Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Merano: cosa vedere in un giorno

2 minuti di lettura
Un giorno nella città alpina dell'Alto Adige: tra bellissime attività e panorami mozzafiato. Pronti per intraprendere il Sentiero di Sissi?

Questo articolo è stato aggiornato il Maggio 10, 2019

Merano è una splendida città alpina dell’Alto Adige che offre moltissime attività da fare e bellezze da ammirare.

La città è famosa non soltanto per i mercatini natalizi ma anche per le terme e per i numerosi sentieri naturalistici, per cui si può visitare in ogni periodo dell’anno.

Merano e le favole

Se si dispone di una sola giornata per scoprire Merano si può impostare la visita sul tema delle favole.

E cosa ci può essere di meglio del sentiero di Sissi per iniziare a piedi la visita della città?

Il sentiero parte in Via Dante dal Castello Trauttmansdorff un must da non perdere con ben 12 ettari di giardino botanico!

La visita del complesso dei Giardini può richiedere dalle 3 alle 6 ore e non è consentita in certi periodi dell’anno in cui anche il Castello è chiuso (sul sito si trovano i periodi di apertura al pubblico).

Da via Dante si prosegue per circa un chilometro fino ad incrociare via Kirchsteig a sinistra.

Prendendo via Kirchsteig si scende per 300 metri fino ad arrivare al bellissimo Elisabeth Park nel quale si trova un meraviglioso acero giapponese che in autunno dà il meglio di sè.

Superato il parco si attraversa il Ponte Romano e poi svoltando a sinistra ci si ritrova sulla Winter Promenade, una delle due sponde del fiume Passirio che divide in due la piccola cittadina.

Lo scrosciare del fiume come musica sarà un’ottima compagnia lungo tutto il tragitto…

Da questo punto si prosegue dritti lungo il tratto finale del sentiero di Sissi che conduce alla zona dove in inverno si svolgono i famosissimi mercatini natalizi.

I mercatini attraversano anche la via sulla quale affaccia il simbolo termale della città altoatesina: il Kurhaus.

Si è in pieno Stadt Mitte (centro città) a pochi passi dal Castello Principesco, dal Duomo e da Porta Bolzano.

Qui ci si può concedere una meritata pausa pranzo in uno dei tantissimi ristoranti o bistrot della zona.

Tappeiner Weg, sentiero panoramico

Terminata la pausa è arrivato il momento di concludere la giornata in uno dei sentieri più panoramici di Merano: Tappeiner Weg.

Basta tornare indietro al Ponte Romano e seguire le indicazioni.

Bisogna salire un po’ per raggiungere la Torre delle Polveri, il punto d’inizio della passeggiata Tappeiner.

Dall’alto della via panoramica ci si immerge nel silenzio tra la rigogliosa vegetazione, lontano dal trambusto della folla godendo della vista privilegiata sulla città, in particolare sul Duomo di San Nicola che spicca con il suo orologio dai colori rosati.

Il sentiero, considerato tra i più belli d’Europa, si snoda per circa 5,5 chilometri giungendo nelle vicinanze del Castello Fontana e St Magdalena.

Per concludere in relax dopo la lunga passeggiata una tappa alle terme è la giusta ricompensa di fine giornata…

Se vuoi vivere una giornata da favola scegli Merano!

6 articoli

Informazioni sull'autore
Veronica è una trentacinquenne che conserva la voglia di sognare di una ventenne. Nella vita è riuscita a realizzare molti dei suoi desideri grazie alla determinazione e all'ambizione che la tengono sempre in movimento e la stimolano a migliorare. Oggi è un'imprenditrice di successo, un'attività che le permette di coltivare il suo sogno più grande: scrivere dei suoi viaggi in giro per il mondo. E' creativa ed energica (è anche insegnante di fitness nella sua palestra) ma se si ferma si sente vuota e triste. Ha un bisogno vitale, come i bambini, di scoprire, conoscere e crescere perchè per lei la vita è un viaggio in cui non si smette mai di imparare. Ha viaggiato molto in Europa, Indonesia, Africa (Kenya), Mauritius, Seychelles, Maldive, Canarie, Mar Rosso, Grecia (ha un debole per le isole ma non solo spiagge devono avere rilievi montuosi perchè Veronica ama scovare i punti più panoramici arrampicandosi sulle montagne più alte). I viaggi che le hanno regalato più emozioni in assoluto sono state le due tratte di 900 e 700km a piedi in solitaria in Spagna e Portogallo. Paradossalmente sono stati quelli in cui ha speso meno e di più lunga durata (un mese). Come rendere felice Veronica? Chiedetele un reportage fotografico e un articolo da scrivere su luoghi ancora sconosciuti.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.