Madeira, isola per le vacanze in Portogallo: 10 cose da fare

Madeira: 10 cose da fare nell’isola del Portogallo

Madeira: 10 cose da fare nell’isola del Portogallo

Madeira, una terra quasi sconosciuta ma con tanto fascino. Siamo ancora in Europa, siamo in Portogallo anche se i colori e la gente che abita questo posto ci sembra dire che siamo dall'altra parte del Mondo. Un'isola vulcanica che vale la pena di scoprire.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Secondo la leggenda l’isola farebbe parte del regno di Atlantide, fu scoperta, quasi per caso, da João Gonçalves Zarco, nel 1419, quando approdò sulle sue coste dopo una forte tempesta che aveva mandato al sua nave fuori rotta.

madeira-portogallo

Una terra vulcanica, calda come il cuore della gente che la abita, il clima infatti è mite più o meno durante tutto l’anno e permette così di godere al meglio dei suoi meravigliosi paesaggi. Con questo articolo voglio proporvi quali, secondo la mia esperienza, siano le 10 cose da fare a Madeira.

madeira

1. Visitare Jardim do Mar

Piccolo paesino a sud ovest dell’isola famoso soprattutto tra gli amanti del surf, ma oltre ad essere attorniato dal splendide acque, questa piccola cittadina è visitabile solo ed esclusivamente a piedi,  dal momento che si sviluppa tra calli strette e ciottolate.  Lungo il sentiero che porta in cima alla montagna che sovrasta Jardim do Mar si può ammirare un antico mulino in legno.

madeira-Cabo Giråo

2. Salire in cima a Cabo Giråo 

Una delle più alte scogliere d’Europa, da cui si può ammirare un paesaggio mozzafiato, grazie anche alla terrazza dal pavimento trasparente che permette di ammirare le onde infrangersi sugli scogli a ben 589 metri sotto i nostri piedi.

madeira-Porto Moniz

3. Ammirare le piscine di lava di Porto Moniz

Piccola città situata a nord ovest dell’isola, famosa per le sue piscine di lava che da sempre attirano in egual misura turisti e residenti.  Un sentiero permette di perdersi, per quel poco, tra queste costruzioni di lava naturali, che rispecchiano la loro bellezza nell’acqua trasparente. Il forte Jåo Batista, risalente al 1730, oggi adibito ad acquario, era un tempo stato costruito per difendere la città dai frequenti attacchi dei pirati.

madeira-Levadas

4. Perdersi lungo le Levadas

Levada è un termine che in portoghese indica canali d’acqua costruiti dall’uomo per il trasporto dell’acqua piovana verso i campi. Moltissimi sono i sentieri percorribili all’interno dell’isola, e che offrono a chi li percorre la possibilità di vedere una Madeira selvaggia è nascosta, ma pur sempre affascinante. Per i più esperti sono proposte camminate fino a 7 ore, mente per i meno esperti anche da soli 45 minuti.

madeira-Carros do Cesto

5. Corsa con i Carros do Cesto

I Carros do Cesto non sono altro che piccole slitte di vimini tipiche dell’isola, risalenti all’ottocento, e venivano utilizzate per il trasporto di merci o di legna. È possibile provare l’ebbrezza di una discesa di due chilometri, da Monte fino al centro della città di Funchal, in questi carreiros, spinti da due giovani locali vestiti di bianco. Durante la corsa si raggiungono anche i 50 chilomentri orari.

madeira-Bolo do Caco

6. Assaggiare il Bolo do Caco

Pane tipico dell’isola, farcito con burro aromatizzato all’aglio e servito sempre caldo. Nei bar e ristoranti, se ordinato, è buona usanza mangiarlo come antipasto, ma lo si trova anche come cibo di strada farcito con bacon o Chorizo. Da provare!

poncha

7. Bere la Poncha e il Vinho Madeira

Distillato di canna da zucchero, miele, zucchero, limone e succo di frutta bevuto principalmente dai pescatori dell’isola, decisamente molto forte e dal gusto particolare. Il vinho Madeira è un vino liquoroso tipico di quest’isola, chiamato anche “vinho da roda” (vino di ritorno) perché il suo invecchiamento avveniva nelle stive delle navi.

madeira-Ponta de São Lourenço

8. Ponta de São Lourenço

Nella parte nord est dell’isola si presenta davanti ai nostri occhi un paesaggio diverso da quello rigoglioso e dai colori caldi del resto dell’isola, è Ponta São Lorenҫo. Questa costa allungata dell’isola deve il suo nome alla prima nave che ci approdò, appunto, san Lorenzo. Lo spettacolo è mozzafiato, nonostante l’aridità del territorio, ed è possibile raggiungere la punta della penisola tramite un percorso lungo 10 km.

Madeira-cattedrale

9. Visitare la Cattedrale da Sé a Funchal

Cattedrale della capitale dell’isola, costruita nel 1514 per ordine del re Don Manuel, in stile gotico. Il campanile sovrasta la città e la rende così facilmente raggiungibile, anche perché si trova in uno dei luoghi più turistici della città, dove bancarelle e ristoranti non mancano.

madeira-santana

10. Santana

Cittadina a nord est dell’isola famosa per la presenza di case tipiche. Sono piccole casette triangolari in pietra e dal tetto di paglia. Il tetto di paglia così costruito protegge dal freddo e dal vento d’inverno senza l’ausilio di alcuna stufa. Gli abitanti di Santana sanno bene che i turisti muoiono dalla voglia di visitarle e non si fanno certo pregare in cambio di una piccola offerta libera

Foto di Malcolm BrowneAllie_CaulfieldFeliciano GuimarãesPorto Bay Hotels & ResortsJavi CarreteroPaul MannixDon Amaro

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Lisbona, cosa vedere in tre giorni

Mini guida di Lisbona, cosa vedere in 3 giorni

Lisbona è una città che si può vedere in pochi giorni, o meglio, Lisbona è una città che si può vedere anche in pochi giorni. Sì perché anche...