Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Baviera non solo birra: il castello di Neuschwanstein

2 minuti di lettura

Neuschwanstein

L’Oktoberfest si avvicina e sicuramente molti di voi staranno organizzando il loro week end, o i più fortunati, la loro settimana a Monaco di Baviera. Quando sarete stanchi di bere birra, folleggiare fino a tardi e cantare a squarciagola, andate in stazione e prendete un treno che va a Füssen. Ci impiegherete circa un paio d’ore per arrivare, ma vi assicuro che non ne rimarrete delusi…
Appena usciti dalla stazione di Füssen troverete alcuni pullman che vi porteranno direttamente alle pendici dei monti presso cui si trova il castello di Neuschwanstein. A questo punto dovrete fare i biglietti presso il Ticket point, anche se vi consiglio vivamente di prenotare da casa la vostra visita direttamente sul sito individuando l’orario che preferite.
La prenotazione è sicuramente consigliata trattandosi del castello più visitato d’Europa, nonchè uno degli edifici più conosciuti al mondo e simbolo chiave dell’idealismo tedesco.

Una volta che avrete i biglietti in mano vi si apriranno tre possibilità per raggiungere l’ingresso di questo castello da favola, nel vero senso della parola, visto che addirittura Walt Disney si ispirò a Neuschwanstein per disegnare il celebre castello della Disney, internazionalmente conosciuto. La prima, e la più romantica, è quella di arrivare al castello in carrozza; la seconda, la più utilizzata, è quella di salire sui pullman diretti nel boschetto; la terza, e la più emozionante, è quella di arrivare al castello a piedi, ma attenzione perchè potrebbe essere più faticoso di quello che si possa pensare… siamo comunque in montagna!

Prima di entrare, (mi raccomando a rispettare l’orario di entrata, sono molto fiscali), concedetevi un po’ di tempo per ammirare il castello dal punto più bello, più emozionante e più fotografato: il Marienbruke. Si tratta di un ponte sospeso sul nulla e su qualche cascata, da cui potrete ammirare il castello in tutto il suo splendore e sentirvi così piccoli davanti a tanta bellezza. Non è consigliato a chi soffre di vertigini!!!!

Infine, accomodatevi nell’atrio del castello e godetevi il tour che comprende l’audioguida e che dura poco più di mezzora. Vi condurranno solo in alcune delle tante, troppe stanze del castello, fatto costruire da Ludovico II a partire dal 1868 e mai completato. Neuschwanstein si trova proprio di fronte al castello di Hohenschwangau, di proprietà del padre di Ludovico, e rappresenta un vero e proprio omaggio da parte del Re alla culture ed alle arti medievali che Ludovico tanto ammirava e venerava.

[vlcmap]

58 articoli

Informazioni sull'autore
Giovane avvocatessa proveniente dalla favolosa Puglia (Molfetta – BA) al confine tra il Nord Barese e la Terra di Bari, con il pallino dei viaggi. Adora organizzare i suoi percorsi nel dettaglio, ma alla fine si lascia trasportare dagli itinerari, perdendosi per le stradine dei centri storici o tra i paesaggi incontaminati. Le piace scoprire angoli e sensazioni da ricordare una volta lontana, immortalandoli con le sue troppe fotografie da riordinare non appena tornata a casa. Non si lascia scappare l'occasione di assaporare i piatti del posto ed ai ristoranti troppo pubblicizzati, preferisce quelli frequentati dalla gente del luogo.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Ricetta

Carciofo alla giudia, ricetta e storia del piatto

La ricetta ufficiale per assaporare il carciofo alla giudia, storico piatto romano che nasce nel quartiere ebraico della Capitale. Il consiglio è quello di fare una gita a Roma dove degustare anche questo piatto e poi riprodurlo con questa ricetta a casa.
Destinazioni

Les huîtres: le tre migliori ostriche in Francia

Vi siete mai chiesti da dove vengono le migliori ostriche in commercio e come crescono? Qui potete trovare elencate le tre città migliori in Francia sia per la qualità che per il metodo di produzione de “les huîtres”.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.