Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Lecce, locali e vita notturna: 7 consigli

3 minuti di lettura
Per la movida perfetta non dovete rinunciare a una serata a Lecce: la magia del barocco di notte è ancora più forte e vi conquisterà.

Questo articolo è stato aggiornato il Maggio 24, 2018

Te lo dico subito, se sei a Lecce e vuoi fare un giro per la movida serale, ti troverai sicuramente in grossa difficoltà per “colpa” della vastissima offerta di locali.

Ora provo a mettere ordine e a darti qualche dritta per le tue serate nel capoluogo salentino.

Partiamo dal centro storico, cuore pulsante della movida Lecce, dove è facile trovare il localino che fa al caso tuo, basta guardarsi intorno.

1. Joyce, pub irlandese

Partendo da Piazza Sant’Oronzo e imboccando via Templari ci si dirige verso la Basilica di Santa Croce. Appena imboccata la strada si trova subito il Joyce, un pub di chiara ispirazione irlandese, dall’arredamento al menù offerto.

2. Un buon bicchiere di vino

Proseguendo, da qui in poi si entra nella zona che chiamo “l’enoteca”, per via dei tanti piccoli punti dove è possibile fare un aperitivo o cenare sorseggiando un calice di buon vino, spesso locale. D’estate puoi facilmente riconoscerli perché dispongono tavolini e sgabelli anche all’aperto.

Da Il banco, proseguendo poi per lo Shui, Mamma Elvira, il Viveur, fino al Crianza.

3. Off Side, Ristohouse

Alle spalle del Cinema Multisala Massimo, in un vicoletto si trova l’Off Side, un locale ibrido, a metà tra un pub, con musica live il giovedì, e un ristorante, grazie anche alla maestria del personale di cucina, in grado di preparare di tutto, da hamburger a primi piatti. Da provare le chips cacio e pepe fatte in casa.

4. Locali per mangiare e ballare

A due passi da Piazza Sant’Oronzo invece troviamo la porta d’accesso della movida leccese, ovvero piazzetta Santa Chiara. Piena di locali come l’Urban Cafè, l’Alibi e il Mad, dove mangiare o ballare fino a tardi con la musica dei dj, sorseggiando un ottimo cocktail.

5. Locali storici

Imboccando via Federico d’Aragona e proseguendo su via dei Perroni si incontrano i locali storici delle serate leccesi. Due su tutti? La Negra Tomasa e il Road 66.

La Negra Tomasa, un pub che recentemente ha aperto anche una braceria nel locale accanto. Cucina tipica salentina, a volte anche rivisitata, pizze e la carne sono alcuni dei piatti che è possibile trovare “alla Negra”. Il tutto annaffiato da ottima birra.

Già a nominare Road 66, si nomina un pezzo di storia di Lecce. Un pub con una cucina tex-mex e una particolare attenzione alla carne e agli hamburger. Le birre, anche con serate dedicate, non possono mancare sui tavoli interni o esterni.

6. Locali fuori dal centro

Fuori dal centro e quindi con qualche possibilità in più di parcheggio il mio consiglio è quello di fermarsi a cenare a Il Cantiere o alla Succursale, due locali che si trovano l’uno accanto all’altro, nei pressi dell’obelisco, ma che offrono piatti completamente diversi

Il Cantiere Hambirreria, nel nome è già scritto tutto. Varie tipologie di hamburger con carne di alta qualità e l’ampia scelta di birre sono un must per questo locale. Particolare in più sono le serate con musica dal vivo e la possibilità di cenare su una splendida terrazza nel periodo estivo.

La Succursale è il ritrovo leccese del Barrueco di Santa Caterina, sul litorale neretino. Qui si possono gustare le proposte legate alla tradizione salentina e l’ottima pizza, in particolare quella fritta. Locale piccolo e tranquillo.

Se proprio non volete avvicinarvi al centro, ma avete voglia di frequentare un locale cult per i leccesi, potete passare dal Tennent’S Grill, dove avete solo l’imbarazzo della scelta quando dovrete ordinare. Nel pub in stile inglese il galleto, la griglieria, le insalatone e le pizze vi metteranno in seria difficoltà.

Perdersi nella magia del barocco leccese di notte è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita, e poi si sa, la notte è tutto più magico.

Farlo con in mano un cocktail è sicuramente meglio.

Potete scegliere se entrare in centro già con il bicchiere in mano, facendo una sosta al Barroccio, praticamente davanti al Cantiere e alla Succursale. Qui è facile imbattersi in una serata con musica live, rigorosamente all’aperto.

7. Un cocktail bar premiato

Il QuantoBasta è il vincitore del BarAwards2015 come miglior cocktail bar d’Italia e trovarlo è molto facile. infatti basta andare alle spalle del Duomo.

Diego e Andrea vi aiuteranno a scegliere il cocktail più adatto ai vostri gusti, per poi sorseggiarlo immersi nel barocco leccese, ai piedi del campanile.

Sarà la forte presenza di giovani universitari, sarà la voglia di divertirsi dei salentini, sarà anche merito del clima, fatto sta che la vita notturna a Lecce è molto attiva, con una vasta offerta di locali e “situazioni” per tutti i gusti.

Non mi resta che aspettarvi a Lecce, magari ci incontriamo in uno dei locali citati.

27 articoli

Informazioni sull'autore
Il suo viaggio è iniziato nell’83, il suo anno di nascita. Con uno zaino sempre pronto ad accompagnarlo in viaggio, in cui non manca mai il suo fedele MacBook Air. Viaggi brevi e spesso non organizzati nei dettagli. Amante dell’improvvisazione, delle serie tv e del mare. Online è un blogger freelance e un digital strategist, offline è un animatore e un istruttore di windsurf.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Itinerario dell'Alta Valconca

La Valconca è un’area delimitata dal fiume Conca appunto, e racchiude vari borghi medievali in provincia di Rimini e di Pesaro Urbino. Nell’articolo si effettuerà un tour dell’Alta Valconca, che comprende i paesini a sud del fiume. Partendo da Rimini, passando per Morciano di Romagna, fino ad arrivare ai paesi di confine come Saludecio, Mondaino e Montegridolfo.
Destinazioni

Le meraviglie d'Irlanda: scogliere, isole e castelli

Esiste il mal di mare, il mal di terra e il mal d’Irlanda. Un male che provano solo i fortunati che hanno avuto modo di passeggiare per i territori irlandesi. Un amore che nasce appena scesi dall’aereo. L’Irlanda è verde, è accoglienza, è semplicità, leggende e tradizioni. Tra costiere, isole e castelli, qui si può trovare un elenco delle meraviglie naturali d’Irlanda.
Ricetta

Ribollita, la ricetta del piatto tipico toscano vegano

La ricetta della Ribollita toscana, un piatto vegano che è quasi più buono il giorno dopo e riscaldato che il giorno stesso in cui lo si prepara. Tutte le indicazioni per rifare a casa la Ribollita toscana dopo un viaggio a Firenze.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.