Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Mangiare greco a Rimini al Magna Grecia, esperienza

1 minuti di lettura

Rimini può offrire diverse sorprese, specialmente gironzolando per il suo centro storico. A volte il mix cultura e cibo sembrano proprio andare di pari passo. Ed é così che se decideste di andare a visitare in piazza Ferrari il sito archeologico della domus del chirurgo greco Euthyches ad ammirare i mosaici e le scoperte rinvenute dagli scavi (aperti da martedì a sabato 8.30-13.00, 16.00-19.00 e la domenica dalle 10.00-12.30, 15.00-19.00), può accadere ad esempio di camminare lì accanto a poche decine di metri per i vicoli della “castlaza” nei pressi del vecchio ospedale e di imbattervi in una insegna inequivocabile: Magna Grecia.

Per rimanere in tema “grecia”, immediatamente penserete al vostro ultimo viaggio nella terra degli dei dell’Olimpo oppure più semplicemente ai cibi tipici come la mussakà (pasticcio di carne, melanzana e besciamella), il suvlaki (spiedini di carne), la feta (formaggio greco) e alle tante salsine di accompagnamento. Non sforzatevi troppo nel pensare ad altre pietanze, vi basterà così varcare la soglia dell’unico ristorantino greco a Rimini, il Magna Grecia appunto, gestito da una famiglia ellenica.

Il locale non ha tanti coperti, ma ha anche una sala fumatori, e se vi capitasse appunto di essere in città nel fine settimana è sempre meglio dare un colpo di telefono. L’offerta nel menù è varia e con varie soluzioni di piatti unici a costi a dir poco ragionevoli. Nel nostro caso abbiamo optato per una pita suvlaky (5 euro) -spiedino di pollo, salsa greca allo tzatziki, patate e cipolla avvolto il tutto nella pita (il pane greco)- ed un piatto unico di keftedes, polpettine di vitello accompagnate con patate, verdure e fagioli (10 euro). La cucina greca é decisamente carica, ma assolutamente gradevole ed economica. Il locale inoltre é accogliente, a due passi dal centro storico, quindi Kalì Orexì (buon appetito).

Via Luigi Tonini 8/10
Tel. 0541 57551
Orari 12.00-14.30, 19.00-23.00

149 articoli

Informazioni sull'autore
Nelle sue vene scorre anche sangue finlandese, pertanto quando si muove all’estero é come se fosse a casa sua. Riminese, ama profondamente il suo territorio e specialmente il suo entroterra. Appassionato di enogastronomia, é sempre alla ricerca di un evento, una sagra, un ristorante, un vino da poter raccontare. Dopo la laurea Inizia a scrivere come collaboratore di redazione per alcune testate giornalistiche. Oggi é un freelance.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.