Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Un autunno a Felitto: i sapori d’autunno cilentani nel borgo medievale

2 minuti di lettura
Una piccola, preziosa perla del Cilento da visitare anche fuori dalla stagione estiva: eventi gastronomici e culturali per scoprire la storia di Felitto e soprattutto trascorrere del tempo con la gente del luogo. Scopri nel post, l'autunno felittese.

I più affezionati ricorderanno il nostro articolo su una piccola perla del Cilento, Felitto. Un piccolo borgo medievale che sorge sulle sponde del fiume Calore. Con questo post, vi parleremo di questo luogo incantevole da scoprire anche fuori dalla stagione estiva: dunque scopriamo nel post cosa ha da offrire Felitto in autunno.

Felitto in autunno, perché visitarlo

Felitto è un piccolo paese di origine medievale situato in provincia di Salerno ed il suo territorio fa parte degli 80 comuni del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.
La perla del Cilento è conosciuta anche come il paese del Fusillo e delle Gole del Calore ed è rinomato per la sua ospitalità.
Il paese è arroccato sulla “Rupe di San Nicola” e si trova a 275 m sul livello del mare.
Oggi siamo qui a parlarvi nuovamente di questo incantevole paese, dove il tempo sembra essersi fermato agli anni migliori, quelli dove aveva importanza la vita fatta di semplicità e valori.
Qui ogni anno ha luogo un evento “Sapori D’Autunno”. Lo scopo di questa manifestazione è quello di valorizzare il centro storico e favorire il flusso turistico in un periodo destagionalizzato.

Autunno a Felitto

Un percorso enogastronomico accompagnato dalla riscoperta dei sapori tradizionali felittesi e cilentani.
Protagonista di questo genere di evento è il fusillo di Felitto nella sua variante “invernale”: la particolare pasta all’uovo verrà servita con porcini e salsiccia paesana.
Questo trionfo del gusto e delle tradizioni felittesi e cilentane si focalizza principalmente nel centro storico di Felitto attraverso percorsi di sapori e saperi.
Il centro storico di Felitto è pieno di storia e di arte, dalla casa araba al castello feudale. È possibile visitarlo autonomamente o prenotare un percorso guidato.

Passeggiare tra le vie del borgo

Camminando per le suggestive vie del borgo gusterete dell’ottimo vino paesano e assaggerete, oltre ai piatti tipici della tradizione cilentana, il fusillo di Felitto e i cavatelli con farina di castagna, entrambi serviti con porcini e salsiccia. Ad arricchire la manifestazione, ci sono i canti popolari eseguiti dal vivo.

La gastronomia

Il menù prevede: fusilli felittesi al ragù, fusilli felittesi con funghi porcini e salsiccia di cinghiale, cavatielli con farina di castagne al ragù, cavatielli con funghi porcini e salsiccia di cinghiale, sfrionzola.
Trippa con patate, tagliata con funghi porcini, salsiccia e broccoli, caciocavallo impiccato, pizza paesana o margherita. E ancora: pizza con broccoli e salsiccia, vino, Coca Cola alla spina, birra alla spina, acqua, e naturalmente le caldarroste: magiche in autunno!
Di certo non mancheranno degli ottimi dolci tradizionali.

Potrete godere di questo ottimo menù sia a pranzo che a cena, dovete solo scegliere gli orari migliori per le vostre esigenze.

Dove dormire

Come sempre non possiamo far altro che rinnovarvi il nostro invito ad alloggiare presso due B&B della zona che sanno rispettare tutto ciò che il cliente può cercare in questo luogo di montagna. Tranquillità, professionalità e genuinità dei prodotti e della persona.
Ecco i nostri consigli: “Il rifugio del calore” e “B&B La Roccia” gestiti da due proprietari eccezionali.
Ma vi possiamo assicurare che per chiunque volesse trascorrere un weekend o qualche giorno di tranquillità nel piccolo borgo, avrà la possibilità di scoprire che tutti i cittadini di Felitto sono persone desiderose di raccontarvi e condividere insieme ai visitatori le bellezze di questa piccola, preziosa perla del Cilento.

7 articoli

Informazioni sull'autore
Roberta, 22 anni, napoletana di nascita, ma cittadina del mondo. Le sue due più grandi passioni sono la scrittura e viaggiare. Due passioni che combacia portando con se durante i suoi viaggi un quaderno e una penna nera, dando vita a storie e racconti.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Destinazioni

Il Museo dell'Alto Medioevo all'EUR

Il Museo dell’Alto Medioevo dell’Eur di Roma è un museo che vale la pena di visitare e in cui non troverete mai troppe persone. Qui si trova anche la Domus di Porta Marina trovata a Ostia nel 1949.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.