Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Pizzeria Gino Sorbillo a Napoli, la vera pizza napoletana

1 minuti di lettura

A Napoli poche cose sono più famose della pizza ed è di questo che oggi vi parlerò. La pizza, quella per eccellenza. Quella che ha fatto la storia e continua a tenerla in vita grazie soprattutto al prestigio e alla notorietà di Gino Sorbillo e della sua pizzeria con sede unica in via dei Tribunali, in pieno centro storico.

Raggiungerla è semplicissimo. Se si arriva in automobile, basta arrivare a via Foria, parcheggiare in uno degli svariati parcheggi privati lungo la strada all’altezza del Museo Archeologico Nazionale e scendere lungo via Santa Maria di Costantinopoli la quale, sbocca in piazza Bellini. Attraversando la piazza e svoltando a sinistra, saremo inondati dalle dolci melodie provenienti dalle tante finestre del conservatorio di San Pietro a Maiella e, dopo meno di 100 m, arriveremo a Piazza Miraglia. Detto fatto, ancora a sinistra e siamo su via dei Tribunali. Ancora 50 m e la storica pizzeria è sulla nostra destra. La riconosceremo sicuramente dal crogiuolo di persone in attesa davanti alla porta per poter entrare, ma niente paura! il servizio è rapido ed efficiente e i posti si liberano sempre molto rapidamente.

Mi preme sottolineare a questo punto, che affianco alla pizzeria di Gino Sorbillo, c’è un’altra pizzeria che si chiama anch’essa Sorbillo, ma non è l’originale. Ma, seguendo il percorso da me indicato, non ci si potrà sbagliare: la nostra pizzeria è la prima che incontreremo. Nel caso ci distraessimo, basterebbe leggere l’insegna del locale cercando il nome del nostro pizzaiolo: Gino Sorbillo. A questo punto entriamo, diamo il nostro nome al cameriere e aspettiamo che ci chiami. Una volta accomodati, il Paradiso si apre a noi.

Tante varietà di pizza, dalle classiche a quelle più particolari, rendono veramente difficile scegliere una cosa sola. Se non si vuole andare sulla più tipica Margherita, che è veramente ottima, si può provare una delle sue specialità: la pizza col pesto. Che dire? Una goduria!
I prezzi sono quelli di ogni altra pizzeria in zona, nonostante la sua fama, Gino Sorbillo ama far girare l’economia tenendo prezzi accessibili e alla portata di tutti.
Allora? Che aspettate?

77 articoli

Informazioni sull'autore
28 anni, studentessa di Medicina e Chirurgia, vive in provincia di Caserta. Approfitta di ogni momento libero per correre alla scoperta di profumi, colori e abitudini di ogni luogo in cui, per piacere o per dovere, le capita di passare. Ha deciso quasi subito che i viaggi organizzati non fanno per lei; così, pc alla mano, da qualche anno a questa parte, progetta da sé i propri spostamenti con gran soddisfazione personale, ottimizzazione dei tempi e notevole risparmio economico. Turista frenetica, della serie “non voglio perdermi niente”, intende la vacanza come un momento di conoscenza piuttosto che di relax.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Il rito di Halloween in Irlanda

Halloween è una festa nata in Irlanda e non in America come crede la maggior parte delle persone. Tutto ebbe inizio nella Contea di Meath, a pochi chilometri da Dublino. Definita come “Capodanno celtico”, Halloween si festeggia il 31 ottobre e un tempo rappresentava un rito che segnava il passaggio dalla luce alle tenebre, poiché coincideva con la fine dei raccolti e l’inizio del periodo invernale.
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.