Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

San Martino di Castrozza, la destinazione degli sciatori

2 minuti di lettura
San Martino di Castrozza non è solo sci, ma anche divertimento e relax con la Strada dei Formaggi.

San Martino di Castrozza è in inverno una bellissima e importante zona sciistica, una zona che offre tracciati con cambi di pendenza e tratti veloci alla portata degli sciatori con poca esperienza ma anche per chi da anni frequenta queste piste e non solo. Sciare a San Martino di Castrozza vuol dire sciare a Pista Colverde, Cristiania, Tognola Uno, Cima Tognola e non solo. Le piste sono innumerevoli, alcune più battute e altre meno, ma sempre interessanti per chi in inverno non ama i Mercatini di Natale e non vuole andare a ciaspolare, ma conoscere un solo sport, lo sci!

san-martino-sci

Scuola di Sci

Per chi ha deciso di passare una settimana bianca a San Martino di Castrozza, magari in compagnia della famiglia o con gli amici, che non sono ottimi sciatori, può cogliere l’occasione ed unire l’utile al dilettevole. A San Martino di Castrozza si trovano infatti tantissime piste da sci e anche tante scuole e istruttori per imparare a sciare e per avvicinarsi al mondo della montagna anche in inverno.

La Scuola Italiana Sci San Martino di Castrozza A.t.p. con oltre 70 anni di esperienza, riunisce oltre 100 maestri di sci qualificati, allenatori federali, istruttori, specializzati nell’insegnamento in lingue straniere anche ai bambini. La cosa bella è che durante le lezioni di primo livello, l’assicurazione è gratuita.

trentino-strada-formaggi

Strada dei Formaggi

Lungo la valle di Primiero si trova la Strada dei Formaggi delle Dolomiti. Qui si concentra una ricca produzione casearia e una serie di prodotti di nicchia che da sempre attirano i visitatori e gli ospiti del Trentino. Le ricotte fresche e affumicate o la Tosèla raccontano e fanno vivere quasi un sogno, le notti nelle malghe, la natura e la bellezza della vita contadina sulle Dolomiti. Un percorso da non perdere, non solo per assaggiare queste specialità, ma anche per riportarle a casa e per far vivere anche a chi non è venuto in vacanza con noi il vero gusto del formaggio di San Martino di Castrozza.

san-martino-hotel

Dove dormire

Quando si pensa alla settimana bianca in montagna, il primo pensiero è sempre quello di immaginarci sugli sci o in mezzo alla neve a fare i pupazzi, il secondo è quello che ci porta a ricercare il posto giusto per rilassarci e pernottare al miglior rapporto qualità prezzo. Pensarlo è del tutto normale e la soluzione non è poi così complicata. L’Hotel Vienna di San Martino di Castrozza propone infatti camere singole, matrimoniali e triple, ma anche suite, adatte per qualunque tipo di soggiorno, in famiglia, con gli amici o con il partner.

All’interno dell’hotel troverete poi anche una parte beauty e benessere per rilassarsi, in coppia o da soli, e una serie di servizi pensati per i bambini e il loro intrattenimento. All’Hotel Vienna è possibile gustare piatti tipici prodotti con ingredienti di stagione e gustosi assaggi di pasticceria fatta in casa, per farsi viziare e coccolare in vacanza.

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.