Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

“Sono celiaco” la card per viaggiare senza problemi nel Mondo

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Aprile 16, 2013

Ho scoperto per caso un interessante esperimento. Due viaggiatori molto vicini al tema della celiachia hanno deciso di provare ad utilizzare un metodo internazionale che vada bene per tutti quelli che vogliono mangiare senza glutine, viaggiando bene nel Mondo.

I due viaggiatori mettono a disposizione nel sito celiactravel.com una sorta di cartellino che è possibile scaricare gratuitamente in oltre 54 lingue. Di certo non avrete problemi a farvi capire in inglese o in francese spagnolo e addirittura tedesco. Ma avete pensato cosa vuol dire viaggiare in paesi in cui si parlano lingue diverse? Privarsi di un viaggio perché non si sa come mangiare dev’essere un’esperienza non buona, che nessuno dovrebbe provare. La sicurezza poi di non dover star male dovrebbe essere alla base di ogni viaggio ecco perché trovo utile questo sito.

Tra le 54 lingue anche il coreano, il giapponese, il portoghese, il brasiliano, l’aramaico, il russo, lo swahili e tanti altri. Il cartello dice semplicemente 4 frasi, ma che possono essere davvero importanti se non si conosce perfettamente la lingua o possono aiutare notevolmente il dialogo e la comprensione.

“Sono affetto da celiachia (intolleranza al glutine) devo seguire una dieta assolutamente priva di glutine.”

“Qualsiasi cibo contenente farina/amido di grano (frumento) segale, orzo, avena, farro, spelta, kamut e triticale può causarmi gravi malori.”

“Mi può dire se questo cibo contiene farina di grano (frumento), segale, orzo, avena, farro, spelta, kamut o triticale? Se non è sicuro degli ingredienti di questa pietanza la prego di informarsi in cucina e dirmelo.”

“Posso mangiare cibi contenenti riso, granoturco (mais), patate, qualsiasi verdura e frutta, uova, formaggio, latte, carne e pesce purché non siano stati preparati con l’aggiunta delle farine a me vietate, pangrattato, pastella, crostini di pane o salse fatte con amidi e farine a me vietati.”

“Grazie per il suo aiuto, è molto importante.”

2041 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Winchester, cosa vedere in un giorno

Winchester è una piccola città dell’Hampshire, in Inghilterra, che vale la pena di vedere almeno una volta nella vita. Continuate a leggere per scoprire cosa visitare in un giorno.
Curiosità

Regno Unito low cost: English Heritage Pass

L’English Heritage Pass è ciò che vi permetterà di visitare i siti storici ed archeologici più famosi del Regno Unito completamente low cost. Continuate a leggere per scoprire tutte le informazioni: costi, mappa e tanto altro!
Destinazioni

St Michael's Mount in Cornovaglia, cosa c'è da sapere

L’isola gemella di Le Mont Saint Michel si trova all’estremità sud ovest della Cornovaglia. Venite a scoprire tutto quello che c’è da sapere e vedere in questo luogo meraviglioso e suggestivo.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.