano da sempre. Dopo la laurea ha iniziato a insegnare alle elementari, dove cerca di trasmettere ai bambini che le barriere fisiche e culturali possono essere superate. Sempre in movimento, adora intrufolarsi tra la gente emozionandosi di fronte ad ogni piccola scoperta. Si definisce viaggiatrice e non turista. Ha una grande passione per i mercatini, dove spesso ama assaggiare il cibo di strada. Da 10 anni viaggia col suo infaticabile compagno, vagabondo come lei.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Cosa vedere a Fez in tre giorni

Colore, cultura e bellezza: nel post, tutti i consigli su dove dormire, mangiare e cosa visitare nella splendida Fez, la perla del Marocco. Fez è un luogo che vi emozionerà moltissimo aprendovi ad una cultura diversa dalla nostra.
Dove Dormire

Marrakech, recensione Ostello Amour d'auberge

La recensione di una struttura centralissima e low cost nel cuore pulsante della Medina a Marrakech, storica città imperiale del Marocco. Servizi e comfort e una buona cucina vi aspettano!
Destinazioni

Visita a BabylonStoren, nelle Winelands sudafricane

Una delle zone più rinomate delle winelands sudafricane, Babylonstoren ha al suo interno Farm hotel, cottage, tre ristoranti e persino una Spa: un’esperienza davvero unica.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *