Fioriture in Italia: i luoghi dove godersi la primavera - Viaggi Low Cost

Le più belle fioriture in Italia

Le più belle fioriture in Italia

Sono tantissimi i luoghi da visitare in Italia, durante la primavera l'esperienza più bella è sicuramente la visita di uno degli splendidi giardini della nostra penisola: nel post, tanti consigli di visita, da nord a sud.

di , | Cosa Fare

Booking.com

La sentite la primavera nell’aria? Il cinguettio degli uccellini, l’allungarsi delle giornate, il bel tempo e le temperature più miti ci fanno già sognare gite fuori porta e picnic all’aria aperta. Questo è proprio il periodo migliore per organizzare una scampagnata e cogliere al balzo l’occasione per immergersi nella bellezza dei giardini in fiore. Da nord a sud, ecco dove poter ammirare alcune tra le più suggestive fioriture in Italia.

1. Villa Carlotta – Como

Rose, agrumi, camelie, azalee, un giardino romantico, il giardino roccioso e le succulente, piante tropicali, piante aromatiche, rododendri, la valle delle felci e alberi monumentali. Tutto questo e molto di più si trova al Museo e Giardino Botanico di Villa Carlotta, a Tramezzino sul Lago di Como. Il biglietto di ingresso include la visita al museo all’interno della villa e al giardino botanico. Da non perdere la fioritura delle azalee in maggio.

2. Giardini di Castel Trauttmansdorf – Bolzano

Nei 12 ettari dei Giardini di Castel Trauttmansdorf ci si immerge letteralmente nella natura. 80 ambienti botanici offrono la possibilità di ammirare piante e fiori provenienti da ogni parte del mondo. Le attività sono numerose e si dividono in giardini tematizzati, stazioni multisensoriali, padiglioni artistici, il Sentiero di Sissi (dalla città ai giardini) e il Museo del turismo Touriseum. Si possono visitare con un unico biglietto d’ingresso un bosco di bambù, il giardino giapponese, la spiaggia delle palme, il giardino segreto, un labirinto, il laghetto delle ninfee… e molti altri.

3. Parco Giardino Sigurtà – Verona

La fioritura dei tulipani del giardino è la più attesa, tanto da avere un evento dedicato che si chiama Tulipanomania. Visitabile in marzo e aprile, questa fioritura dipinge il parco di meravigliosi colori, ma non è l’unica del luogo.
Iris, rose, ninfee, ortensie, girasoli, peonie, e molti altri contribuiscono ad abbellire e impreziosire il parco durante tutto l’anno. I punti di interesse sono numerosi, il Viale delle Rose, il labirinto, l’eremo, i giardini acquatici e la valle dei daini sono senz’alto i più suggestivi. Vi consiglio di dotarvi di scarpe comode o scegliere di visitare il parco con bici, trenino, golf cart o shuttle viste le sue dimensioni davvero importanti.

4. Castello Quistini – Brescia

Un labirinto di rose, un giardino bioenergetico, un giardino segreto di ortensie e il brolo del castello costituiscono i 10.000 metri quadrati del giardino botanico di Castello Quistini. Oltre ai giardini è possibile visitare le sale del castello, attraverso visite guidate e aperture straordinarie in primavera in occasione delle fioriture.

5. Villa Pisani Bolognesi Scalabrin- Padova

Da fine marzo a fine aprile, 15 varietà di tulipani fanno esplodere i colori nei giardini di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin. Da non perdere la possibilità di partecipare ad un picnic nei giardini o alla caccia al tesoro organizzata per Pasquetta.

6. Conca dei Rododendri all’Oasi Zegna – Biella

Siamo all’interno dell’Oasi Zegna e passeggiare nella conca dei rododendri è un po’ come entrare in un meraviglioso mondo parallelo che sembra quasi uscito dal set di un film. Da fine maggio è possibile partecipare alle Passeggiate Accompagnate insieme a guide naturalistiche che illustreranno la fioritura.

7. Villa Taranto – Lago Maggiore

Gli 80.000 tulipani di Villa Taranto danno il benvenuto alla primavera ogni aprile con le loro 70 diverse varietà e un affascinante labirinto di 400 metri. Oltre a questi, giacinti, camelie, magnolie, rododendri, narcisi, viole e muscari arricchiscono Villa Taranto con il loro meraviglioso spettacolo fiorito.

8.Villa della Pergola – Alassio

Nei 22.000 metri quadri del parco di Villa della Pergola si possono ammirare due splendide fioriture. 32 diverse varietà di glicini tingono il parco della villa con le loro tenui colorazioni che vanno dal bianco al lilla mentre la collezione di Agapanthus è una delle più importanti d’Europa e conta 400 diverse varietà che fioriscono in giugno. L’ingresso comprende la visita guidata anche al giardino botanico.

9. Giardini botanici Hanbury – Ventimiglia

5800 piante ornamentali, da frutto e officinali costituiscono il monumentale giardino botanico inglese di Villa Hanbury che vanta fioriture durante tutti i mesi dell’anno. Creato dalla famiglia omonima a partire dal 1867, il giardino è oggi curato dall’Università di Genova. Piante tropicali, succulente, un Giardino dei Profumi, la Foresta Australiana, i Giardinetti con rose e peonie, un agrumeto con varietà antiche di agrumi e un Frutteto esotico formano questi meravigliosi giardini, in passato luogo di studio dei botanici dei famosi Kew Gardens.

10. Castello di Pralormo – Torino

Messer Tulipano è il nome che ogni anno si accompagna alla fioritura più spettacolare dei giardini all’inglese di Castello di Pralormo. Migliaia di tulipani e narcisi fanno esplodere i colori e salutano la primavera e l’apertura del Castello al pubblico. I giardini del Castello rientrano nel Circuito Mondiale dei Giardini di Tulipani.

11. Parco Regionale Abbazia di Monteveglio – Valsamoggia

Questo migliaio di ettari di parco regionale sulle colline in provincia di Bologna, rappresenta uno dei parchi più piccoli dell’Emilia Romagna, ma forse uno dei più suggestivi grazie alla splendida fioritura della lavanda che non ha nulla da invidiare ai paesaggi più conosciuti della Provenza. Vengono proposti numerosi itinerari e percorsi oltre a visite guidate.

12. Giardini La Mortella – Ischia

Creati nel 1956, i giardini mediterranei e subtropicali La Mortella si suddividono in due parti, un giardino più basso nella Valle e uno alto, sulla Collina terrazzato con muri a secco. Progettati dal paesaggista Russel Page, si sviluppano su un terreno roccioso di origine vulcanica. I numerosi punti di interesse, tra i quali una cascata, delle fontane, un tempio, un ninfeo, un giardino delle Aloe e le piante acquatiche, rendono la visita interessante e variegata. La fioritura più spettacolare è quella delle camelie, durante l’inverno.

13. Villa Bardini – Firenze

I glicini, le ortensie, le rose e gli iris di Villa Bardini regalano uno spettacolo unico con le loro fioriture, da marzo a novembre, nella splendida cornice della villa e il suo pergolato in fiore. Oltre a questo, 4 ettari di bosco e un magnifica vista panoramica sulla città di Firenze.

14. Campi di Girasole – Val d’Orcia e Valdichiana

La Toscana ci regala ogni anno un’altra meraviglia di madre natura: i magnifici campi di girasoli della Val d’Orcia e della Valdichiana che ogni estate in luglio e agosto dipingono le colline toscane di un meraviglioso color del sole. Lasciate a casa il navigatore e perdetevi nelle stradine in mezzo ai campi.

15. Castelluccio di Norcia – Umbria

La Fiorita della Piana di Castelluccio, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, fa esplodere il colore sul panorama sottostante. Lenticchie, genzianelle, papaveri, narcisi, violette e molti altri fiori sbocciano dipingendo i prati di giallo, rosso, viola, bianco e rendendo la vista un vero e proprio quadro naturale vivente.

16. Centro botanico Moutan – Viterbo

La fioritura delle numerose varietà di peonie del centro botanico Moutan comincia a metà aprile e si prolunga fino a maggio ed è contestuale allo sbocciare di altre tipologie di fiori quali rose rampicanti, glicini, viburni e prunus.
Il centro organizza inoltre numerosi eventi quali corsi di fotografia, lezioni di pilates e una caccia al tesoro per i bambini il giorno di Pasquetta.

17. Giardino di Ninfa – Latina

Negli 8 ettari del romantico giardino all’inglese di Ninfa si viene trasportati come per magia in un mondo magico, dove, fate e personaggi mitici sembrano poter uscire da un momento all’altro da ogni angolo. Le fioriture di aprile e maggio arricchiscono ancor di più il luogo, che sorge sui resti di una cittadina medievale, ora parte integrante del giardino. All’interno del giardino ci sono 1300 specie botaniche, tra cui numerose rose, glicini, ortensie e bambù.

18. Rocca d’Ajello – Macerata

Il maestoso Castello del XIII secolo, che domina il paesaggio marchigiano dalla cima della collina, racchiude tra le sue mura uno splendido giardino, dove tulipani, narcisi, rose antiche, peonie, ortensie e dalie ci regalano la loro bellezza da primavera fino a novembre. I prati circostanti il castello, inoltre, si vestono dei colori più belli in occasione dello sbocciare spontaneo di violette, ciclamini, primule e iris. Le visite alla Rocca d’Ajello sono possibili solo su appuntamento contattando direttamente i responsabili.

Conoscevate già questi luoghi e le loro colorate fioriture? Ne avete vista qualcuna oppure ne avete altre da consigliare? Io ho già aggiunto qualche luogo alla mia lista di cose da fare questa primavera!

Booking.com

© 2020 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Volterra, la Toscana per 3 giorni low cost

Tre giorni tra Volterra, San Gimignano e la Val d'orcia

Volterra è uno dei Borghi della Toscana più amato dagli italiani e anche dai turisti. Volterra è un luogo ricercatissimo, non solo perché davvero...