Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Mgnolia Bakery a New York, la mia recensione

2 minuti di lettura
I cupcake di New York per me sono al Magnolia Bakery, ecco dove ho assaggiato una delle migliori red velvet cupcake nella Grande Mela, qui la mia recensione.

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 3, 2015

Quando ho sentito parlare di Magnolia Bakery per la prima volta a New York non c’ero ancora mai stata, ma appena sono riuscita a mettere piede nella Grande Mela, una delle mie prime tappe è stata proprio questa piccola pasticceria, come la chiameremmo noi qui in Italia.

magnolia-bakery-federchicca

Magnolia Bakery nasce diversi anni fa, ancora prima che i cupcake andassero di moda, ma è con la serie televisiva Sex and the City che ha avuto il suo successo. In tanti arrivano fino qua non solo per mangiare un red velate cupcake, il mio preferito, ma anche solo per vedere i negozi, studiare la location, ammirare le pareti di carta zuccherata, i dolci super zuccherosi e sedersi a chiacchierare un po’ in quest’atmosfera senza tempo.

magnolia-bakery-interno

Se desideri visitare il primissimo negozio aperto a New York, ti consiglio di andare al 401 di Bleecker Street, in una zona super carina tra l’altro dove di fianco si trova un piccolo parco giochi dove tate, probabilmente super pagate, portano al parco bambini figli di ricconi e star con casa a New York, ma non solo. Qui troverete anche i famosi dog sitter con decine di cani al seguito e tutto quello che si vede nei film: zone di lusso per persone che stanno davvero bene e anche passeggiare in queste stradine non sarà affatto male, credete a me. Se volete sognare un po’, questo posticino merita, assicurato!

magnolia-bakery-sexandthecity

Oggi Magnolia Bakery è diventata una catena, dall’aspetto di piccola bottega, ma una catena che si trova in varie parti della Grande Mela. La si trova in varie sedi e tutte sembrano autentiche grazie alla loro atmosfera vintage e lo stile retrò.

I cupcake vengono circa 3/3.50$, nel menù ufficiale si possono vedere tutti i gusti e tutti i prezzi. Ma non ci sono solo i cupcake, si parla di cookies, brownies, cheesecake e cakes. Se proprio volete esagerare prendete una scatola da 6 o 4 cupcakes e portateli in hotel/camera per farci colazione la mattina dopo, la mattina svegliarsi con un dolce sapore come questo potrebbe cambiare letteralmente la vostra giornata!

magnolia-bakery-vetrina

Dopo aver provato i cupcake nel primo negozio di New York, non sono riuscita a non mettere piede anche negli altri negozi e, data la mia passione per i red velvet, non sono riuscita a non entrare negli altri negozi sparsi per tutta New York.

magnolia-bakery-red-velvet

Dei dolci preferiti di Naike a New York ne avevamo già parlato in un altro post e così, dopo aver dedicato un intero post al Magnolia Bakery, presto scriverò anche io dei miei tre posti preferiti nella Grande Mela per una colazione o una merenda di gusto, perché oltre al Magnolia a New York c’è di più!

2035 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Cinque fotografie che hanno fatto la storia e i luoghi dove sono state scattate

Molti sono i luoghi che abbiamo vissuto realmente e altrettanti sono quei luoghi che non ricordiamo davvero, perché abbiamo semplicemente visto in foto, ma che ci sembrano così vicini a noi. Ecco alcuni di questi luoghi, quando sono state scattate le fotografie e dove si trovano.
News

Tornare a viaggiare negli Stati Uniti: ESTA e vaccini, cosa devi sapere

Tornare a viaggiare negli Stati Uniti dopo l’8 novembre 2021. Gli USA riaprono ai turisti, ecco cosa devi sapere per viaggiare, tra ESTA (come richiederlo e tempistiche), vaccino e Green Pass, cosa avere per essere ammessi negli Stati Uniti.
News

Gli Stati Uniti riaprono a novembre ai turisti vaccinati

Gli Stati Uniti hanno annunciato che da novembre il Paese riaperti ai turisti provenienti dall’Europa e da qualche altro Paese, se completamente vaccinati, con test negativo, senza fare la quarantena.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.