Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

10 cose da mangiare a Genova

4 minuti di lettura
I dieci piatti tipici dei genovesi per visitare la città di Genova come un local. Scopri quali sono i piatti più conosciuti e famosi ma soprattutto più apprezzati a Genova per una visita alla città e alle sue bellezze, ma soprattutto per una visita culinaria ed enogastronomica a Genova.

Mangiare a Genova significa gustare una cucina principalmente a base di legumi, pesce ed erbe selvatiche.
Chi vuole visitare questa città, prima di partire, è bene che sappia quali siano i piatti tipici di Genova, da non perdere, e i posti migliori in cui trovarli. La cucina tipica genovese è caratterizzata da numerosi piatti tradizionali, qui, vi riporto i miei preferiti.

1. Focaccia genovese

La focaccia è il piatto più tipico di Genova. I genovesi la mangiano a qualsiasi ora del giorno, da ora di colazione, inzuppata nel cappuccino, fino a quella di cena.

Focaccia genovese
La si può trovare in diverse versioni, le due principali sono quella classica all’olio, e quella al formaggio. La focaccia genovese è davvero difficile da preparare in casa, tanto che anche gli stessi genovesi la comprano nei panifici. Tra i locali più noti a Genova, per la miglior focaccia, consiglio il panificio Mario in via San Vincenzo (consigliato per mangiare quella classica), e la pizzeria “Del Ponte” che si trova sia a Genova, sia a Recco, dove provare la versione al formaggio. Se non si mangia la focaccia, non si può dire di essere stati a Genova.
Quando pensi a cosa vedere in un giorno a Genova, metti in considerazione che dovrai necessariamente assaggiare la tipica focaccia genovese.

2. Panissa

La panissa è uno dei piatti più particolari di Genova, da assaggiare nei vicoli del centro storico presso le numerose  friggitorie. Si tratta infatti di una specie di polenta fatta con la farina di ceci, tagliata in bastoncini e fritta. La si può trovare anche presso le trattorie, e viene solitamente accompagnata anche da altre verdure fritte. Molto sfiziosa. Se desideri rimanere a Genova un po’ più del previsto, premurati di avere con te la guida di cosa vedere in tre giorni a Genova. Di certo la panissa è un piatto che assaggerai in questa vacanza in terra ligure.

3. Cima

La cima è un secondo piatto genovese, molto spesso servito anche come antipasto. Consiste in un pezzo di carne di vitello, tagliato a fettine sottili e ripieno con diversi ingredienti come piselli, uovo, funghi, pinoli, formaggio e alcune erbette aromatiche. La preparazione non è semplice, ma è un piatto molto amato dai genovesi, consistente e buonissimo!

Panissa

4. Minestroni e zuppe

La cucina genovese, come quella ligure è basata principalmente sui legumi. Per questo a Genova ci sono numerose trattorie che offrono una grande varietà di minestre e zuppe calde/fredde a base di legumi, verdure e anche di pesce. Il minestrone classico genovese è preparato con ingredienti come fagioli, pesto, patate e fagiolini. La minestra, fa parte della cultura genovese e anche se non siete amanti delle zuppe, vi consiglio comunque di provarne almeno una. Tra i posti da provare, non può mancare “Zupp” in via Salita di Coccagna, 10r.

5. Panera

Si tratta si un semifreddo al caffè, tutto genovese. Il nome panera sta per “panna – nera”, in quanto alla panna viene aggiunta la polvere di caffè. Non la si trova ovunque, perché è un dolce molto caratteristico. Principalmente lo si trova sotto forma di gelato. Il posto migliore dove mangiare il gusto panera, secondo me, è presso la gelateria “Siculo” in via Tebisonda.

6. Torta pasqualina

La torta Pasqualina è un’altra ricetta tipica genovese. Dal nome si capisce che è un piatto che si consuma durante il periodo di Pasqua, ma in realtà la si mangia tutto l’anno.
Si tratta di una torta salata fatta con la pasta sfoglia e un ripieno di verdure, in diverse versioni. La versione più classica è quella preparata con il ripieno di bietole, piselli e carciofi, ma molto spesso lo si trova fatto solamente con bietole e prescinseua, una tipologia di formaggio cremoso con un sapore un po’ acidulo.

Pandolce

7. Pandolce e canestrelli

Il pandolce e i canestrelli sono due dolci tipici della tradizione ligure. Il pandolce è un panettone con uvetta, pinoli, mandorle e candidi, mentre i canestrelli sono dei biscotti di pasta frolla, a forma di margherita. La loro particolarità è quella di avere un aroma molto profumato, che generalmente è all’anice, alla vaniglia, al limone o al cacao. Se volete assaggiare questi dolci tipici, e non solo, una tappa d’obbligo è la pasticceria Panarello, in via XX Settembre. Una canestrello tira l’altro, ve lo assicuro.

Tra un piatto e l’altro, mentre sei in città, non dimenticare di vedere qualche monumento, l’Acquario e i caruggi di Genova. Ti consiglio di non perdere le 10 cose per cui vale la pena vedere Genova e poi potrai tornare ad assaggiare tutti i tuoi piatti.

8. Farinata

La farinata è un altro piatto a base di legumi e funge solitamente come piatto unico o secondo piatto. Si tratta di un impasto di solo farina di ceci, acqua, olio e sale. Il tutto viene cotto in forno ad una temperatura molto alta. Il risultato è una torta salata molto molto sottile. Un piatto gustoso, da accompagnare con formaggio o verdure. A Genova la si trova in tutte le trattorie e tortifici. In via San Vincenzo, la via per eccellenza per lo street food , non potrete di certo sbagliare.

9. Pansotti con sugo di noci

I pansotti con il sugo di noci, lo ammetto, sono il mio piatto preferito! Sono dei ravioloni ripieni di erbe selvatiche, conditi con un sugo di noci fatto solitamente con la prescinseua e noci tritate. Un piatto non affatto leggero ma sicuramente da provare.

Pesto genovese

10. Pesto

Il pesto, in questo elenco non poteva ovviamente mancare. Uno dei must della cucina tipica genovese. Un condimento a base di basilico, pinoli, aglio, olio e parmigiano, che viene utilizzato non solo per condire la pasta, ma anche per insaporire minestroni, zuppe, focacce, torte salate e anche come base sulla pizza, al posto della passata di pomodoro.
Insomma, i genovesi lo usano davvero su tutto! Tradizionalmente si usa mangiarlo con le trofie, patate e fagiolini. Da provare. Un consiglio su dove mangiare il pesto genovese? Devi assolutamente provare il Ristorante Sa’ Pesta, uno dei più caratteristici di tutta Genova, te ne innamorerai.

46 articoli

Informazioni sull'autore
Genovese di sangue ma Riminese di adozione. Sin da piccola, viaggiare è una necessità che la fa sentire realizzata. Dopo essersi diplomata come Tecnico dei Servizi Turistici è ora Laureanda in Scienze della Comunicazione ma non hai mai smesso di coltivare la sua passione continuando ad organizzare i suoi viaggi con le migliori offerte qualità/prezzo... dopotutto è Genovese!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Destinazioni

Il Museo dell'Alto Medioevo all'EUR

Il Museo dell’Alto Medioevo dell’Eur di Roma è un museo che vale la pena di visitare e in cui non troverete mai troppe persone. Qui si trova anche la Domus di Porta Marina trovata a Ostia nel 1949.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
×
Destinazioni

10 cose da vedere a Genova