Romeow Cat Bistrot, quartiere Garbatella - bistrot unico nel suo genere

Romeow Cat Bistrot: gatti e cucina vegana a Roma

Romeow Cat Bistrot: gatti e cucina vegana a Roma

Amate i gatti e la cucina leggera e ricercata? Leggete il post e andate a trovare i sei mici del Romeow Cat Bistrot, quartiere Garbatella di Roma.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Amanti degli animali udite udite! C’è un posto a Roma, e più precisamente nel quartiere della Garbatella, che dovete assolutamente scoprire. Il suo nome? Romeow Cat Bistrot. Come iniziare a descriverlo? Semplice.

A mio avviso è un posto unico nel suo genere. Qui i veri padroni e protagonisti della scena sono i 6 gatti che animano e colorano il locale. Romeo, Nino, Frida, Lamù, Maos e Irì sono i micioni che vi accoglieranno nella loro casa e, se lo vorranno, giocheranno e si lasceranno coccolare o vi faranno compagnia durante la vostra permanenza.

Il locale

Il bistrot è molto curato in ogni dettaglio, con pezzi di design e quadri alle pareti, percorsi di agilità per i gatti e angolini a loro dedicati. Dietro il bancone, una parte di cucina a vista dietro a delle splendide vetrate. Al piano superiore un soppalco intimo, con pochi tavoli, sedute basse e un angolo che sembra uscito dalla casa di un artista con una scrivania in legno sovrastata da una macchina da scrivere. Una piccola libreria dedicata ai gatti tutta da spulciare e le caricature dei felini e dei gestori di Elena Boccoli che regalano ancora più originalità al luogo. La sala in stile industrial incontra un arredo a metà tra lo shabby e il recupero, con i toni caldi del legno e gli azzurri delle pareti e delle mattonelle.

Libri e cassetti che sembrano fluttuare e appoggiarsi alle pareti senza uno scopo apparente, in realtà formano delle simpatiche scale che permettono ai mici di salire e godersi la vista dall’alto o seguire il percorso tutt’attorno alla sala, fino ad incontrare un bellissimo ramo d’albero, perfetto per l’arrampicata! Valigie, poltroncine, cuscini e tiragraffi sono abilmente integrati in ogni angolino per il benessere dei padroni di casa.

Importantissimo seguire alcune semplici regole per non disturbarli: è vietato l’uso del flash e importunarli dandogli attenzioni non richieste, saranno loro infatti ad avvicinarvi e chiedervi coccole o di giocare.

La cucina

Al vostro tavolo, dei giochini e un libro sui gatti vi faranno compagnia mentre aspettate i vostri piatti. Il menù è stagionale e prevede piatti rigorosamente vegani, curati in ogni dettaglio e impiattati ad arte, tanto da dispiacervi di doverli mangiare, con una cucina dai sapori internazionali. Romeow è un bistrot, adatto sia per pranzo e cena, sia per un aperitivo o una merenda. La prenotazione è obbligatoria se desiderate pranzare o cenare.

Il punto di forza del locale sono i suoi dolci, non fate il nostro errore di uscire senza averli assaggiati! Non aspettatevi porzioni puramente estetiche da nouvelle cousine, ma piatti abbondanti, come da tipica tradizione romana! È proprio a causa della quantità nei piatti ordinati se alla fine della cena non avevamo più alcun posticino per uno dei loro fantastici dessert.

Una nota poi meritano i camerieri: preparati, gentili e pronti a rispondere a ogni vostro dubbio sugli ingredienti.

Come detto Romeow Cat Bistrot si trova nel quartiere Garbatella, in una traversa di Via Ostiense. È facilmente raggiungibile con la metro dal centro di Roma e con 10 minuti di camminata scendendo appunto alla stazione omonima.

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

Recensione

Per visitare un locale romano unico e dedicato agli animali: andate al Romeow Cat Bistrot. Vi accoglieranno sei simpatici gatti e avrete modo di gustare un'ottima cucina vegana. Il personale è preparato e gentilissimo, il bistrot si raggiunge facilmente con la metro b: stazione Garbatella.

5/5

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...