Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Sole di Mezzanotte in Norvegia, un viaggio estivo

3 minuti di lettura
Vedere il sole di mezzanotte in Norvegia, come arrivare e quale compagnia aerea preferire, il percorso e tutti i consigli low cost per un viaggio estivo indimenticabile.

Se per la vostra prossima vacanza state pensando alla Norvegia, il periodo ideale per partire ed ammirare il fenomeno del Sole di Mezzanotte, è tra aprile e fine agosto. Le nevi iniziano a sciogliersi e le giornate ad allungarsi, il buio lascia il posto alla luce. Difatti le ore di luce sono maggiori in questo periodo. Il sole, al di sotto del sessantaduesimo parallelo del Circolo Polare Artico, tramonta verso le undici e mezza di sera e sorge verso le tre del mattino. Superato il sessantaduesimo parallelo non tramonta mai, restando sospeso al di sopra del Mare del Nord e del Mare Artico (se vi trovate a Capo Nord – Honningsvåg).

norvegia

Come muoversi

Il nostro consiglio per raggiungere la Norvegia viaggiando low cost, è innanzitutto di programmare una partenza infrasettimanale e di prenotare il volo con la Norwegian Air, compagnia aerea norvegese low cost, che effettua voli per Ålesund, che si trova nella contea del More Og Romsdal; Bergen; Bodø; Harstad – Narvik; Haugesund; Kristiansand; Molde; la capitale Oslo – Gardermoen; Stavanger; Tromsø e Trondheim. Una volta raggiunto il vostro punto di partenza, a seconda del vostro itinerario di viaggio, che comprenda un’ avventura da nord a sud o viceversa, potete raggiungere le tappe successive con gli efficienti treni della compagnia di ferrovie dello Stato, la NSB – Norges Statsbaner, in funzione dal 1854, che effettuano collegamenti tra Oslo, Bergen, Kristiansand, Stavanger, Trondheim e Bodø, ovviamente fermandosi in altre cittadine.

norvegia-sole-mezzanotte

Grandi distanze separano tra loro altri luoghi ricchi di natura, come Capo Nord o Geiranger, pertanto raggiunti i grandi centri cittadini, vi consigliamo di noleggiare un’ automobile per muovervi più agevolmente

Cosa vedere

Eccoci finalmente alle tappe vere e proprie. Per esperienza personale, vi consiglio di visitare:
Ålesund. Distrutta da un incendio che il 23 gennaio del 1904 lasciò diecimila persone senza casa, venne poi ricostruita grazie al supporto logistico dell’ imperatore Guglielmo II di Germania, che solito recarsi qui per le sue vacanze, inviò nel mese di febbraio tre navi cariche di vestiti, cibo, materiali da costruzione, ingegneri ed architetti norvegesi educati all’ estero, che contribuirono a ricostruire la cittadina secondo lo stile dello Jugendstil, con rimandi all’ Art Noveau. Ålesund si snoda su tre maggiori isole Hessa, Nørvøya ed Aspøya. Le isole sono collegate tra loro con ponti e tunnel sottomarini.

norvegia-crociera

Honningsvåg. Tappa obbligatoria per chi volesse recarsi a Capo Nord. La cittadina vive dell’ industria del pesce. Al porto è possibile notare costruzioni ricoperte da fitte reti verdi, sotto cui penzolano stoccafissi in essiccazione, di cui l’Italia ne è una grande estimatrice. Caratterizzata da una vegetazione di muschi e licheni, la strada che porta a Capo Nord o Nordkapp, vi catapulterà in uno spaccato della cultura norvegese con una visita strada facendo ad un villaggio Sami, conosciuti anche come lapponi “figli del vento e della terra“. Le nevi ricominciano a cadere su questa parte della Norvegia già a fine agosto, e ricoprono tutto per sette – otto mesi. Giunti a Capo Nord, oltre a trovarvi di fronte il Mare Artico, potrete visitare il centro visitatori dove viene proiettato un filmato che illustra la vita in Norvegia.

Geiranger. La piccola cittadina di Geiranger affaccia su quello che è stato denominato uno dei fiordi più belli della Norvegia, il Geirangerfjorden, navigabile sia con navi da crociera che con il gommone per escursioni che partono proprio dalla cittadina. L’ escursione vi porterà vicino le cascate delle Sette Sorelle, corteggiate dalla cascata del Pretendente. La strada di Geiranger porta fuori dalla regione, ma essendo soggetta a valanghe, viene chiusa durante la stagione invernale. Gli abitanti di Geiranger pertanto in inverno, per muoversi, usano o la strada delle Aquile od i traghetti. Salendo per la strada di Geiranger si raggiunge il monte Dalsnibba, dal quale si ha una splendida veduta della valle.

norvegia-soledimezzanotte

Tromsø. Nota per essere stata la base di tutte le spedizioni artiche, la cittadina di Tromsø ospita la Cattedrale Artica, che con le sue navate triangolari a vetri, si affaccia sul fiordo, offrendo uno spettacolo indimenticabile nei mesi invernali durante il manifestarsi dell’Aurora Boreale. Il centro cittadino è molto caratteristico ed interamente pedonale, a pochi passi dal Polar Museum.

Consigli pratici

La Norvegia ha una sua moneta, la corona norvegese, ma i negozi accettano sia pagamenti effettuati in euro che con carte di credito. Il tempo in estate passa velocemente dal sole alla pioggia, pertanto non dimenticate di porre in borsa un ombrello.

49 articoli

Informazioni sull'autore
La mia passione per i viaggi è iniziata da adolescente quando a 15 anni sono stata a Londra per una vacanza studio. Una volta maggiorenne e con qualche soldo in più nelle tasche, ho iniziato a porre le mie bandierine sui luoghi visitati e sui prossimamente. A ciò si aggiunge una passione per la fotografia.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.
Destinazioni

5 località dove sciare nelle Dolomiti bellunesi

Dove sciare sulle Dolomiti? Ecco cinque consigli sulle località meglio attrezzate e più frequentate delle Dolomiti bellunesi. Da Arabba a Col Margherita fino a Auronzo di Cadore e non solo. Leggi l’articolo e scegli l’itinerario e la soluzione più giusta per te per sciare in vetta.
Destinazioni

Vacanze in autunno: le 5 mete più colorate d'Italia

L’autunno è un momento magico e suggestivo per viaggiare, sono tante le mete colorate in Italia tra cui scegliere per ritagliarsi qualche giorno di relax nei mesi di ottobre e novembre. Da nord a sud dello stivale, ecco cinque consigli per programmare un viaggio speciale.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.