Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Tre buoni motivi per decidere di visitare Valencia

1 minuti di lettura

Quando abbiamo annunciato agli amici che stavamo organizzando un week end in Spagna si sono aperte le scommesse: Barcellona o Madrid? Né l’una né l’altra. Non siamo mai stati in Spagna, ma abbiamo deciso che la nostra chiave d’accesso sarà Valencia.

Perché proprio Valencia? Che cosa ci ha fatto propendere per questa città e non per altre città, magari più conosciute? Ci siamo messi alla ricerca di informazioni sulla città per cercare di capire se potesse interessarci, questo è il risultato: ecco i nostri tre buoni motivi per organizzare un week end di fine giugno a Valencia.

Per prima cosa i voli. Valencia è la terza città di Spagna in ordine di importanza ed è molto ben servita dall’Italia. Ryanair, ad esempio, offre voli diretti da ben sette aeroporti italiani a prezzi che oscillano tra i 50 e 100 €.

L’architettura. A Valencia si sovrappongono architetture diverse che disegnano la storia della città e raccontano delle conquiste romane e musulmane, del Medioevo e della modernità, fino all’oggi con l’opera dell’architetto Santiago Calatrava, che a Valencia è nato.

La cucina. Si dice che la vera paella sia quella valenciana… In ogni caso a Valencia sembra che si mangi bene e noi avremo modo di testarne la cucina perché a fine giugno 2014 si svolge Cuina oberta: un’intera settimana in cui i migliori ristoranti di Valencia offrono i loro menù a prezzi vantaggiosi, 20€ a pranzo e 30€ a cena. Con 15€ in più si possono assaggiare i piatti dei 4 ristoranti stellati presenti in città. Come non approfittarne?
E poi ancora 300 giorni di sole l’anno, la festa di san Giovanni, tanto verde.

Se vi abbiamo tentato o solo incuriosito potete provare a vincere un volo a Valencia per due persone, partecipando al concorso Gusta e vinci Valencia… Noi intanto andiamo in avanscoperta!

E voi siete mai stati a Valencia? Cosa ci consigliate di vedere, fare, assaggiare?

18 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca decide di nascere in Emilia una 'manciata' di anni fa per trasferirsi immediatamente in Romagna dove vive tutt'ora con una gatta tigrata, una grigia e un compagno biondo. Iniziata agli studi scientifici e matematici li mette naturalmente da parte per dottorarsi in storia contemporanea e intraprendere parallelamente una carriera di barman, una di storica della Shoah e una di piccolo editore. Le piace mangiare e sperimentare e andarmangiando gira e conosce il mondo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

A spasso nel tempo nel Borgo di Portobuffolè, Veneto

Il Borgo di Portobuffolè è uno dei Borghi più belli d’Italia e si trova al confine tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Un Borgo meraviglioso pieno di storia e curiosità, ma anche di tanti musei, come il Museo delle Barbie.
Come Muoversi

Treno di Dante, da Firenze a Ravenna su un treno a vapore

Il Treno di Dante è il treno a vapore che va da Firenze a Ravenna per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Il Treno di Dante attraversa gli Appennini, passando borghi, castelli e colline. Tutte le informazioni per partire con il Treno di Dante qui.
Dove Dormire

Gallo Rosso: vacanza in un maso in Alto Adige

Una vacanza in un maso in Alto Adige grazie a Gallo Rosso. Scegli il maso più adatto a te tra i 1600 disponibili e indicati per bambini, famiglie, coppie e gruppi di amici. Tutti i dettagli nel post.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.