Le Morne Brabant, vivere le Mauritius da un'altra prospettiva

Mauritius, Le Morne Brabant: spiaggia e monte

Mauritius, Le Morne Brabant: spiaggia e monte

Le Mauritius non sono solo spiagge bianche e mare cristallino, scopri nel post come scoprirle attraverso panorami mozzafiato.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Chi pensa alle Mauritius immaginando solo spiagge bianche e mare cristallino sta osservando soltanto la punta dell’iceberg di quest’isola.
Basti pensare alle oltre 900 specie vegetali (di cui un terzo endemiche) che popolano l’isola per farsi un idea dell’esclusività delle Mauritius.

Foreste pluviali in cui perdersi, sentieri escursionistici da scoprire, giardini botanici da esplorare e cascate da ammirare sono solo alcune tra le svariate attività che l’isola può regalare.

L’offerta però non si limita solo a natura, mare e spiagge: ci sono anche montagne da conquistare!

Un viaggio alle Mauritius può riservare tantissime sorprese ma soprattutto una grande versatilità.

Oggi vi propongo un’escursione fantastica, ancora poco inflazionata e a costo zero nella parte sudoccidentale dell’isola: Le Morne.

Le Morne Brabant

Questa località è famosa per le lunghe spiagge bianche e il mare da sogno che spesso capita di ammirare solo sullo screensaver del computer quando si è chiusi in ufficio e si cerca un Paradiso in cui fuggire!

Pochi sanno però che dietro alle splendide spiagge c’è una montagna che offre uno dei panorami più belli che spazia su tutte le isole delle Mauritius: Le Morne Brabant, la cui sommità copre un’area di oltre 12 ettari!

L’escursione si può dividere in due parti dedicando la mattinata al mare, al sole, al relax e il pomeriggio ad un’indimenticabile passeggiata in montagna (o viceversa).

L’importante è non fare come me che ho avuto la brillante idea di mettermi in cammino alle due di pomeriggio!

Spiagge deserte, dove trovarle

Se si sceglie di trascorrere la mattinata in spiaggia si ha l’imbarazzo della scelta tra le numerose spiagge libere ma soprattutto deserte della zona: la maggiorparte dei turisti infatti si concentra lungo la costa Ovest e Nord (da Flic en Flac in su ma le ho trovate molto turistiche) quindi, se si desidera staccare totalmente la spina dalla civiltà, è senza alcun dubbio questo il posto migliore dell’isola. Il mare è inoltre più pulito e più bello.

Dopo un pranzo leggero in uno dei tanti ristoranti tipici che offre la zona ci si può mettere in cammino verso la montagna.

La storia del Monte Brabant

Il Monte Brabant divenne tristemente famoso durante la lotta alla schiavitù nel XIX secolo.

Un gruppo di schiavi si ribellò ai propri padroni rifugiandosi sulla cima del monte a 556 m di altezza (dopo averla scalata quasi tutta ho compreso anche il motivo per cui non sono stati inseguiti!)

Il nascondiglio funzionò bene fino a quando una spedizione di polizia non si avventurò sulla montagna per avvertire i fuggitivi che la schiavitù era ormai abolita ma temendo invece di essere nuovamente catturati, gli uomini si gettarono dalla montagna.

Nessuno sopravvisse.

Preferirono morire da uomini liberi piuttosto che da schiavi.

Per questo motivo il monte divenne il simbolo della lotta alla schiavitù.

Le Morne, viste mozzafiato

L’accesso alla montagna può avvenire in due modi: dalla spiaggia o dalla parte posteriore dalla strada.

Ho scelto quest’ultima perchè ero in motorino e dopo circa 1,5 km di sterrato ho parcheggiato e proseguito a piedi.

Il sentiero tra andata e ritorno è di circa sette chilometri fino alla South View quindi un paio d’orette di camminata che non presenta grandi difficoltà.

Prima di cominciare la passeggiata consiglio un’abbondante scorta di acqua, almeno un litro a persona.

Già dopo le prime salite si comincia a godere di una vista magnifica tra il verde della rigogliosa vegetazione della montagna che contrasta con il bianco delle spiagge e le mille sfumature di blu del mare circondato dalla barriera corallina.

Quando si arriva alla South View si apre il primo panorama mozzafiato su Le Morne.

Da qui se si vuol proseguire avvicinandosi alla vetta, bisogna aggiungere un’altra ora di camminata ma l’accesso è vietato a chi è sprovvisto di corde o non sappia arrampicarsi.

Purtroppo non avendo le corde è impossibile raggiungere la vetta poichè le pareti diventano verticali negli ultimi metri, per il resto il percorso richiede un po’ di agilità in un tratto roccioso ma niente di eccezionale.

L’unico limite è per chi soffre di vertigini: decisamente da evitare.

La fatica per salire in cima è ampiamente ripagata da una vista sensazionale: unica e indescrivibile a parole.

La sensazione che si prova quando si è lassù è quella di essere i padroni del mondo!

Per chi desidera vivere le Mauritius da un’altra prospettiva l’escursione a Le Morne Brabant saprà regalare dei panorami e delle emozioni fantastiche.

Provare per credere.

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

Sudafrica on the road, mini guida per 10 giorni

Sudafrica on the road, mini guida per 10 giorni

Il Sudafrica è una destinazione che sempre più spesso viene scelta dai turisti fai da te per una serie di motivazioni: si trova a solo un'ora di...