Brisbane: tutte le possibilità per girare la città risparmiando

Brisbane: tutte le alternative per muoversi in città

Brisbane: tutte le alternative per muoversi in città

Autobus, traghetti, biciclette e monopattini elettrici: a Brisbane troverete senza dubbio la vostra modalità ideale per girare la città risparmiando!

di , | Come Muoversi

Booking.com

Dopo giornate interminabili di voli, scali, notti insonni, eccoci finalmente approdati a Brisbane, la meta finale del nostro viaggio itinerante, il punto di partenza di questa nuova vita in Australia che acquisirà, ne sono certa, il sapore di una splendida avventura.

Raggiunto il nostro alloggio Air BnB super cheap, allocato in un sobborgo verdeggiante della city, ci prendiamo una giornata per l’ambientamento pre-perlustrazione. Disfatti i bagagli e resuscitati dalle 13 ore di sonno non-stop dovute allo stordimento fisiologico del jet lag, ci apprestiamo finalmente al momento tanto atteso: l’uscita per l’esplorazione della zona.

Brisbane, cosa aspettarsi

Brisbane è una brillante città popolata da oltre due milioni di abitanti, ma dovete sapere che con le metropoli canoniche ha ben poco da condividere. Situata sull’omonimo fiume a circa 30 chilometri dalla foce sul Pacifico, questa perla australiana si sviluppa con un andamento prettamente orizzontale. Gli skyline che tanto rammentano la ben nota cugina d’oltre oceano qui, infatti, si concentrano quasi esclusivamente nella zona del CBD: il Central Business District.

Per il resto la città si estende per decine di chilometri da Ovest ad Est declinandosi via via nei vari quartieri che, alternandosi fra loro, popolano le sponde del fiume e con le loro molteplici sfaccettature conferiscono alla city un profilo variopinto e multiculturale.

Potrete ben capire, dunque, che ritrovarsi a 15000 chilometri lontani da casa e scevri di un mezzo di trasporto personale, in una città con una tale non indifferente estensione geografica, non sia stata inizialmente una prospettiva così allettante.
Fortunatamente, il sistema di trasporti pubblici qui funziona perfettamente e nel giro di un paio di giorni abbiamo acquisito un’ottima autonomia nella pianificazione dei nostri tragitti.

Sia che siate come noi backpackers con un Working Holiday Visa e molto tempo a disposizione per vivere la città o normali turisti con l’intento di esplorare il magnifico Queensland, rammentate: la parola d’ordine è GO CARD.
Fra poco, vi spiegherò meglio come funziona.

Biglietti cartacei

Diversamente dal 90% dei sistemi di trasporto cittadini del resto del mondo, qui a Brisbane non esiste la possibilità di acquistare abbonamenti a lungo termine (mensili o annuali). Questa cosa, in tutta onestà, inizialmente ha creato in noi un certo disappunto.

Nel Queensland si paga esattamente in base alla tratta percorsa o eventualmente si può acquistare un daily o weekly ticket.

Per cui normalmente si procede in questo modo: sali sull’autobus, saluti l’autista e gentilmente comunichi la tua destinazione finale. Ti verrà richiesto di pagare una somma che per i nostri standard è abbastanza cospicua e ti viene rilasciata una ricevuta di viaggio cartacea. Da quel momento hai a disposizione due ore per poterti spostare liberamente in tutta la zona inclusa nella tua tariffa di viaggio.

Esistono in tutto 9 zone e i costi al momento partono da un minimo di 3,31 dollari per arrivare ad un massimo di 19,96 dollari.

I biglietti cartacei acquistabili nelle biglietterie o direttamente sui mezzi si suddividono in questo modo:

– Corsa singola con validità massima di 2 ore
– Corsa giornaliera con numero illimitato di viaggi nel corso delle 24 ore
– Corsa settimanale con numero illimitato di viaggi nel corso dei 7 giorni consecutivi all’acquisto.

Sul portale Translink puoi verificare l’aggiornamento in tempo reale delle varie tariffe suddivise per zone.

Metodo Low Cost: Go Card

Fortunatamente, esiste un modo molto più low cost per avvalersi del sistema di mezzi pubblici e, come anticipato poco fa, questo prende il nome di GO CARD.

Si tratta di una carta elettronica nominale che conferisce al possessore uno sconto del 30% sul costo della corsa. Non male, giusto?
Di seguito qualche informazione pratica.

Dove la acquisto?

– Presso le biglietterie delle stazioni ferroviarie
– Presso i distributori automatici allocati nelle stazioni degli autobus
– Presso tutti i negozi 7 Eleven e altri punti vendita autorizzati.

Come funziona?

Al momento dell’acquisto ti verranno richiesti i dati personali e un deposito cauzionale di 10 dollari (rimborsabile) più un minimo di 5 dollari di credito di viaggio.
Da questo momento potrete viaggiare senza interruzioni passando la carta sul lettore elettronico all’inizio e alla fine del vostro tragitto. In automatico vi verrà scalata la tariffa relativa. Anche nel caso della Go Card, vige il discorso delle due ore di validità comprese nella quota versata.

Aree incluse nel servizio

Potrete esplorare tutta la zona del Sud Est del Queensland. Per cui se siete a Brisbane e volete farvi un giretto a Gold Coast ed immergervi nel paradiso dei surfisti, con la vostra Go Card alla mano sarà un gioco da ragazzi raggiungere la spiaggia più famosa d’Australia! Noi l’abbiamo fatto: super fast, easy e anche molto interessante in quanto il treno, attraversando la zona provinciale, vi permetterà di ammirare i piacevolissimi paesini lussureggianti che separano la città dalla costa oceanica.

Come ricaricare la vostra Go Card

Potete ricaricare il saldo dal vostro personale portale on-line sul sito Intralink con carta di credito o prepagata, oppure recandovi presso i rivenditori autorizzati. Interessante la possibilità, per chi come noi ha intenzione di fermarsi molto tempo nel Queensland, di predisporre una ricarica automatica al raggiungimento di una soglia minima che sarete voi a stabilire.

Ma non è finita qua: ecco gli ulteriori vantaggi:

1. Go Card può essere utilizzata su tutti i servizi di autobus, treni, tram e traghetti, incluso l’Airtrain, il mezzo più comodo e veloce per raggiungere la città dall’aeroporto.
Dato che Brisbane si sviluppa lungo il corso del fiume, il sistema di traghetti è super efficiente ed, inoltre, un modo alternativo per esplorare la city da una prospettiva differente.
Tutti i sobborghi che si affacciano sulla sponda del Brisbane River sono visitati dal ferry, il traghetto pubblico, o dal CityCat, una sorta di aliscafo.

2. Le meravigliose Isole di Stradbroke Island, Moreton Island, Fraser Island e le isole della barriera corallina sono tutte raggiungibili via traghetto dal centro della città. In men che non si dica vi trasferirete da un ambiente urbano e super cool ad un vero e proprio Eden subtropicale, dove sarete circondati da delfini, relitti sommersi, foreste pluviali e borghi di pescatori. Beh… direi proprio niente male! :)

3. Al raggiungimento delle 8 corse pagate nel corso della stessa settimana, avrete diritto ad uno sconto del 50% su qualsiasi altro viaggio aggiuntivo svolto nella settimana stessa.

4. Viaggiate fuori dagli orari di punta? Ulteriore 20% di risparmio.

5. Pensionato? Bimbo? Studente? Per te viaggiare nel Queensland costa la metà!
Enrico, il mio compagno venuto con me qui in Australia per seguire un master al college, ha da subito sfruttato questa opportunità.

Non solo mezzi pubblici

Prima di concludere, vorrei inoltre suggerirvi qualche altra alternativa per vagabondare in cerca di meravigliose esperienze fra le vie di questa splendida città. Potrete farlo passeggiando lentamente, assaporando ogni angolino più recondito che vi circonda, seguendo uno dei tantissimi pittoreschi sentieri pedonali, o lasciandovi condurre nell’esplorazione imboccando una delle numerose piste ciclabili.
La crescita esponenziale della regione negli ultimi due decenni ha dato vita ad un intreccio stradale piuttosto intricato. Ad enfatizzare questo aspetto, come già detto, il Brisbane River si snoda serpeggiante attraversando tutta la città e i suoi sobborghi.

Un’ottima idea potrebbe essere quella di munirsi di una mappa aggiornata o di attivare la connessione dati per poter accedere liberamente a Google Maps e non rischiare di perdersi fra gli svariati chilometri di strade urbane.

Cycle 2 City

Anche per questo motivo, la bicicletta è diventata il mezzo preferiti per gli abitanti, ma altresì per gli esploratori casuali.

Cosa dovete fare? Semplicissimo! Iscrivetevi al portale Cycle2City per poter iniziare a noleggiare presso una delle svariate stazioni una bicicletta.
Inoltre, in qualità di nuovi membri, avrete la possibilità di provare gratuitamente il servizio per tre giorni prima di decidere se abbonarvi.

Un modo di viaggiare sicuro, salutare e rilassato ma soprattutto low cost (aggiungete anche il risparmio per il costo dell’abbonamento in palestra). Inoltre, dato che vogliamo bene all’ambiente e da bravi viaggiatori responsabili amiamo prenderci cura del nostro mondo, ricordate che pedalando non si emettono sostanze nocive.

Cosa chiedere di più?
Cycle2City è unico nel suo genere e offre agli abbonati (turisti inclusi) benefit aggiuntivi, fra i quali docce e spogliatoi, armadietti con sistema di sicurezza e servizio di lavanderia.

Amazing Time With Lime: il monopattino elettrico

E per finire… eccolo! Sfreccia in ogni dove con il suo colore verde sgargiante. Siete amanti del divertimento e sempre in cerca di un modo alternativo per compiere azioni ordinarie? Vi annoiate facilmente? Se la risposta è sì, il mezzo giusto per voi è LIME: il monopattino elettrico utilizzabile tramite un’apposita applicazione scaricabile sullo smartphone.

In poche parole: attivando il GPS vi verrà mostrata una mappa con indicata la posizione dei mezzi disponibili a voi più vicini. Super interessante il fatto che dalla mappa potrete visionare anche il livello di batteria e i chilometri di autonomia del monopattino.
Una volta raggiunto un apparecchio, ve ne impossessate attivandolo tramite la scansione del codice QR presente sul mezzo. A questo punto il gioco è fatto: il sistema vi scalerà una tariffa in base ai minuti di utilizzo del servizio. Giunti a destinazione, non dovrete far altro che stazionare il monopattino in una postazione che non sia di intralcio al traffico cittadino e questo diventerà immediatamente disponibile per il fruitore successivo. Non vi viene voglia di provarlo??

In città ci si muove anche free

In conclusione vi segnalo anche l’esistenza del City Loop o lo Spring Hill Loop: autobus distinguibili dagli altri per i distintivi colori rosso e giallo acceso, che muovendosi ad anello nell’area del CBD, vi recheranno presso le aree di maggior interesse turistico.

Insomma, tirando le somme, sarete d’accordo che Brisbane offre un servizio di trasporto atto ad accontentare ogni gusto ed esigenza. I primi passi potranno apparire un tantino complicati, ma una volta presa confidenza con il sistema cittadino, potrete zigzagare fra le anse del fiume ed esperire ogni angolo della terza città più grande d’Australia e della magnifica area circostante, con il suo clima tropicale e le molteplici spiagge paradisiache.

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.