Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Cinque posti romantici a Parigi per San Valentino

3 minuti di lettura

Perché non qui? Perché non ora?
Quale posto migliore di Parigi per sognare?

– dal film Ratatouille.

parigi-san-valentino

Parigi è davvero così bella, così romantica, così straordinariamente intrigante come dicono? Vi parlo da persona che ci vive oramai da qualche mese: secondo me, sì.
Ogni strada, ogni ponte, ogni piccolo caffè ai lati della via ha il suo fascino unico, a ogni ora del giorno e della notte. È una città da scoprire, dove la bellezza è davvero “in agguato” a ogni cantone, sempre nuova e mai scontata, e ogni arrondissement ha la sua. Camminando per le vie talvolta non sembra nemmeno di stare in una metropoli: ogni quartiere, con le sue piazzette e strade, piccoli musei e grandi atelier, possiede un suo carattere ben specifico, una sua identità. Tutti insieme formano Parigi. Ogni dettaglio sembra perfetto (anche se magari non lo è) e ogni odore familiare, anche quello delle baguette e dei croissant appena sfornati. I tramonti sono speciali, specie se ammirati dalla cima della Tour Eiffel, o semplicemente da uno dai ponti sulla Senna: qui si ha spesso l’impressione che tutto possa succedere, e se non è magia questa

Insomma, avete capito come la penso: Parigi sprigiona bellezza e romanticismo durante tutto l’anno, e in tutte le stagioni! Ecco cinque posti molto romantici da visitare a San Valentino.

Montmartre
Passeggiare a Montmartre ha un gusto tutto suo: perdetevi per le sue vie e viaggerete nel tempo, catapultati in una dimensione parallela. Eccola qui la Parigi dei quadri impressionisti, dei poeti bohémien e dei musicisti squattrinati! Ogni ristorante, ogni caffè, ogni singolo lampione ha la sua magia. Montmartre non delude, ed è uno dei luoghi più amati sia dai turisti sia dai parigini. Un consiglio: durante il giorno è presa d’assedio dai turisti, quindi cerate di arrivare la mattina presto, e optate per una colazione molto parigina dalle parti di Place des Abbesses, vicino alla fermata del metro. Oppure arrivate prima del tramonto, e percorrete la scalinata che da Pigalle porta in cima alla collina: da qui si ammira una vista strepitosa su Parigi illuminata, proprio ai piedi della Basilica del Sacro Cuore.
Dove: nel 18° arrondissement, metro Abbesses

Pont Alexandre III, Paris

Pont des Arts
Un altro grande classico della Parigi più iconica e romantica: il Pont des Arts. Noto soprattutto per essere il ponte dei lucchetti, oggi è in pratica un atelier en plein air per pittori, artisti di strada e performer. Il ponte porta dritti al Museo del Louvre, ed ha una storia particolarmente rocambolesca: progettato e costruito ai tempi di Napoleone I, è stato il primo ponte di metallo di tutta Parigi. Distrutto durante la guerra e ricostruito negli anni ’80, oggi è tornato agli antichi splendori, con le sue panchine e le sue assi di legno immersi in un’atmosfera davvero unica. Perfetto per una passeggiata romantica sulla Senna, e perché no, per scattare la classica foto con i lucchetti a Parigi! Che male c’è a essere un po’ più romantici a San Valentino? :)
Dove: nel 6° arrondissement, metro Pont Marie o Louvre Rivoli

Ile de Saint Louis
L’Ile de Saint Louis è la più piccola delle due isole della Senna. La più grande, l’Ile de la Cité, è quella in cui si trova Notre Dame, e ruba tutta la scena. Un vero peccato, perché l’Ile de Saint Louis è molto pittoresca e romantica. Non c’è una cosa da fare in particolare, a parte perdersi tra le sue viuzze: è semplicemente un piccolo capolavoro che racchiude storia e tradizione, con negozietti pittoreschi e ristoranti tipici e dove la vita scorre a ritmi diversi dal resto di Parigi.
Dove: nel 4° arrondissement, metro Pont Marie

parigi-tramonto-romantico

Parc Monceau
Ecco un posto poco conosciuto ma di straordinaria bellezza: Parc Monceau. Con le sue statue, piramidi e pittoreschi laghetti è semplicemente incantevole. L’ho scoperto per caso, qualche mese fa, per il semplice fatto che ci abito vicino! Le statue, sparse qua e là negli angoli, conferiscono un’atmosfera magica e poetica. Il laghetto è molto grazioso, circondato da salici piangenti, anatre e altre specie di uccelli colorati. Una passeggiata qui è anche un tuffo nel passato, grazie anche alla giostrina vintage e alle altalene di ghisa, in puro stile belle époque.
Dove: nel 17° arrondissement, metro Monceau

Canal St. Martin
Dulcis in fundo, ecco il mio posto del cuore qui a Parigi! Lo conoscono in tanti, perché si vede in uno dei film più famosi e romantici mai girati qui a Parigi – Il favoloso mondo di Amélie – eppure non sono in molti a visitarlo. Parlo del Canal St Martin, che favoloso lo è veramente: adorato dai parigini, che vengono fare pic nic lungo i suoi argini nella bella stagione, è un posto ad altissimo tasso di charme e romanticismo. Lungo i suoi argini ombreggiati dagli alberi, c’è un’atmosfera energica, giovane e retrò: qui si può camminare mano nella mano davvero per ore! L’ideale è venirci la domenica, perché viene chiuso al traffico, e ci sono speciali menu brunch nei locali che si affacciano sul fiume. Si può anche percorrere un tratto del canale in battello: partenza dall’imbarco sulla Senna da Place de la Bastille, il giro dura circa un paio d’ore ed è molto carino perché si attraversano anche le chiuse del canale. Splendido per vedere Parigi da un altro punto di vista.
Dove: dal 10° arrondissement in poi, metro République o Goncourt

24 articoli

Informazioni sull'autore
Elisa viaggiatrice senza orari, descrittrice e cercatrice di tesori. Ha sognato fin da piccola rocambolesche avventure in terre lontane, alla ricerca dei colori del tramonto. Dopo la laurea è partita, ha vissuto due anni in Australia e in Tasmania, poi ha insegnato inglese in Giappone tra i campi di riso. Ora vive a Istanbul, scrive per lavoro, ha sempre mille grilli per la testa e tanta voglia di viaggiare.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Estate in Italia, le 5 mete di mare da raggiungere in treno

Le cinque destinazioni italiane da prendere in considerazione per questa estate 2021. Quali spiagge preferire e a quali Regioni italiane dare la precedenze per una vacanza rilassante e divertente, in famiglia o con gli amici.
News

Come viaggiare alle Canarie in tempo di Covid

Le Canarie in tempo di Covid si possono raggiungere con un biglietto aereo, un tampone negativo (no test rapido), effettuato 72 ore prima e la compilazione di un modulo richiesta dal Paese spagnolo: e la vacanza è servita!
News

L'Islanda se hai già avuto il Covid, è free

Islanda, se hai avuto il Covid e sei guarito, è free. Tutte le informazioni dettagliate in questo articolo per entrare in Islanda come normale turista. Se non hai avuto il Covid, con tampone doppio e quarantena, se hai avuto il Covid e sei guarito con certificazione e tampone.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.