North Stradbroke Island: dove si trova e cosa vedere - Viaggi Low Cost

10 cosa da fare imperdibili a North Stradbroke Island

10 cosa da fare imperdibili a North Stradbroke Island

Un'isola meravigliosa dove animali, natura e uomo convivono in perfetta armonia: se siete amanti di paesaggi naturali e sport, non perdete questo articolo. North Stradbroke Island vi aspetta!

di , | Cosa Fare

Booking.com

Nella Baia di Moreton esiste un’isola che gli australiani con affetto chiamano Straddie. Stiamo parlando di North Stradbroke Island.

Straddie è tante cose:

1. Un antidoto perfetto dalla vita della city per ritrovarsi in meno di un’ora in un paradiso tropicale.

2. La seconda isola di sabbia più grande al mondo

3. Una riserva di storia e tradizione: essa è, infatti, da sempre dimora dei clan Nunukul, Nughi Goenpul.

4. L’habitat di moltissime specie autoctone, fra cui koala, canguri, wallaby, pellicani e molti altri ancora.

La lista potrebbe continuare all’infinito o quasi, ma credo che già questo basti a stuzzicare la vostra curiosità e a convincervi che avrete molti buoni motivi per visitare questo posto meraviglioso.

Vediamolo nei particolari!

North Stradbroke Island: come arrivare

North Stradbroke Island è posizionata a 30 km a sud-est di Brisbane. Come anticipato, è la seconda isola più grande al mondo: 38 chilometri di lunghezza e 11 di lunghezza.

Per raggiungere l’isola, le opzioni sono principalmente due:

Traghetto –> raggiungete Cleveland (circa tre quarti d’ora di strada dal centro di Brisbane, perfettamente collegata dal servizio di trasporti pubblico) e da lì troverete i ferries  che vi condurranno a Dunwich. Vi è anche la possibilità di imbarcare l’automobile o il motociclo. Il tempo di percorrenza è di 40/45 minuti. Sul sito ufficiale trovate il listino prezzi ed anche la timetable con le partenze giornaliere.

Taxi Boat –> molto più veloci (impiegano circa 20/25 minuti) partono sempre da Cleveland e possono trasportare solo persone.

Una volta raggiunta l’Isola: come muoversi

Trattandosi di un’isola principalmente sabbiosa, non vi sono state edificate molte strade in cemento. Vi è tuttavia una sorta di arteria stradale che collega le tre città principali: Dunwich, Amity e Point Lookout, transitabile con qualsiasi mezzo.

Per il resto, è consigliabile percorrere l’isola con un 4×4. Ricordate che per poter guidare sulle spiagge ed in alcune aree è necessario richiedere preventivamente il permesso (troverete maggiori info e la possibilità di acquistare il ticket direttamente online).

Se decidete invece di raggiungere Straddie con le vostre gambette, non preoccupatevi: sull’isola potrete spostarvi facilmente avvalendovi dei trasporti pubblici (autobus e navette, biglietti acquistabili direttamente dal conducente) oppure noleggiando uno scooter o una bicicletta e lanciandovi all’avventura nell’esplorazione di questo luogo selvaggio e straordinario.

Cosa fare a North Stradbroke Island

Se posso darvi un consiglio, concedetevi almeno un paio di giornate sull’isola. Credetemi: comunque non saranno sufficienti per godere al meglio di ogni attrazione che essa ha da offrirvi!

Se siete amanti della natura e dell’avventura, Straddie di certo non saprà deludervi. Di seguito vi elenco le 10 principali attività nelle quali potrete cimentarvi:

1. Snorkeling fra i meravigliosi fondali: le barriere coralline dell’isola pullulano di vita e non sarà difficile incontrare tartarughe, delfini, polipi e centinaia di pesci tropicali (anche qualche squaletto a dirla tutta : )

2. Assistere allo spettacolo della migrazione delle balene: Point Lookout è tra i luoghi migliori al mondo a riguardo, vantando un punto di osservazione privilegiato. Ogni anno – da giugno ad ottobre – si verifica il fenomeno della migrazione verso Nord delle megattere. Io stessa da questa scogliera ne ho viste a decine (vorrei quasi osare dire centinaia) balzare dall’acqua ed esibirsi in spettacolari danze e canti di richiamo. Un’emozione unica, una di quelle cose che una volta nella vita vanno vissute e raccontate un giorno ai propri figli.

3. Noleggiare un 4X4 e guidare lungo km di spiagge selvagge: se approdate a Straddie, questo è un must. Sia che decidiate di noleggiare un mezzo o che scegliate l’opzione “tour con driver”, non potete perdervi questa esperienza unica. Inoltre, potrete anche decidere di campeggiare sulla spiaggia e sperimentare così un’immersione totale in questo paradiso tropicale. Ricordatevi però, come vi dicevo poco fa, che è obbligatorio richiedere ed acquistare un permesso speciale per poter fare tutto ciò.

4. Bird Watching: l’isola ospita oltre 260 specie di uccelli, essendo essa collocata in un punto di sosta strategico sulle rotte migratorie. Tra i tanti vi colpiranno sicuramente i cormorani, i pellicani con la loro mole immensa, le elegantissime aquile di mare, i falchi pescatori sempre intenti a scrutare le onde dell’oceano.

5. Surfare: beh, siamo pur sempre in Australia :) non devo aggiungere altro.

6. Percorrere la panoramica Gorge Walk: situata a Point Lookout, questa passeggiata panoramica lascerà chiunque a bocca aperta. Molto semplice da percorrere, prevede moltissimi punti da cui è possibile avvistare alcuni degli esemplari più straordinari della fauna marina locale: delfini, tartarughe, mante e nella stagione appropriata… anche le balene!

7. Divertirvi ad osservare canguri, wallaby e koala: è vero, si sa… in Australia la popolazione dei marsupiali è praticamente il doppio di quella umana! Tuttavia, non è così immediato avvistarli, soprattutto se si è nei pressi delle grandi città, ed in ogni caso… non appena vi scorgono… generalmente puff! si dileguano in un battito di ciglia! A Straddie, invece, non avrete di questi problemi. Qui infatti canguri e abitanti dell’isola convivono in perfetta armonia, per cui non di rado vi capiterà di scorgere questi simpatici animali brucare l’erba accanto ai panni stesi in giardino o rilassarsi sdraiati all’ombra di qualche panchina nei parchi pubblici.

Su Straddie, inoltre, non è impossibile imbattersi anche nei teneri orsetti ghiotti delle foglioline di eucalipto: un’occasione unica se si pensa che ormai, al giorno d’oggi, i koala allo stato selvaggio sono sempre più una rarità anche qua nella loro terra madre.

8. Escursione al Lago Blu: percorrendo una facile passeggiata di circa 5 chilometri immersa fra foreste di eucalipto e boscaglia, potrete raggiungere questo lago di acqua dolce, un luogo di grande importanza anche per la cultura aborigena locale.

9. Surfare sulle dune: ebbene sì, perché sfegatati amanti del surf quali sono… gli australiani hanno trovato il modo di cavalcare anche le onde di sabbia! E quale posto migliore per cimentarsi in questa divertente attività se non la seconda isola sabbiosa più grande al mondo?

10. Immergersi nella cultura aborigena: le popolazioni Quandamooka hanno vissuto per millenni sull’isola (gli scienziati asseriscono che vi risiedono da almeno 25000 anni!). Si definiscono il popolo della sabbia e dell’acqua nonché i custodi di questa terra. Alcuni tour sull’isola prevedono l’incontro diretto con la popolazione aborigena e la possibilità di visitarne i villaggi, assistere alle cerimonie e alle esibizioni musicali nonché poter esplorare insieme a loro le terre circostanti, scoprendone segreti e affascinanti storie centenarie.

Insomma, direi che di validi motivi per organizzare una fuga a Straddie ve ne ho forniti a dismisura… ora non vi resta che organizzare il vostro prossimo viaggio in Australia stando bene attenti a non escludere quest’isola sensazionale dal vostro programma!

Per ogni informazione visitate il sito ufficiale dell’isola!

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.